Calciomercato Napoli, si lavora per il futuro: preso Kiyine dal Chievo

La società partenopea perfeziona il primo colpo per l'estate: dal Chievo arriva l'interessante centrocampista marocchino Kiyine.

1k condivisioni 0 commenti

di - | aggiornato

Share

Lavorare nell'immediato per raccogliere i frutti in futuro. Nonostante l'immobilismo apparente sul calciomercato, il Napoli si muove sotto traccia per costruire quella che sarà la squadra del domani. Sul mondo azzurro si è abbattuto prepotentemente l'uragano PSG, che vorrebbe privare Ancelotti di Allan già a a gennaio. L'eventuale perdita del brasiliano sarebbe un brutto colpo, con il Napoli che si ritroverebbe a dover intervenire in fretta e furia per sostituire un titolare inamovibile.

Detto della trattativa per Barella, considerato dalla società l'erede del motorino verdeoro, il direttore sportivo Cristiano Giuntoli in questo ore ha perfezionato un'altra operazione molto interessante. Si tratta di Sofian Kiyine, centrocampista del Chievo Verona che si sta mettendo in mostra soprattutto da quando alla guida dei clivensi è arrivato Domenico Di Carlo. Il nuovo tecnico del Chievo lo ha trasformato in uno dei suoi giocatori di fiducia, sfruttandolo nel cuore del campo dove Kiyine riesce ad abbinare qualità e quantità in entrambe le fasi di gioco.

Il calciatore verrà bloccato sul calciomercato di gennaio e poi lasciato in prestito al Chievo, col quale potrà giocare tutta la stagione da titolare per poi unirsi ai nuovi compagni a partire dal prossimo mese di luglio. La soluzione sembra ideale per entrambe le parti in causa, con i veronesi che non si vedrebbero privati di un calciatore fondamentale per la già difficile rimonta salvezza, mentre il Napoli potrà valutare con calma la crescita del ragazzo all'interno di un ambiente privo di pressioni.

Sofian Kiyine, centrocampista del Chievo VeronaGetty Images

Calciomercato Napoli, preso Kiyine dal Chievo: arriva a luglio

L'operazione è stata imbastita sulla base di 4 milioni di euro, una cifra assolutamente abbordabile che il Napoli ha deciso di investire su quello che potrebbe diventare ben presto qualcosa più di un semplice giovane prospetto. Kiyine possiede mezzi fisici e atletici importanti, è un destro naturale ma predilige muoversi sul centro sinistra del campo, spesso agendo anche come laterale. Nato a Verviers, in Belgio, da padre marocchino e padre italiana, questo classe 1997 ha cominciato la sua parabola calcistica nelle giovanili dello Standard Liegi, club nel quale è rimasto fino al 2015.

A portarlo in Italia è stato il Chievo, da sempre molto sensibile e attento su queste operazioni di calciomercato a basso costo. Dopo aver esordito in Serie A, i clivensi lo mandano in prestito per un anno alla Salernitana, dove Kiyine si mette in mostra come uno dei migliori giovani talenti della cadetteria. Ci mette davvero poco a conquistarsi un posto da titolare, diventando ben presto una delle colonne della squadra allenata da Stefano Colantuoso. L'anno di apprendistato si è rivelato particolarmente produttivo, tanto che il Chievo in estate lo ha aggregato al gruppo di mister D'Anna, col quale però Kiyine non ha mai legato.

Le sue possibilità di ritagliarsi uno spazio importante sono aumentate poi con Di Carlo, che oggi lo ha promosso a titolare della mediana veneta. Il Napoli è intenzionato a ripetere con lui l'operazione fatta un anno fa con Roberto Inglese, bloccato a gennaio e poi lasciato a maturare. L'epilogo con Inglese però non è andato a buon fine, visto che l'attaccante è stato mandato subito al Parma: Kiyine, dal canto suo, possiede i mezzi per convincere Ancelotti a puntare su di lui e, nel frattempo, ha a disposizione un intero girone di ritorno per farsi notare dal tecnico dei partenopei.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.