Liga: nel Barcellona rischia di esplodere un caso Coutinho

Secondo Cope, i suoi agenti hanno chiamato il club per chiedere spiegazioni sul suo scarso utilizzo. La società "Dembélé sta giocando meglio". A Valencia 17 palle perse.

1k condivisioni 0 commenti

di - | aggiornato

Share

Alla fine, mettendo molte virgolette, è stato il salvatore della patria. Perso il posto da titolare in Liga, Philippe Coutinho è tornato a giocare 90 minuti ieri sera in Coppa del re, a Valencia sul campo del Levante.

Una partita difficile, con i padroni di casa avanti 2-0 già al 18' e il Barcellona delle riserve, diciamolo, sempre a rincorrere: mancavano Messi, Suarez, Jordi Alba, Piqué, Rakitic e Lenglet, lasciati a riposo precauzionale, mentre ter Stegen è rimasto a sfidare il freddo in panchina.

Davanti l'inedito, o quasi, tridente, con Malcom e Coutinho a supporto di Dembelé. Il 26enne brasiliano, che non partiva titolare da un mese - ultima contro il Tottenham in Champions League - è parso frastornato, al punto da totalizzare ben 17 palle perse. Fino al minuto 85, quando l'arbitro De Burgos Bengoetxea ha concesso un rigore al Barça che, con grande freddezza, va detto, l'ex Liverpool ha trasformato, rendendo così meno amara la trasferta valenciana e meno arduo il compito per il ritorno del 17 gennaio al Camp Nou.

Ligagetty
La trasformazione del rigore da parte di Coutinho contro il Levante

Liga, Barcellona: Coutinho è un caso?

Chissà che cosa sarebbe successo se Coutinho avesse fallito la trasformazione di quel rigore. Sarà anche vero che, come si dice, non è da queste cose che si giudica un giocatore, ma il brasiliano già sta vivendo un momento difficile e un errore dal dischetto, dopo una prestazione scialba da titolare, avrebbe complicato oltremodo le cose. Un lieve infortunio prima, la crescita di Dembelé poi, infatti, hanno portato Valverde a ridurre notevolmente il minutaggio di gioco del brasiliano che negli ultimi 4 incontri di Liga ha totalizzato soltanto poco più di 60 minuti in campo.

Coutinho Barcellonagetty

Poco, pochissimo per un giocatore che era stato strappato un anno fa al Liverpool a suon di milioni - 130 più bonus - tanto che Cope ha svelato che i suoi agenti hanno manifestato il loro malcontento e chiesto spiegazioni alla società. Visto, oltre tutto, che a loro risulterebbe che pure all'interno stesso del club vi siano dirigenti che non condividono la gestione del loro assistito da parte di Valverde.

Valverde Egetty

E a proposito del tecnico, le dichiarazioni sue e del suo staff a proposito di Coutinho appaiono quanto meno contrastanti. Se è vero che nei giorni scorsi Valverde aveva detto che il giocatore aveva dato, sta dando e darà molto al Barcellona, il suo assistente Jon Aspiazu giusto ieri si è lasciato sfuggire ben altre parole:

Coutinho forse non è al livello dello scorso anno e Dembélé in questo momento lo ha superato.

Coutinhogetty
Al Barcellona sarà staffetta fra Coutinho e Neymar?

Via Coutinho per prendere Neymar?

Il caso Coutinho, insomma, è ufficialmente aperto in Liga, tanto che da più parti non si escludono clamorosi sviluppi di calciomercato. In pole position ci sarebbe il Manchester United che da tempo sta sondando il terreno per riportare il brasiliano in Premier League. Woodward, però, deve essere pronto a firmare un assegno davvero "straordinario", perché voci riferite da Espn sostengono che il Barcellona punti sulla cessione dell'ex Liverpool per finanziare l'operazione di rientro di Neymar dal PSG. Prossimamente, insomma, potrebbero davvero accendersi i fuochi d'artificio.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.