Premier League, Netflix finisce nella rivalità Newcastle-Sunderland

Altro capitolo della storica rivalità. 2800 tifosi del Newcastle sono andati a Sunderland per una partita di un torneo giovanile e hanno intonato un coro che ha fatto il giro del web: "Vi abbiamo visto piangere su Netflix".

403 condivisioni 0 commenti

di - | aggiornato

Share

C'è una rivalità che da sempre anima il nord est dell'Inghilterra. Dal giorno che si è cominciato a giocare a calcio in due città divise da altrettanti fiumi e da una manciata di miglia: Newcastle e Sunderland. La prima bagnata dal corso del fiume Tyne, l'altra da quello del Wear. E infatti lassù questa sfida è conosciuta come Tyne-Wear derby, un derby che oggi non caratterizza più la Premier League dopo la retrocessione dei Black Cats. Le schermaglie tra le due città hanno origini lontane cinque secoli. 

Bisogna tornare a metà '500, quando un provvedimento firmato direttamente da re Carlo I dava a Newcastle il monopolio sulle spedizioni di carbone nel resto del regno, mettendo quindi in una posizione di subalternità Sunderland. 

Ma la miccia si accese definitivamente nel corso della guerra civile inglese circa un secolo dopo. Sunderland si schierò apertamente con Oliver Cromwell e i Parlamentaristi, mentre Newcastle rimase lealista e fedele alla corona. L'odio tra le due città sfociò nella battaglia di Boldon Hill. Nei secoli successivi e con l'inizio della rivoluzione industriale la rivalità continuò soprattutto nell'ambito dei cantieri navali. Il calcio, a fine '800, divenne il nuovo teatro su cui sfogare questa profonda rivalità.

Premier League, i tifosi del Newcastle prendono in giro quelli del SunderlandGetty Images

Premier League, i tifosi del Newcastle e l'esilarante sfottò ai rivali del Sunderland

Il primo confronto ufficiale tra le due squadre risale al 1888 in un match di FA Cup che vide imporsi 2-0 il Sunderland. Il derby si è giocato 148 volte e il bilancio sorride, seppur di poco, ai Magpies che hanno vinto 51 volte contro i 48 successi dei Black Cats. 49 sono stati invece i pareggi. L'ultimo Tyne-Wear derby in Premier League risale al 20 marzo 2016 e terminò 1-1 con le reti di Defoe e Mitrovic. 

Poi la doppia retrocessione del Sunderland che oggi milita in League One. Una doppio salto all'indietro vissuto con orgoglio dai tifosi che hanno continuato a seguire con passione la squadra anche nelle difficoltà. Tanto da ispirare un documentario prodotto da Netflix chiamato "Sunderland 'Til I Die". 

Un assist che i tifosi del Newcastle non si sono fatti sfuggire. Senza possibilità d'incontrarsi in Premier League, teatro dello scontro è stata una partita valida per il Checkatrade Trophy e che ha visto protagonista la squadra Under 23 dei Magpies contro i pari età dei Black Cats che si sono imposti 4-0. Anche grazie all'aiuto di alcuni giocatori provenienti dalla prima squadra. 2800 tifosi del Newcastle sono accorsi allo Stadium Of Light e hanno intonato diversi cori di scherno verso i rivali. Uno in particolare ha fatto il giro del web: "We’ve seen you cry on Netflix". Vi abbiamo visto piangere su Netflix. Riferimento crudo al documentario sopracitato. E nuovo capitolo della storica rivalità del nord-est.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.