Premier League, nuovo rinvio per lo stadio del Tottenham: "Scusateci"

Nuovi ritardi sulla tabella di marcia, il nuovo White Hart Lane non aprirà prima di metà marzo. L'apertura era prevista inizialmente per inizio stagione. Tifosi scontenti e il club si scusa.

0 condivisioni 0 commenti

di

Share

Sta diventando un caso clamoroso quello relativo al nuovo White Hart Lane, futura casa del Tottenham. Il club londinese infatti ha comunicato un nuovo rinvio dell'apertura dell'impianto. Un'odissea iniziata ad agosto e che sembra ancora lontana dall'approdo a un porto sicuro. La struttura è ultimata, c'è uno stadio futuristico pronto per essere abitato, uno dei più belli del mondo per quanto sia stato possibile vedere dalle prime immagini. L'ennesimo gioiello della Premier League

Sorto sulle ceneri del vecchio White Hart Lane, doveva essere pronto per l'inizio della stagione, ma diversi elementi ne hanno causato il differimento dell'apertura, tra questi i problemi agli impianti di sicurezza. La prima data utile sembrava essere quella del 15 dicembre, in occasione della partita di Premier League contro il Burnley. Così invece non è stato. 

I problemi non sono stati risolti e a questi si sono aggiunte anche le difficoltà a realizzare gli eventi di prova nel corso del mese di dicembre. Queste sono operazioni fondamentali per gestire i flussi di ingresso e uscita dagli impianti e l'organizzazione interna allo stadio. Intoppi sorti soprattutto per le difficoltà nel reperire il personale e nel coinvolgere il numero adeguato di forze dell'ordine. 

Premier, nuovo stadio del TottenhamGetty Images

Premier League, il Tottenham comunica il nuovo ritardo e si scusa con i tifosi

La data giusta, allora, sembrava essere quella del 13 gennaio. In calendario la super sfida contro il Manchester United. Niente, nuovi disguidi e nuovo rinvio. Tutto rimandato al 2 febbraio quando a Londra arriverà il Newcastle di Rafa Benitez per la sfida di Premier League. Oggi invece il nuovo comunicato del club che gela il popolo Spurs e allunga il soggiorno a Wembley, attuale e provvisoria casa del Tottenham, che tramite il proprio sito ufficiale ha informato i tifosi:

Oggi abbiamo ricevuto aggiornamenti dalle aziende coinvolte nel fondamentale sistema di sicurezza del nostro nuovo stadio. Nei mesi passati sono stati effettuati lavori correttivi, risolti i problemi con i sofwtare e abbiamo provveduto agli incrementi delle attrezzature d’installazione. Stiamo adesso tenendo i contatti con gli appaltatori e la torre di controllo all’Haringey Council per organizzare il programma di collaudo, fissare le date dei test e controllo e programmare un test-event formale

Un processo piuttosto lungo che non si concluderà prima di marzo. I tifosi del Tottenham dunque dovranno aspettare almeno due mesi prima di vedere la propria squadra giocare nel nuovo White Hart Lane. Il club quindi giocherà anche gli ottavi di Champions League contro il Borussia Dortmund a Wembley. Così come le sfide di Premier League contro Watford, Newcastle e Leicester e il quinto turno di FA Cup, se il Tottenham dovesse proseguire il suo cammino nella competizione. 

Il nuovo rinvio ha provocato diverse polemiche e critiche tra i tifosi degli Spurs e anche sfottò da parte di quelli dell'Arsenal che, invece, il loro stadio ce lo hanno ormai da diversi anni. Il chairman del Tottenham, Daniel Levy, ha voluto porgere le scuse al pubblico e rassicurarli sulle prossime tappe che porteranno alla definitiva apertura dell'impianto: 

Vorrei chiedere scusa ai nostri tifosi e ringraziarli per la pazienza che stanno mostrando. La risposta che abbiamo ricevuto da coloro che erano presenti all’evento di familiarizzazione con il nuovo stadio è stata fantastica e ha rafforzato la nostra volontà nel consegnare un’eccezionale esperienza a tutti. Ora tenteremo di chiarire i programmi in merito ai piani di collaudo degli edifici e alle date degli eventi di prova. Dopodiché forniremo ulteriori informazioni su questi nelle prossime due o tre settimane.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.