Capocannonieri d'Europa, la Top 5: ecco chi ha segnato di più

Da Messi a CR7, passando per Kane e Mbappé fino alle sorprese in Bundesliga. Chi domina la classifica marcatori nei principali campionati europei?

0 condivisioni 0 commenti

di

Share

Con l'inizio del 2019 e nel pieno della pausa invernale, la classifica marcatori non subisce variazioni e il vertice rimane immutato. Nei 5 principali campionati europei, l'etichetta provvisoria di capocannoniere viene assegnata a nomi di spessore e tutto sommato pronosticabili, eccezion fatta per il caso della Bundesliga, con due outsider ex aequo a contendersi il primato.

In Germania, così come in Italia, Francia e Spagna, il calciatore con più reti all'attivo è anche primo in classifica con il proprio club. In due casi, poi, il capocannoniere è un esordiente nel campionato di appartenenza.

Fino a questo momento, solo un calciatore è riuscito ad andare in doppia cifra sia per quanto riguarda i gol segnati, sia in relazione agli assist forniti ai compagni. Esiste anche un caso opposto, ovvero quello di un capocannoniere che non ha sfornato neanche un suggerimento decisivo. Questo l'elenco dei marcatori più prolifici d'Europa:

Capocannonieri d'Europa, è sempre un affare tra Messi e Cristiano RonaldoGetty Images
Capocannonieri d'Europa, è sempre un affare tra Messi e Cristiano Ronaldo

Capocannonieri d'Europa, chi ha segnato di più?

Il trasferimento dal Real Madrid alla Juventus non ha impedito a Cristiano Ronaldo di mantenere intatto il suo ruolo nel duopolio con Messi. CR7 e la Pulce sono i due bomber che guidano la classifica, con l'argentino che sta provando a fare il vuoto. La concorrenza non molla, Kane su tutti.

Liga, Messi re di gol e assist

Con il Barcellona che è tornato saldamente in testa alla classifica, Messi domina sia la classifica marcatori sia quella degli assist. 16 reti messe a segno in altrettante partite giocate, una tripletta nel 5-0 al Levante e 11 assist all'attivo, di cui 6 consecutivi dal 24 novembre al 22 dicembre. Segue Suarez con 12 gol e 4 assist.

MessiGetty Images
Messi domina in Liga, solo lui in doppia cifra di gol e assist

Serie A, CR7 fa capire chi comanda

Dopo l'ambientamento iniziale nel nuovo campionato, CR7 ha impiegato poco tempo per risalire la classifica e piazzarsi in vetta. La Juventus è imprendibile anche grazie ai suoi 14 gol, con 3 doppiette contro Sassuolo, Empoli e Sampdoria, più 6 assist, 3 dei quali nel big-match del 29 settembre contro il Napoli. Piatek gli ha ceduto il posto e lo insegue con 13 gol.

CR7Getty Images
Cristiano Ronaldo ha superato Piatek: è il capocannoniere della Serie A con 14 gol

Premier League, Kane lotta con Aubameyang

Se la corsa al titolo è sempre più un affare tra Liverpool e Manchester City, il duello dei capocannonieri è un North London Derby. 14 gol e 4 assist per Harry Kane, che sta tenendo vivo il Tottenham nel ruolo di terzo incomodo al vertice. Stesso bottino di reti per Pierre-Emerick Aubameyang: l'attaccante dell'Arsenal, però, ha sfornato un assist in meno rispetto al rivale. Dietro di loro c'è Salah con 13 gol e 7 assist.

KaneGetty Images
Kane capocannoniere, ma divide il trono con Aubameyang

Ligue 1, Mbappé davanti a Neymar

In un campionato senza storia, il PSG può concentrarsi sulla sfida tra Kylian Mbappé e Neymar. Il francese è in testa alla classifica marcatori grazie ai 13 gol messi a segno, arricchiti da 6 assist. Il brasiliano rimane in scia con 11 reti e 5 assist, ma tra i due ci sono due nomi a 12 gol: Pepe del Lille e Sala del Nantes. O Ney è a braccetto con Thauvin del Marsiglia, il terzo bomber della capolista nei primi 6 posti è Cavani a quota 10.

MGetty Images
Mbappé capocannoniere in Ligue 1, Neymar lo insegue con 2 gol in meno

Bundesliga, duello Jovic-Alcacer

Reus e Werner hanno segnato 11 gol a testa, Lewandowski è fermo a 10. La Bundesliga si ritrova con due nomi a sorpresa come capocannonieri: Luka Jovic, 21enne serbo, ha preso in mano le redini dell'Eintracht e lo sta portando nelle zone europee con 12 gol e 4 assist all'attivo. Paco Alcacer, provvidenziale per la capolista Borussia Dortmund, ha segnato lo stesso numero di reti ma senza fornire assist. Un dettaglio: lo spagnolo è al primo anno in Germania e ha giocato solo 502 minuti in campionato. In media, gli bastano poco meno di 42 minuti per segnare un gol.

AlcacerGetty Images
Paco Alcacer da urlo: un gol ogni 42 minuti in Bundesliga

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.