UFC: ladro cerca di derubare Polyana Viana ma viene malmenato

La lottatrice è stata aggredita a Rio de Janeiro ma ha colpito con calci e pugni il criminale: "Dopo che l'ho picchiato ha chiesto di aspettare la polizia".

0 condivisioni 0 commenti

di

Share

Brutta disavventura per Polyana Viana: la lottatrice UFC si trovava in Brasile (suo paese natale) ed è stata aggredita da un ladro che ha provato a derubarla dopo averla minacciata. Un'esperienza di sicuro traumatica per lei che però si è rivelata altrettanto traumatica per il criminale.

La lottatrice ha infatti reagito al tentativo di furto prendendo a calci e pugni il ladro per poi stenderlo con una presa di sottomissione, tutto fra l'indifferenza dei passanti che non capivano cosa stesse succedendo. Ad avere la peggio nella colluttazione è stato proprio l'uomo come dimostrato dalle foto diffuse da Dana White, patron UFC.

A sinistra c'è Polyana Viana, a destra c'è il tizio che ha provato a derubarla. #Pessimaidea

La stessa Viana ha poi descritto la disavventura, spiegando anche come ha reagito il ladro (Max Gadelha Barbosa, uscito da poco di galera) dopo essere stato letteralmente massacrato dalla 26enne brasiliana che ha dimostrato di valere il soprannome che le è stato dato in UFC: "La dama di ferro".

Stavo aspettando l'auto sotto il mio appartamento e mi ha chiesto di dargli il telefono dicendo di essere armato, così l'ho preso a pugni e calci. Lui si è spaventato e mi ha detto di chiamare la polizia. Aveva paura lo picchiassi ancora.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.