Liga, caos Bale: il Real Madrid perde, lui lascia il Bernabeu in anticipo

Il gallese era in un palchetto con alcuni amici, ha guardato la partita su un monitor e poi ha lasciato lo stadio quando il Real era sotto di un gol e mancavano 12' alla fine. In Spagna ora è polemica.

0 condivisioni 0 commenti

di

Share

Gareth Bale è ormai un caso vero e proprio. Nella crisi che sembra senza fine del Real Madrid in Liga, si aggiunge quella del gallese che al momento è ai box per l'ennesimo infortunio muscolare. Il numero 23 da quando veste la maglia dei Blancos. Una cifra fuori dal comune che ha scatenato reazioni quasi isteriche nel pubblico della Casa Blanca e nella stampa vicina alle sorti dei Real. 

Per l'ex Tottenham è stato coniato da AS il nomignolo poco edificante di "Mister Cristal", mentre alcuni tifosi sui social lo hanno soprannominato Cristal Bale per evidenziare la sua fragilità fisica. Etichette a parte, la posizione di Gareth Bale al Real Madrid è sempre meno stabile.  Il gallese doveva raccogliere l'eredità di Cristiano Ronaldo dopo il passaggio del portoghese alla Juventus, ma il rendimento dei due non è paragonabile.

Bale ha segnato 10 gol in 23 presenze e fornito 5 assist. Cristiano è a quota 15 reti e 8 assist. Ma è soprattutto l'assenza di Bale nelle partite che contano a far interrogare gli addetti ai lavori. Sì, c'è la tripletta nella finale del Mondiale per club, ma i Kashima Antlers non possono essere considerati avversari particolarmente probanti. Zero gol contro Atletico, Barcellona e Siviglia in Liga e soprattutto prestazioni anonime. Per chi doveva essere l'erede di CR7 è un ruolino poco incoraggiante.

Liga, Bale-Real aria d'addioGetty Images

Liga, Real Madrid: Bale scappa dal Bernabeu e scoppia il caso

A complicare la situazione c'è la notizia rilanciata dalla trasmissione radiofonica "El Chiringuito" che ha pizzicato Bale mentre usciva a tutta velocità con la sua auto dallo stadio mentre i suoi compagni erano impegnati nella sfida di Liga contro la Real Sociedad. La ricostruzione dei fatti è piuttosto chiara. Il Real Madrid è sotto di un gol nella sfida contro la squadra ospite, è il 78' quando Bale lascia il suo posto e fugge via dal Bernabeu. 

Un comportamento che ha gettato benzina sul fuoco in un momento in cui i rapporti tra il classe '87 e il Real sono già tesi. È vero che i giocatori infortunati o squalificati non sono obbligati a rimanere in tribuna fino al fischio finale, ma in un momento delicato come quello che stanno vivendo squadra e Bale ci si aspettava un atteggiamento diverso. Questo, secondo la stampa iberica, dimostra come all'interno dello spogliatoio del Madrid i rapporti siano ormai ridotti al minimo e che manchi totalmente uno spirito di squadra.

Bale era in un palchetto insieme ad alcuni amici, è stato più volte inquadrato dalla telecamere mentre guardava il match dal piccolo schermo davanti a sé e non direttamente. Un altro piccolo dettaglio che ha infastidito il mondo Blanco. Come le risate e gli scherzi mentre la squadra soccombeva contro la Real Sociedad (la partita finirà poi 0-2). Bale poi ha salutato tutti ed è uscito quando mancavano 12 minuti alla fine. Prima del secondo gol ospite

Un amore mai scoppiato

Quello tra Bale e il Real - scrivono in Spagna - è un amore mai esploso. Il gallese è il giocatore più pagato nella storia del club. Nell'estate 2013, per dare l'assalto alla Decima, Florentino Perez decise di sborsare 101 milioni di euro per strappare il talento gallese al Tottenham. Una cifra super, che superò i 94 milioni spesi quattro anni prima per acquistare Cristiano Ronaldo. 

Ma la spesa non è poi corrisposta al rendimento che ci si aspettava. Oscurato da Ronaldo e frenato da tanti infortuni, Bale non è mai riuscito a conquistare i cuori dei tifosi e del mondo Real Madrid. Il gallese, dopo le prime due stagioni, non ha mai superato le 40 presenze in stagione considerando tutte le competizioni. Non ha ancora imparato a esprimersi in spagnolo, rilascia tutte le interviste in inglese e non è un mistero che il desiderio sia quello di tornare in Premier. Bale non è sereno, si sente un pesce fuor d'acqua.

Su di lui si sono mossi Tottenham e Manchester United. I due club che più degli altri hanno mostrato interesse. E in estate un divorzio dal Real sembra inevitabile. Anche perché a Madrid ormai si è capito di aver chiuso un ciclo e il rinnovamento sarà profondo. Bale sarà uno dei partenti e così si metterà la parola fine su un amore mai nato. Un rapporto che sembra ormai una costrizione. Per l'insoddisfazione di tutte le parti in causa. 

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.