Dani Alves su Neymar: "Come CR7, criticato perché bello, ricco e famoso"

Secondo l'esterno del Paris Saint-Germain, il suo compagno di squadra e connazionale riceve le stesse critiche di Cristiano Ronaldo per via delle sue qualità.

0 condivisioni 0 commenti

di

Share

Sono entrambi fenomeni, è vero. Così come lo è il fatto che sul campo parlino la stessa lingua. Ma lo è anche che fino a questo momento, Cristiano Ronaldo ha dimostrato (e vinto) molto più di Neymar. Dalla sua parte d'altronde ci sono nove anni di più sulla carta d'identità, il brasiliano ha ancora davanti a sé di sicuro una carriera più lunga per tentare di recuperare il gap.

Per Dani Alves, comunque, i due hanno già qualcosa in comune che va oltre il puro talento. L'esterno brasiliano del Psg ne ha parlato ai microfoni di Folha de Sao Paulo partendo dalle tante critiche ricevute da Neymar per la sua tendenza ad accentuare i danni di ogni intervento ricevuto:

Lui è un uomo, non una macchina. Ma purtroppo non c’è un modo per isolarsi da certe critiche. Ci accomuna una forte fratellanza, per me è come un fratello. So tutto quello che gli passa per la testa e posso garantire che parliamo di una persona molto intelligente.

Psg, Dani Alves e Neymar compagni di squadraGetty Images
Dani Alves e Neymar con la maglia del Psg

Dani Alves paragona Neymar a Cristiano Ronaldo

A giudizio di Dani Alves, poi, Neymar ha molti punti in comune con Cristiano Ronaldo:

Possiede tutto quello che oggi provoca invidia nelle persone: è un ragazzo milionario, famoso, bello. Come Cristiano Ronaldo insomma. Per questo viene criticato da chi non potrà mai essere come lui.

Dani Alves poi ha parlato anche della sua situazione, visto che per colpa di un infortunio al ginocchio non è ancora riuscito a dare il suo contributo in questa stagione con la maglia del Psg:

Anche se il calcio di oggi è molto fisico, tutto resta basato sull’intelligenza. Io non sono un idiota, so che quando raggiungi una certa età le persone possono pensare che tu non possa dare di più. Tuttavia la preparazione è più mentale che fisica. Ho giocato con Xavi e so bene che nessuno è più veloce della palla.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.