Calciomercato, le squadre che hanno speso di più dal 2016: Juve prima

La Juventus ha speso 608 milioni di euro, più di Manchester City e Barcellona che completano il podio di questa speciale classifica. Assente il Real, presente l'Everton.

0 condivisioni 0 commenti

di

Share

Tempo di calciomercato, tempo di trattative che alimentano la fantasia dei tifosi e i sogni degli allenatori. Tempo di denaro che tintinna per far vacillare i club detentori del calciatore desiderato. Certo, la finestra di gennaio non è spettacolare e scoppiettante come quella estiva, visti anche i tempi più ridotti, ma c'è comunque margine per incrementare una classifica speciale che vede al comando la Juventus. 

La classifica - stilata da Sky Sport - è quella dei club che hanno speso di più sul mercato negli ultimi due anni. Cioè dalla stagione 2016-2017 a oggi. Bianconeri in testa con un esborso pari a 608 milioni di euro. Sul podio, al secondo posto, troviamo il Manchester City e sul terzo gradino il Barcellona. Pesa molto ovviamente l'operazione Cristiano Ronaldo, ma la Juventus è ormai da considerarsi a tutti gli effetti una delle regine d'Europa e la graduatoria in questione lo testimonia ulteriormente.

Nessun'altra società italiana è presente nella top 5 e nemmeno scorrendo la classifica fino all'ottavo posto si incontrano club del nostro paese. Domina la Premier League con cinque rappresentanti su otto. A sorpresa c'è l'Everton e non il Real Madrid, che negli ultimi anni ha contenuto le spese sul calciomercato senza però risentirne in termini di risultati.

Calciomercato, che acquisti con Cancelo e RonaldoGetty Images

Calciomercato: la classifica delle squadre che hanno speso di più dal 2016 a oggi

  • Juventus: 608 milioni 
  • Manchester City: 602 milioni
  • Barcellona: 601 milioni
  • Chelsea: 594 milioni
  • PSG: 549 milioni
  • Manchester United: 466 milioni
  • Liverpool: 430 milioni
  • Everton: 388 milioni
Calciomercato, Coutinho 160 milioni dal BarcellonaGetty Images

Juventus in testa col fattore Cristiano Ronaldo, Man City e Barcellona sul podio

Guida la Juventus con una spesa totale di 608 milioni di euro. L'ultima sessione estiva ha contribuito eccome a far guadagnare la testa della classifica al club di Andrea Agnelli. I 112 milioni spesi per Ronaldo fanno già fare alla Juve un enorme balzo in avanti. A questi vanno aggiunti i 40 milioni versati al Valencia per Joao Cancelo e i 35 corrisposti al Milan per Leonardo Bonucci. Totale? Solo per questi tre i bianconeri hanno speso 187 milioni di euro. Da segnalare anche i 106 milioni per il trio Bernardeschi-Matuidi-Douglas Costa. E nell'estate 2016 fece scalpore il doppio colpo dalle concorrenti Roma e Napoli: Pjanic+Higuain arrivarono per 122 milioni.

Al secondo posto di questa classifica si piazza il Manchester City con 602 milioni. Nell'ultima estate un solo acquisto di peso: dal Leicester City è arrivato Riyad Mahrez per 68 milioni di euro. I Citizens si erano scatenati soprattutto nell'estate 2017, quando alla corte di Guardiola erano arrivati tanti giocatori e per tanti soldi. Un esempio? Per Benjamin Mendy sono stati spesi 57,5 milioni di euro. Ma il giocatore più esoso della campagna fu Aymeric Laporte: per strapparlo all'Athletic Bilbao furono necessari 65 milioni. Insieme a loro sbarcarono a Manchester anche Walker, Ederson, Bernardo Silva e Danilo per un totale di altri 172 milioni di euro. Senza dimenticare i 138 milioni sborsati nel 2016 per Stones, Gabriel Jesus e Sané. 

Terzo il Barcellona con 601 milioni spesi in due anni e mezzo. Barça che in estate ha avuto in Malcom l'acquisto più caro: 41 milioni di euro al Bordeaux. Ma la spesa totale si attesta a 127 milioni perché sono arrivati anche Vidal dal Bayern per 18 milioni, Arthur dal Gremio per 31 e Lenglet dal Siviglia per 36. Gli acquisti più pesanti, però, restano quelli della stagione 2017-2018: prima Ousmane Dembelé, costato 115 milioni dal Borussia Dortmund, e poi Coutinho, pagato oltre 160 milioni di euro per un totale di 275 milioni di euro. Pesano sul bilancio anche i 113 milioni spesi per Andre Gomes, Paulinho e Semedo. Forse un po' troppi col senno di poi.

Calciomercato, Neymar l'acquisto più caro del PSGGetty Images

PSG solo quinto, Everton ottavo e poco staccato dal Liverpool

Fa impressione vedere il PSG degli sceicchi solo quinto nella classifica degli spendaccioni del calciomercato. Il club parigino, nelle ultime due stagioni e mezzo, ha speso "solo" 549 milioni di euro. I colpi più clamorosi sono quelli che hanno portato a Parigi Neymar e Mbappé. Il brasiliano è costato 222 milioni di euro e il francese 180. Spiccano nel 2016 i 52 milioni sborsati per Krychowiak e Jesé: due giocatori che poi non hanno offerto il rendimento sperato e pagato.

Prima del PSG in classifica si piazza il Chelsea di Abramovich con 594 milioni. Cifra che crescerà grazie al già piazzato acquisto di Pulisic dal Borussia Dortmund per 64 milioni di euro. Da segnalare anche gli onerosi arrivi di Kepa dal Bilbao per 80 milioni di euro e di Jorginho dal Napoli per 57 milioni. Nell'estate 2016 dal Marsiglia arrivò Batshuayi per quasi 40 milioni, poi il duo Kanté-David Luiz per 70 milioni. Senza dimenticare i 106 milioni spesi nel 2017 per la coppia Morata-Bakayoko. 

Calciomercato, Salah e Van Dijk oltre 100 milioni per il LiverpoolGetty Images

In sesta piazza c'è il Manchester United con 466 milioni spesi. Il colpo più caro resta Paul Pogba, pagato 105 milioni nel 2016 dalla Juventus. Segue Romelu Lukaku, lasciato partire dall'Everton solo di fronte a un'offerta da 85 milioni di euro. In estate spesi 81 milioni per Fred e Diogo Dalot, arrivati rispettivamente dallo Shakhtar e dal Porto. La coppia centrale Bailly-Lindelöf è costata allo United 73 milioni. Poi troviamo il Liverpool con 430 milioni. Acquisto più esoso? Virgil Van Dijk, pagato 79 milioni dal Southampton. Alisson si deve accontentare del secondo posto: per lui sono bastati 62,5 milioni. Molto caro anche Naby Keita che il Lipsia ha lasciato andar via solo per 60 milioni di euro, dieci in meno di quelli necessari per convincere la Roma a cedere Salah.

Dietro ai Reds si posiziona l'altra squadra di Liverpool, l'Everton, che negli ultimi 30 mesi ha speso la bellezza di 388 milioni. Più di Real Madrid, Atletico e Bayern Monaco, per intenderci. I Toffees hanno speso 49,4 milioni per acquistare, un anno fa, Gylfi Sigurdsson dallo Swansea. È stato l'acquisto record nella storia del club che nell'ultima sessione estiva ha recitato un ruolo da protagonista. Presi Richarlison per 39,2 milioni dal Watford, Yerry Mina per 30,2 milioni dal Barcellona e Lucas Digne per 20,2 sempre dai blaugrana. Totale? 89,6 milioni. Mica male per una squadra che nelle ultime due stagioni non è mai andata oltre il settimo posto in Premier. 

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.