MotoGP, Tapiro d'Oro per Valentino Rossi: "Non ho vinto, mi dispiace"

Valerio Staffelli, inviato di "Striscia la Notizia", ha consegnato il Tapiro d'Oro a Valentino Rossi. Causale? Gli "zero tituli" nel Mondiale MotoGP 2018.

0 condivisioni 0 commenti

di - | aggiornato

Share

La stagione 2018 di MotoGP è una delle più deludenti nella carriera di Valentino Rossi, nonostante abbia concluso il Mondiale con il terzo posto in classifica, blindato solo nell'ultimo Gran Premio a Valencia dagli attacchi del collega Maverick Vinales. Per rintracciare un'annata peggiore bisognerebbe risalire al biennio Ducati 2011-2012 (tre podi in due stagioni). La vittoria nel box #VR46 latita dal Gran Premio di Assen del 25 giugno 2017, l'anno scorso solo cinque podi, l'ultimo dei quali al Sachsenring, prima della pausa estiva.

A influire sui risultati soprattutto il gap tecnico della Yamaha M1 rispetto alle concorrenti Honda e Ducati, incapace di adattare l'elettronica al motore troppo aggressivo, soffrendo di conseguenza di mancanza di grip soprattutto con le gomme usate (il cosiddetto spinning) e carente in fase di accelerazione. Negli ultimi test di Valencia e Jerez gli ingegneri di Iwata hanno risposto alle pressanti richieste di Rossi e Vinales con due differenti specifiche di motore quattro cilindri in linea, ma il rischio è che possano creare ulteriore confusione nel Blue Team. Da un lato lo spagnolo sembra soddisfatto di quanto portato in pista a fine novembre, dall'altro il campione di Tavullia si dice in parte deluso per le soluzioni avanzate dalla casa nipponica e spera in una terza specifica a Sepang.

La stagione 2019 della MotoGP riprenderà con il test IRTA di Sepang in programma dal 6 all'8 febbraio, mentre dall'1 al 3 potranno girare i collaudatori, per spianare la strada ai piloti. Sarà un banco di prova già cruciale per Valentino Rossi e Yamaha, perché in questa pre-season saranno solo due le sessioni di prove ufficiali (non ci sarà più il consueto appuntamento invernale a Phillip Island). Con due campionati ancora da disputare il Dottore vuole togliersi ancora qualche soddisfazione prima di appendere il casco al chiodo, ma senza l'aiuto della Casa madre il rischio è di ritrovarsi ancora una volta a rincorrere gli avversari.

MotoGP, un Tapiro per gli "zero tituli" del 2018

A consegnare il primo "premio" del 2019 a Valentino Rossi ci ha pensato il noto programma satirico 'Striscia la Notizia'. Un Tapiro d'Oro per gli "zero tituli" (come direbbe Mourinhho...) dell'anno scorso e in segno di buon augurio per il prossimo campionato del mondo di MotoGP che prenderà il via a marzo con il classico appuntamento in Qatar.

È stata una stagione difficile, non sono riuscito a vincere neanche una gara e questo mi dispiace un sacco - ha ammesso Valentino Rossi -. Ho vinto la gara al Ranch, abbiamo lottato io e Franco Morbidelli contro Mattia Pasini e Franco Baldassarri proprio fino all'ultimo secondo. Siamo riusciti a vincere perché quello davanti è caduto (risate, ndr)

A consegnare il Tapiro il solito Valerio Staffelli, pilota amatoriale oltre che inviato del programma televisivo Mediaset, che ha punzecchiato il Dottore anche sulla sua vita privata. Da oltre un anno il nove volte iridato è fidanzato con la modella di origini lombarde Francesca Sofia Novello, che da qualche tempo sta diventando una presenza fissa nel paddock del Motomondiale, oltre che dolce e indivisibile metà anche nelle situazioni mondane. Forse è giunta l'ora di pensare al matrimonio e a una famiglia? La risposta di Valentino Rossi lascia pensare che nessun progetto nuziale sarà messo in cantiere fino a quando sarà impegnato in MotoGP.

Non abbiamo deciso, non ci abbiamo ancora pensato. Lei è molto bella, vero, grazie mille...

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.