Manchester United, Solskjaer come Ferguson: torna il "quiz serale"

Il manager norvegese ripropone un classico che sir Alex aveva studiato per fare gruppo: sfida a colpi di cultura generale tra i calciatori dei Red Devils.

0 condivisioni 0 commenti

di - | aggiornato

Share

L'inversione di tendenza rispetto alla gestione Mourinho non passa solo dalle quattro vittorie consecutive in Premier League, ma anche da un ritrovato spirito di squadra che fa emergere sia i reali valori tecnici, sia le difficoltà tra lo spogliatoio e lo Special One. Il Manchester United ha ripreso la sua marcia grazie ad Ole Gunnar Solskjaer, che nelle vesti di manager ha rispolverato anche vecchi metodi già conosciuti ad Old Trafford.

Il norvegese, ovviamente, sta mutuando diverse abitudini da sir Alex Ferguson, con il quale ha anche scambiato più di una battuta da quando si è accomodato sulla panchina dei Red Devils. Dallo stesso Solskjaer, lo storico tecnico del Manchester United ha anche ricevuto un invito a parlare con la squadra prima del match contro il Bournemouth. Ciò che spicca maggiormente, però, è la strategia attraverso cui la squadra farà gruppo da qui in avanti.

La serata quiz era una delle prerogative di Ferguson. Solskjaer, che ha visto da vicino i benefici di un sistema del genere, ha deciso di riproporla anche durante la sua esperienza da manager del Manchester United. Si tratta di una sfida basata sulla cultura generale, che ha l'obiettivo di mantenere attivi e concentrati i calciatori, oltre a metterli in sana competizione tra loro.

Manchester United, la rinascita sotto la guida di Solskjaer: la serata quiz per fare gruppoGetty Images
Manchester United, la rinascita sotto la guida di Solskjaer: la serata quiz per fare gruppo

Manchester United, Solskjaer e la serata quiz

Ora che i Red Devils hanno cambiato marcia e si sono messi alle spalle la bufera legata a Mourinho, Solskjaer può lavorare con serenità e continuare a plasmare la sua squadra. Le 4 vittorie di fila rappresentano un ottimo punto di partenza, ma il norvegese vuole cambiare le abitudini più recenti. Stando alle indiscrezioni raccolte dal Sun, con lo Special One i calciatori erano soliti chiudersi nelle proprie stanze con lo smartphone, mentre il nuovo tecnico preferisce far leva sul vecchio metodo del quiz serale come faceva Ferguson.

Solskjaer FergusonGetty Images
Sir Alex Ferguson e Ole Gunnar Solskjaer, lo United riparte dal passato

Proprio il rapporto con lo scozzese è uno dei punti di forza di Solskjaer, che non ha mai nascosto il ruolo di sir Alex nella sua finora breve esperienza da manager del Manchester United. Per l'ex attaccante norvegese, rimarrà sempre The Boss:

È stato il manager che mi ha portato a Manchester e nutro profondo rispetto per lui. Il capo è stata la persona che ho chiamato più spesso prima della firma del contratto e in queste settimane. Ci vedremo a breve e discuteremo delle nostre idee sul futuro della squadra.

Dalle parole di Solskjaer traspare l'idea di non sentirsi un semplice traghettatore post-Mourinho, ma una pedina su cui fare affidamento anche per il futuro. L'inizio è stato soddisfacente, ma nella seconda parte di stagione servirà un cammino di spessore per arrivare tra le prime quattro.

Vota anche tu!

Solskjaer rilancia il Manchester United: si qualificherà per la Champions League?

Leggi di più tra 5

Annulla redirect

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.