Calciomercato, ancora Ligue 1 per Balotelli: riparte da Marsiglia?

Super Mario pronto a lasciare il Nizza dopo due anni straordinari e sei mesi da incubo. L'attaccante resterà in Ligue 1 trasferendosi all'OM di Rudi Garcia, ultima tappa per scoprire cosa fare da grande.

0 condivisioni 0 commenti

di - | aggiornato

Share

Avrebbe dovuto essere uno dei nomi più chiacchierati del calciomercato invernale, Mario Balotelli, per il quale nelle scorse settimane era stato ipotizzato un ritorno in Serie A. Accostato prima alla Fiorentina - che poi gli ha preferito Muriel - e poi al Napoli, Super Mario invece probabilmente resterà in Ligue 1, lasciando il Nizza dopo due stagioni e mezzo e andando a indossare la gloriosa divisa dell'Olympique Marsiglia, al momento sesto in classifica e distante ben 20 punti dal PSG capolista. Sull'attaccante si registra nelle ultime ore anche l'interesse del Newcastle di Rafa Benitez, ma l'accordo con l'OM sembra cosa fatta.

Dopo due anni giocati ad altissimo livello - 66 partite e ben 43 reti realizzate in tutte le competizioni - i problemi di Balotelli sono cominciati questa estate, quando galvanizzato da un rilancio che lo aveva portato a indossare nuovamente la maglia dell'Italia, complice la nomina a ct del suo mentore Roberto Mancini, Super Mario aveva scalpitato al momento del calciomercato convinto di lasciare il club che lo aveva rilanciato, il Nizza, per approdare in piazze più importanti.

Un ritorno al grande calcio che non si è poi concretizzato e che ha innervosito non poco il giocatore, apparso nei primi mesi della stagione 2018/2019 la pallida fotocopia dell'attaccante capace di mettere a soqquadro le difese transalpine. Dalla fine di agosto - esordio per lui contro il Lione dopo aver scontato una squalifica - al 4 dicembre, ultima apparizione con la maglia dei Les Aiglons, il bilancio degli ultimi 6 mesi è impietoso: 10 presenze, 758 minuti giocati, 5 cartellini gialli e neanche un gol.

Calciomercato, Balotelli riparte da MarsigliaGetty Images

Calciomercato, Balotelli-Nizza ai titoli di coda: per Super Mario c'è il Marsiglia

Un atteggiamento svogliato in campo e fuori, un rapporto mai decollato con l'allenatore, il leggendario Patrick Vieira, con cui si dice che dopo il 4 dicembre sia stata sfiorata la rissa. Un episodio che ha portato il tecnico a metterlo fuori rosa e ad ammettere pubblicamente che

Mario è stato un fallimento, tra voci di mercato e ritardi di forma. Gestirlo è stato difficile fin dall'inizio, ma poi la situazione è persino peggiorata

E così Balotelli è finito sul calciomercato a prezzo di saldo: chi lo avesse voluto avrebbe dovuto presentarsi al Nizza con 1,5 milioni di euro, il "rimborso" necessario per coprire i sei mesi di contratto che ancora lo legavano al club della Costa Azzurra. Niente da fare, l'ennesimo fallimento deve aver disilluso chi ancora intendeva scommettere su un giocatore dal talento innegabile che però sembra essere una sorta di bomba a orologeria, sempre pronto ad esplodere e con effetti deleteri sullo spogliatoio.

Il rischio di concedere una nuova chance al fu Super Mario se lo prenderà Rudi Garcia, o almeno questo è quanto riportato dal giornale locale La Provence e poi riportato da France Football: potrebbe essere l'Olympique Marsiglia la prossima squadra di Balotelli, che così non dovrà lasciare la Ligue 1 e che al Vélodrome si trasferirebbe a costo zero dopo aver rescisso il contratto con il Nizza, club in cui è stato un eroe per due anni e una dannazione per sei mesi. 

Intanto France Football lancia un sondaggio: giusto per l'OM puntare su Balotelli? Al momento in cui scriviamo il 70% degli utenti risponde di no. Il rischio è che quest'ultimo periodo, questi nuovi problemi disciplinari, abbiano riportato Mario Balotelli allo stesso punto in cui si trovava nell'estate del 2016, reduce da due stagioni terribili tra Liverpool e Milan che lo avevano visto segnare la miseria di 7 reti complessive, 2 appena tra Premier League e Serie A. A Nizza l'ex ragazzo prodigio dell'Inter aveva saputo sorprendere tutti, tornando a fare vedere i colpi che lo avevano reso celebre e riscuotendo l'apprezzamento del pubblico e del tecnico Lucien Favre.

Proprio l'addio di quest'ultimo, chiamato ad allenare il Borussia Dortmund la scorsa estate, aveva creato i primi problemi tra Balotelli e il Nizza: poi ecco in rapida successione le richieste di cessione, la mancata presenza al raduno, i ritardi negli allenamenti, la svogliatezza in campo e le tensioni con Vieira. Che infine si è arreso e che probabilmente non avrà rimpianti: toccherà a Rudi Garcia, o forse a Rafa Benitez, scoprire se Mario può tornare Super o se invece il ragazzo, che ormai ha 28 anni, passerà alla storia del calcio come uno dei più grandi talenti incompiuti.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.