I 5 migliori stadi di calcio inaugurati nel 2018

Dai Mondiali di Russia alla MLS, la top 5 dei migliori stadi di calcio inaugurati nel corso del 2018.

0 condivisioni 0 commenti

di

Share

Siamo ormai entrati nel nuovo anno ed è l'occasione per fare un riepilogo dei migliori stadi inaugurati nel 2018 appena trascorso. L'ovvio catalizzatore degli ultimi dodici mesi sono stati i Mondiali di calcio in Russia, che hanno attirato l'attenzione sia sul campo che sul tema delle infrastrutture (ben sette su dodici i nuovi impianti russi inaugurati proprio in occasione del torneo vinto poi dalla Francia, nella finale del 15 luglio contro la Croazia).

L'anno che si è appena concluso non ha visto, però, altrettante novità in giro per il mondo. Si è trattato di un periodo interlocutorio, con molti progetti che si stanno sviluppando e vedranno la luce nei prossimi due anni. Quello che era lo stadio più atteso, il nuovo impianto del Tottenham, non è stato completato, e la sua inaugurazione è stata rimandata al 2019. Stesso discorso per lo stadio di Yaoundé, Cameroon, atteso invano per la fine dell'anno (e coinvolto nei ritardi che hanno tolto al paese africano l'organizzazione della Coppa d'Africa 2019).

Anche la capienza media è rimasta contenuta rispetto a esempi recenti. Nessun "gigante" (v. Mercedes-Benz Stadium di Atlanta) ma stadi compatti e scelte mirate per un futuro sostenibile anche a lungo termine, in particolare per quanto riguarda tutti gli impianti costruiti in Russia.

I 5 migliori stadi di calcio inaugurati nel 2018

Non solo Mondiali, comunque, ma anche l'inaugurazione di un nuovo stadio in MLS, a Los Angeles, e un progetto meno conosciuto ma molto apprezzabile in Turchia. In Italia, mentre si attendono sviluppi in particolare da Cagliari e Roma, c'è da segnalare soltanto l'ampliamento avvenuto allo Stadio Paolo Mazza, casa della SPAL. Ecco la lista dei cinque migliori stadi inaugurati nel 2018:

5) Tire Arena Stadium, Tire (Turchia)

Apriamo la classifica con il nuovo stadio di Tire, nella provincia di Smirne, sulla costa turca del Mar Egeo. Si tratta di un impianto minore, casa del Tire 1922 Spor, squadra di terza divisione turca. Proprio la realtà sportiva e locale in cui si cala (la città di Tire conta circa 50mila abitanti) fanno di questa struttura un progetto che merita di essere segnalato. Capienza di 13.500 posti e lavori conclusi in tre anni, lo stadio è molto compatto, su due anelli a ridosso del campo, avvolto da una copertura a guscio che crea un tutt'uno con la facciata esterna. Costato poco meno di 10 milioni di euro, è stato finanziato in gran parte dalla Provincia di Smirne (e in parte minore dal Comune di Tiro).

Tire Arena Stadium, Tire (Turchia)Google Immagini

4) Volgograd Arena, Volgograd (Russia)

Altro stadio inaugurato per i Mondiali, la Volgograd Arena si presenta al visitatori con la sorprendente intelaiatura esterna in acciaio: la trama geometrica richiama la modernità con l'effetto-diamante, ma anche le radici rurali del luogo, con una forma a tronco di cono rovesciato che ricorda un cesto di vimini. Con una capienza di 45mila posti e un costo di costruzione vicino ai 218 milioni di euro, lo stadio raggiunge un'altezza massima di 46 metri. Situato lungo il corso del fiume Volga, è uno dei nuovi simboli dell'ex città di Stalingrado e crea un forte contrasto con la statua della Grande Madre Russia, situata sulla collina vicina in ricordo dell'assedio della II Guerra Mondiale.

Lo stadio di Volgograd, inaugurato in occasione dei Mondiali 2018Getty Images

3) Nizhny Novgorod Stadium, Nizhny Novgorod (Russia)

Situato alla confluenza dei fiumi Volga e Oka, lo stadio di Nizhny Novgorod è stato tra i progetti migliori del Mondiale di Russia 2018. L'aspetto esteriore (in parte simile allo stadio nazionale Mané Garrincha di Brasilia) è segnato dagli 88 pilastri a sezione triangolare che compongono il colonnato esterno (a cui si aggiungono i 44 del colonnato interno), e dai colori che raccontano questa zona del paese: il bianco e il blu (nelle sue gradazioni) richiamano la neve, l'acqua dei fiumi e il ghiaccio, che scandiscono così fortemente la vita locale. Costato circa 230 milioni di euro, è la casa del Nizhny Novgorod FC che milita attualmente nella seconda divisione russa e ha una capienza di 45mila posti.

Lo stadio di Nizhny Novgorod, inaugurato per i Mondiali di Russia 2018Getty Images

2) Banc of California Stadium, Los Angeles (U.S.A.)

Costato 350 milioni di dollari e terminato in meno di due anni, il nuovo stadio dei Los Angeles FC era tra i progetti più attesi del 2018. Costruito in una zona piuttosto centrale della città, a poca distanza dallo storico Memorial Coliseum (teatro di quattro Olimpiadi, considerando anche quella del 2028), lo stadio ha un impianto europeo ma una distribuzione delle gradinate non così rigorosa: la copertura è un guscio dinamico in membrana semitrasparente che segue le diverse altezze proposte dalle due tribune, a due livelli, e dalle gradinate dietro le porte, più piccole. L'altezza massima dello stadio è stata limitata in ossequio ai regolamenti urbani e il campo da gioco interrato di quasi 7 metri, così da avere l'accesso degli spettatori direttamente a livello stradale. La capienza totale è di 22mila posti, di cui 3.252 sono nella gradinata nord (dedicata ai tifosi di casa) interamente a posti in piedi.

Il nuovo stadio di Los AngelesGetty Images

1) Cosmos Arena, Samara (Russia)

Probabilmente il progetto più apprezzabile tra gli stadi inaugurati nel corso del 2018, la Cosmos Arena ha dalla sua le scelte estetiche e il carattere simbolico. Inserito fra gli impianti dei Mondiali di Russia 2018, racconta la storia di Samara, città protagonista nell'industria aerospaziale sovietica e nella corsa allo spazio che segnò la Guerra Fredda nel secondo dopoguerra. La forma dello stadio, a rappresentare una sorta di navicella spaziale in fase di decollo, richiama i passi avanti fatti dalla tecnologia e dall'uomo nel corso del '900 e li celebra nel calcio. Con una capienza di 44.918 posti, è stato l'ultimo impianto a essere inaugurato in ordine cronologico, nel percorso di avvicinamento ai Mondiali.

Cosmos Arena, il nuovo stadio di SamaraGetty Images

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.