Formula 1, buon compleanno Michael Schumacher: i messaggi degli amici

L'ex pilota tedesco festeggia il 50esimo compleanno: tantissimi gli amici che hanno voluto omaggiarlo. Inaugurata la mostra a Maranello, l'App ufficiale da oggi scaricabile.

0 condivisioni 0 commenti

di

Share

Tanti auguri Michael Schumacher. Gli auguri per il sette volte campione del mondo di Formula 1 riecheggiano sui quotidiani, sul web, nel mondo dello sport. Oggi festeggia 50 anni, ma potrà farlo solo con i familiari e gli amici più ristretti. Schumi è costretto tra le mura della sua villa a Gland dopo il drammatico incidente sugli sci del dicembre 2013 che ha dato il via ad un lungo calvario, al Gran Premio più difficile della sua vita. Prima due interventi cerebrali, il coma farmacologico, il trasferimento a Losanna per la riabilitazione, poi la decisione di proseguire le cure a domicilio.

Nessuno ha notizie certe sulle sue condizioni di salute, ogni indiscrezione viene smentita dal silenzio dei familiari che hanno scelto giustamente di blindare la privacy del pilota. Per un giorno si cercherà di mettere da parte la sua salute per ripercorrere la sua leggendaria carriera, in onore del suo 50esimo compleanno. Rivivere i sette titoli iridati, due con la Benetton e cinque con la Ferrari, 91 vittorie in 16 stagioni, prima del ritiro parziale alla fine del 2006 annunciato al GP di Monza. Dopo il triennio 2007-2009 in veste di consulente e collaudatore Ferrari, la decisione un po' a sorpresa di ritornare in pista al volante della Mercedes dal 2010 al 2012 al fianco di Nico Rosberg.

Difficile riassumere a parole la sua epica vita da pilota, la Ferrari ci prova con la mostra "Michael 50" inaugurata stamane a Maranello, dove nei prossimi giorni arriveranno pullman di tifosi organizzati. Michael Schumacher e Ferrari sono stati legati da un cordone ombelicale lungo undici anni, con cinque titoli piloti consecutivi e sei titoli Costruttori, nelle sale del Museo si ripercorreranno quelle pagine di storia. Inoltre, tutti i dettagli della sua carriera  sono stati raccolti in una nuova app ufficiale realizzata in collaborazione con la Fondazione Keep Fighting, dove si potranno visionare tutte le monoposto in 3D di Schumi, il sound del motore, immagini inedite e interviste del campione di Formula 1, infine un tour virtuale nella Michael Schumacher Private Collection di Colonia.

Formula 1, Michael Schumacher abbraccia Luca di MontezemoloGetty Images

Formula 1, Montezemolo: "Io e Schumi sempre uniti"

Il più bel regalo per i tifosi è forse arrivato con il comunicato di sua moglie Corinna nella giornata di ieri, ribadendo che Schumi è nelle mani dei migliori medici e ogni sforzo sarà fatto per la sua felicità. Ma oggi sono in tanti a voler lanciare un saluto al campione tedesco, a cominciare dal suo ex presidente Luca Cordero di Montezemolo con cui ha condiviso i migliori anni della sua vita professionale nonostante un inizio per nulla semplice.

Bello parlare di Michael, perché le nostre vite si sono intrecciate... e siamo rimasti sempre uniti, anche nei momenti difficili - ha raccontato a La Gazzetta dello Sport -. Ad esempio quando la macchina si ruppe in Canada, Francia e Inghilterra nella sua prima estate da ferrarista... Poi ci fu lo scontro con Villeneuve, l'incidente di Silverstone nel 1999, prima di iniziare il ciclo vincente

Luca di Montezemolo ricorda anche una pagina di vita privata, un'estate a Bologna con le rispettive famiglie.

Ricordo Schumi a casa mia d’estate a Bologna, con Gina Maria, Mick era piccolissimo. C’erano le zanzare e lui, ogni due minuti, si alzava da tavola per controllare che la zanzariera coprisse perfettamente la culla… Mi sono commosso quando sono stato a Colonia, poco tempo fa, all’inaugurazione del Museo a lui dedicato e ho rivisto la sua bella famiglia

Michael Schumacher e Felipe Massa in Formula 1Getty Images

Il dolce ricordo di Massa: "Eravamo come fratelli"

Felipe Massa è stato suo compagno di team nel 2005 e 2006, prima che il tedesco decidesse di dire parzialmente addio alle corse. Fu anche merito di Schumi se la Ferrari decise di continuare a puntare sul driver brasiliano.

Non dimentico l’aiuto che mi hai dato nel corso della mia carriera, non parlo solo di consigli di guida. Per il 2007 la Ferrari aveva già ingaggiato Kimi Raikkonen, se tu non ti fossi ritirato per me non ci sarebbe stato più posto. So che lo hai fatto soprattutto per te, ma so anche che hai consigliato di andare avanti con me. Sei più di un amico e vorrei averti con noi ad ogni gara. Ti auguro tutto il meglio

L'ultimo pilota a poter vantare di aver condiviso il box insieme a Michael è l'ex iridato Nico Rosberg, durante un triennio non certo facile per la Mercedes. 

Quando penso a Michael mi viene in mente la sua etica sul lavoro. Da compagno di scuderia ho capito perché è diventato 7 volte iridato e il migliore in Formula 1. Lavorava al 100% nella sua vita privata così come da pilota. E’ stato un modello per me... È stato un momento importante della mia carriera. Sono stato in grado di batterlo tre volte di fila ed è servito da stimolo. Da bambino mi affascinavano le sue battaglie con Mika (Hakkinen, ndr). È triste che non si possa far festa con lui, spero possa arrivare qualche progresso. Un giorno vorrei poterlo riabbracciare

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.