Calciomercato, Eriksen non rinnova: anche Juventus e Inter alla finestra

Pochettino è preoccupato: il danese avrebbe rifiutato uno stipendio doppio rispetto all'attuale. Con Real Madrid e Barcellona ci sono anche le due italiane sulle sue tracce.

0 condivisioni 0 commenti

di

Share

Duemiladiciannove, fuga da Londra? Sembra essere questa la tendenza per il nuovo anno, almeno a dare retta agli spifferi che arrivano dalla capitale inglese che sembrano configurare una vera e propria Brexit di calciomercato.

I mal di pancia di Eden Hazard vanno avanti già da un po' di tempo e l'arrivo fresco fresco di Pulisic non sembra abbia sortito proprio l'effetto di un antiacido, anzi. Ma quello del belga del Chelsea pare non essere l'unico caso di cervello - e piedi - in fuga.

A dare retta all'Evening Standard, infatti, ne esiste un altro ben più preoccupante che riguarda i rivali cittadini del Tottenham: secondo la fonte, infatti, Christian Eriksen avrebbe appena rifiutato di prolungare il proprio accordo con gli Spurs, scadenza naturale nel 2020, per una cifra addirittura doppia a quella attuale: circa 8,7 milioni di euro contro 4,35, una cifra che porterebbe il danese al livello dei top player che hanno già rinnovato, come Dele Alli.

calciomercatogetty

Calciomercato, Eriksen non rinnova: Juventus e Inter alla finestra

Eriksen è uno dei trequartisti più seguiti e ambiti d'Europa e la notizia della sua resistenza a rinnovare col Tottenham ha immediatamente scatenato i rumors di calciomercato. In prima fila ci sono, ovviamente, le spagnole col Real Madrid in testa: Florentino è entrato nell'ordine di idee di rifondare la squadra, potrebbe anche cedere Modric all'Inter, dunque, e sostituirlo col danese.

Eriksengetty

Ma, a proposito di Inter, la sfida di Champions League a San Siro contro gli Spurs è stata anche occasione per un incontro fra i rispettivi dirigenti in cui si è chiacchierato pure di calciomercato. Nulla di formale, ma pare si sia parlato di diversi giocatori che interessano i nerazzurri, da Vertonghen in caso di partenza di Miranda a Dembelé, già trattato in estate, a Eriksen che Marotta ritiene forse persino più adatto del croato del Real. In effetti il ragionamento del neodirigente nerazzurro non fa una grinza: perché svenarsi per un giocatore di 34 anni e non concentrare invece gli sforzi su un altro top player che ha pur sempre sette anni in meno?

Certo, da parte dell'Inter, il fascino della camiseta blanca potrebbe essere contrastato soltanto con uno sforzo economico probabilmente molto sostenuto e poi Florentino, che adora numeri e cabala - Modric fu acquistato dal Tottenham quando aveva l'età che avrà il danese in estate - sembra deciso: Marotta, e non sarebbe la prima volta, dovrà inventarsi qualcosa.

View this post on Instagram

Perfect start to 2019! 💪🏻#coys #ce23

A post shared by Christian Eriksen (@chriseriksen8) on

Senza dimenticare, comunque, che alla finestra ci sono anche il Barcellona, che però, nel ruolo, solo un anno fa ha speso 140 milioni per Coutinho, e la Juventus. Allegri ha un vero e proprio debole per i numeri 10 e tanto Bentancur quanto Bernardeschi, per indole, non lo sono. Pochettino, insomma, ha di che stare preoccupato.

Eriksengetty
Pochettino ritiene Eriksen fondamentale per gli Spurs ed è molto preoccupato per il suo mancato rinnovo

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.