FoX Factor Calciomercato: Sargent, la Bundesliga ha la sua nuova star

A 18 anni vanta già 6 presenze con gli Usa. E nei primi 45 minuti con il Werder Brema, ha segnato due gol: è lui il protagonista della sesta puntata della nostra rubrica.

0 condivisioni 0 commenti

di

Share

Sul palco di FoX Factor Calciomercato, ladies & gentlemen, accogliamo con un grande applauso la Sargent Pepper's Werder Brema Club Band! I beatlesiani capiranno, il gioco di parole era troppo invitante. Anche se, nel caso di Josh Sargent, sarebbe più indicato "Red Pepper": per la sua inconfondibile chioma rossa, certo, ma soprattutto perché questo attaccante classe 2000 è un autentico peperoncino fiammante.

È nato nel Midwest degli Stati Uniti (a O'Fallon, Missouri), ma è nel Mid dell'Europa che si sta conquistando la fama di gioiello assoluto. Proprio come i Beatles a inizio carriera, anche lui è atterrato in Germania a caccia di gloria: la sua Amburgo, in questo caso, si chiama Brema.

Sfregare le zampe dell'asino, l'animale che sorregge la statua dei favolosi Musicanti, deve avergli portato fortuna immediata: all'esordio in Bundesliga, ha subito segnato. Anzi, meglio specificare: ha trovato il gol 86 secondi dopo il suo ingresso in campo. Non contento, si è ripetuto due giornate più tardi: fanno due reti nei suoi primi 45 minuti complessivi con la maglia del Werder. Come entrare a gamba tesa nel cuore dei tuoi nuovi tifosi.

Calciomercato, Josh Sargent con la maglia degli UsaGetty Images
Josh Sargent in campo contro l'Italia, nell'amichevole dello scorso 20 novembre

Calciomercato, scopriamo Josh Sargent

I biancoverdi, possiamo dirlo, hanno messo a segno un colpo clamoroso. Sull'onda dell'innamoranto dei club tedeschi per i talenti targati United States: il Borussia Dortmund con Pulisic, lo Schalke 04 con McKennie... Adesso le attenzioni sono tutte per il giovane Josh, che l'America ha deciso di trovarla nella vecchia Europa. Divertiamoci a scoprire tutto sulla nuova stella della Bundesliga e del calcio a stelle e strisce, sicuro protagonista delle finestre di calciomercato del futuro.

Il piccolo americano innamorato del soccer

Niente baseball né football, giusto un po' di basket. Ma il primo e unico grande amore di Sargent è sempre stato il soccer. Il suo è il tradizionale percorso da atleta americano, tutto studio e sport. A 8 anni entra a far parte del'Academy del St. Louis Scott Gallagher Missouri, anche se la sua prima scuola calcio - racconta papà Jeff - è stata il giardino di casa:

Mi trascinava sempre giù dal divano per giocare con lui. Non ho mai dovuto insistere per fargli fare sport, accadeva l'esatto contrario.

Ai tempi della high school, viene nominato secondo miglior giocatore (a livello scolastico) del Paese. È così che, a 15 anni, vola in Florida per il cosiddetto Residency Program (uno stage formativo) organizzato dall'Under 17 americana.

Nel 2016 realizza quattro reti nelle tre partite delle Nike International Friendlies, traguardo che gli apre le porte dello Sporting Kansas City. Nei mesi successivi si allena in prova con PSV e Schalke: è il suo primo approccio con l'Europa. La svolta arriva nel settembre 2017: il Werder Brema annuncia che il ragazzo avrebbe firmato il suo primo contratto professionistico il 20 febbraio 2018, allo scoccare del suo 18° compleanno. 

Il 4° goleador più giovane nella storia degli Usa

A convincere i Grün-Weißen è soprattutto l'ascesa di Sargent in nazionale. Nel 2017 disputa addirittura due Mondiali: a maggio, in Corea del Sud, segna 4 gol in 5 partite con l'Under 20; a ottobre guida da capitano l'Under 17 nel torneo organizzato in India. Un anno da protagonista, culminato con la nomina a US Soccer's Young Male Player of the Year. Ma soprattutto, con la prima convocazione con la selezione maggiore nel mese di novembre.

Il debutto vero e proprio con gli Usa arriva lo scorso 29 maggio: l'ex ct Dave Sarachan lo lancia in amichevole contro la Bolivia. Josh, ovviamente, l'ha ripagato segnando: a 18 anni, 3 mesi e 9 giorni, è diventato il quarto giocatore più giovane a trovare il gol con la maglia degli Stati Uniti. E sarebbe stato il terzo, se nella stessa partita non avesse segnato anche Timothy Weah, nato giusto due giorni dopo di lui.

Esordio col Werder Brema => 86 secondi => gol

A oggi, sono già 6 le presenze di Sargent in Nazionale maggiore: l'ultima, forse lo ricorderete, lo scorso 20 novembre contro l'Italia. Il 17 ottobre, contro il Perù, aveva segnato invece il suo secondo gol. Tutto questo ancora prima di esordire in Bundesliga: tra luglio e novembre, si è "limitato" a segnare 7 reti in 12 partite con la seconda squadra del Werder. Per il tecnico 36enne Florian Kohfeldt, però, i tempi erano ormai maturi: il 7 dicembre, contro il Fortuna Düsseldorf, l'ha lanciato al 76' al posto di Rashica. Meno di due minuti dopo, come anticipato, è andato subito a segno. Una partenza da urlo, a cui sono seguiti finora altri 7 minuti contro il Borussia Dortmund e i 24 minuti del 22 dicembre: in casa del Lipsia, ha trovato la sua seconda rete in campionato.

E pensare che, appena poche settimane prima, lo stesso Kohfeldt aveva avvisato:

Dobbiamo andarci piano con lui. Se in questa stagione giocherà anche solo cinque, sei partite in Bundesliga, sarà un anno positivo.

Al termine del girone d'andata, ne ha già disputate tre: adesso l'attesa è tutta per la sua prima apparizione da titolare. Chissà, magari già alla ripresa del 19 gennaio, in casa dell'Hannover.

"Ha solo 18 anni, allucinante!"

Al Weserstadion sono tutti pazzi per Sargent. I tifosi sognano di aver finalmente trovato l'erede di Claudio Pizarro, il 40enne leggendario bomber peruviano che coccola così il giovanissimo compagno di squadra:

Segnare alla prima partita è qualcosa di pazzesco, sono felicissimo per lui.

Anche il terzino svedese Augustinsson è già stato conquistato da Josh:

È un pericolo costante per le difese avversarie, sa sempre come trovarsi al posto giusto. E ha solo 18 anni, allucinante!

Il ct dell'Under 17 americana, John Hackworth, non può che confermare:

Ha un talento enorme per la sua età, oltre a possedere un'etica del lavoro incredibile.

Alto 185 cm per 79 kg, Sargent unisce tecnica, presenza fisica e grande senso del gol. Spalle alla porta si muove a meraviglia, sia per far salire i compagni che per tentare il dribbling a sorpresa. Non è velocissimo, ma guai a farlo partire in progressione palla al piede. Ecco, volendo esagerare, alcune movenze ricordano un altro monumento passato dal Werder: Miro Klose. Ma senza scomodare il recordman di gol ai Mondiali, basta l'entusiasmo del caposcout biancoverde Tim Steidten per capire quanto a Brema siano già innamorati di Sargent:

Nonostante le tantissime offerte da parte dei principali club europei, siamo strafelici che Josh abbia scelto noi. L'abbiamo convinto grazie alla nostra filosofia e alla possibilità di seguirlo lungo tutto il suo percorso di crescita.

"Sono la persona più competitiva che possiate mai incontrare"

A confermarlo è Sargent in persona, intervistato qualche tempo fa dal sito ufficiale della Bundesliga:

Ho visitato tanti club, tutti grandiosi. Ma a Brema mi sono sentito subito a casa, è come se fossi qui da sempre. Sì, è vero, essere considerato un astro nascente rappresenta una pressione, ma cerco di non pensarci troppo.

Oltre alle doti tecniche, quello che impressiona di Josh è la mentalità vincente:

La mia caratteristica principale? Odio perdere. Sono la persona più competitiva che possiate mai incontrare, non voglio uscire sconfitto neanche a ping pong. E penso che sia importante per i compagni di squadra sapere che farai il massimo per aiutarli a vincere.

Il ragazzino di O'Fallon, Missouri ha coronato così il suo sogno:

Fin da bambino volevo giocare in Europa, soprattutto perché qui le persone amano alla follia questo sport. Ho sempre desiderato giocare in un posto così, dove tutti respirano, mangiano e bevono calcio.

Caro Josh, il nostro continente è decisamente la tua patria. Preparati a diventare presto uno dei pezzi pregiati del calciomercato del domani. Intanto, i nostri "quattro sì" sono tutti per te.

Sargent in pillole

Nome: Josh Sargent
Nato il: 20 febbraio 2000
Dove: O'Fallon, Missouri (Usa)
Ruolo: Punta centrale
Club: Werder Brema
Valore (Transfermarkt): 3 milioni
Scadenza contratto: dicembre 2021
In nazionale (Usa): 6 presenze, 2 gol

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.