Calciomercato Inter: chi è Gabriel Brazão, nuovo obiettivo nerazzurro

L'Inter punta il Brasile per individuare il sostituto di Handanovic: occhi su Gabriel Brazão, giovane portiere del Cruzeiro e della nazionale under 20.

0 condivisioni 0 commenti

di - | aggiornato

Share

Il calciomercato invernale dell'Inter potrebbe sorprendentemente cominciare dal Brasile. La società nerazzurra è alla ricerca di potenziali rinforzi che possano tornare utili per scrivere le pagine sportive future del club; proprio per questo la dirigenza, con a capo il nuovo amministratore delegato Beppe Marotta, sta cercando profili sui quali lavorare sul lungo periodo, calciatori da bloccare prima che esplodano definitivamente e magari da acquistare con la sponda di qualche società amica che possa concedere spazio e far maturare esperienza ai più giovanissimi.

Il calcio moderno ha rimescolato definitivamente le carte: se prima in Brasile venivano acquistati principalmente attaccanti o terzini con spiccate doti offensive, da qualche anno quella verdeoro è diventata terra di conquista da parte di tantissimi portieri. La nazionale locale può addirittura contare su due fenomeni del ruolo come Alisson ed Ederson, ma anche il Brasileirão sta esprimendo grandissime individualità se pensiamo a gente come Marcelo Grohe, autore de "la parada del siglo" (la parata del secolo) durante una partita di Copa Libertadores nel 2017, piuttosto che Victor o Cassio.

Il portiere brasiliano del futuro gioca a Belo Horizonte, ha 18 anni, non ha ancora esordito nel professionismo ma sembra già essere diventato uno dei pezzi più pregiati del calciomercato sudamericano. Si chiama Gabriel Brazão e, stando alle ultime indiscrezioni, l'Inter gli avrebbe posato gli occhi addosso già da diverso tempo. L'estremo difensore del Cruzeiro è considerato uno dei millennial più interessanti dell'intero panorama giovanile, tanto che i nerazzurri - per paura della troppa concorrenza - avrebbero deciso di bloccarlo già a gennaio in modo da ragionare con calma sulla sua futura gestione.

Calciomercato Inter, il post Handanovic sarà Gabriel Brazão

Il piano dell'Inter sembra essersi già delineato: Brazão verrà acquistato e poi lasciato in Brasile per altri sei mesi, in modo da prendere confidenza con il calcio "dei grandi" per poi tentare il salto europeo. In mezzo però il portiere della Raposa dovrà rispondere anche alla convocazione del Brasile under 20, impegnato nei primi mesi dell'anno nel Sudamericano di categoria dove, tra le altre cose, Brazão giocherà sotto età di due anni. Se nel Cruzeiro al momento si contende il posto di terzo portiere con un altro talento come Vitor Eudes, con la nazionale il ragazzino originario di Uberlandia ha già un grandissimo rapporto.

Tite, il commissario tecnico del Brasile, lo stima a tal punto da averlo già convocato con la selezione maggiore per le amichevoli contro Uruguay e Camerun, durante le quali Brazão si è seduto in panchina ma ha potuto carpire tanti segreti dai grandi campioni coi quali si è allenato. Il talento verdeoro nasce a pochi chilometri da Belo Horizonte, città riferimento dello stato di Minas Gerais, dove la sua parabola calcistica è cominciata grazie al futsal, come tanti ragazzini della zona. Brazão inizialmente non giocava nemmeno in porta ma, secondo quanto raccontano i suoi vecchi allenatori, si era messo in luce come attaccante particolarmente prolifico.

Il cambio di ruolo arriva con l'adolescenza e gli permette di fare il salto di qualità definitivo. Il Cruzeiro lo acquista dal Praia Club e lo piazza tra i pali, dove nel frattempo Brazão può cominciare a sfruttare il fisico asciutto e slanciato che Madre Natura gli ha donato. Oggi questo portiere supera i 190 centimetri di altezza e, nonostante i 18 anni compiuti un paio di mesi fa, si muove già con la classe di un veterano. Le sue caratteristiche fisiche gli permettono di essere particolarmente efficace tra i pali e nelle uscite alte, oltre a renderlo praticamente dominante quando si muove nell'area piccola. Brazão, inoltre, è molto bravo anche con i piedi, dato che sfrutta una tecnica di base sviluppata sin da quando era bambino e si cimentava con il calcio indoor.

Tra le cose su cui invece deve assolutamente migliorare ci sono le uscite basse, sulle quali ha ancora diverse difficoltà. Per risolvere questo problema si è affidato completamente allo staff del Cruzeiro e alle imbeccate del suo idolo Fabio, portiere titolare e uomo simbolo della Raposa. Brazão si ispira a lui e in questi ultimi mesi ha cercato di rubargli i segreti del mestiere. Nel prossimo futuro il suo entourage cercherà di accellerare l'iter per farlo diventare comunitario e, una volta ottenuto il passaporto portoghese, Brazão diventerà il primo vero colpo di calciomercato dei nerazzurri.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.