Bayern Monaco, Neuer si mette alle spalle il 2018: "Ho rischiato la carriera"

Il portiere tedesco ha avuto diversi problemi al piede, saltando i primi 6 mesi dell'anno: "Ora non sento più dolore, ma ho rischiato la fine. Finalmente sono tornato al top".

0 condivisioni 0 commenti

di

Share

Si volta pagina. Finalmente. Perché il 2018 è stato un anno particolarmente difficile. Manuel Neuer non vede l'ora arrivi la mezzanotte. Vuole strappare l'ultimo foglio del calendario, buttarlo e sostituirlo. Il suo 2018 andrebbe cancellato più che dimenticato. Perché certe cose fanno male solo a pensarle, solo a riviverle. Il portiere del Bayern Monaco ha rischiato di ritirarsi e ha vissuto una delle più grosse delusioni della propria carriera.

A causa della frattura del metatarso del piede sinistro, Manuel Neuer ha saltato i primi mesi del 2018. La prima partita ufficiale l'ha giocata il 17 giugno, contro il Messico. Era la prima gara dei Mondiali di Russia. D'altronde era dall'aprile del 2017 che, fra infortuni e ricadute, il portiere del Bayern Monaco aveva problemi al piede.

Proprio per questo lo staff medico dei bavaresi, così come quello della nazionale tedesca, non ha voluto rischiare niente. Non c'era più margine d'errore. Il recupero è stato più lungo del previsto anche per questo, ma nella fase di riabilitazione Neuer ha sofferto molto il distacco dal campo, come da lui stesso confermato alla Suddeutsche Zeitung:

Una nuova ricaduta al piede prima dei Mondiali avrebbe potuto porre fine a tutta la storia. Perfino alla mia carriera. Ora però riesco nuovamente a fare tutto, non sento più dolore. Sono molto soddisfatto di esser tornato al top

Neuer, capitano del Bayern Monaco e della nazionale tedescaGetty Images
Neuer, capitano del Bayern Monaco e della nazionale tedesca

Bayern Monaco, Neuer vuole dimenticare il 2018

Una volta tornato in campo, le cose non sono subito andate bene, anzi. Neuer ha prima vissuto, da capitano, la delusione dei Mondiali con la Germania che per la prima volta nella storia è stata eliminata già nella fase a gironi, poi il complicato inizio di stagione con il Bayern Monaco. Fino alla decima giornata della Bundesliga le statistiche inchiodavano Neuer: con appena il 52% di tiri parati, solo solo Bredlow del Norimberga aveva una media peggiore (47%) di lui.

Neuer sta ritrovando il sorriso dopo un lungo periodo buioGetty Images
Neuer sta ritrovando il sorriso dopo un lungo periodo buio

Ora però, finalmente, le cose stanno cambiando. Neuer vuole aiutare la nazionale a ripartire dopo il fallimento del 2018. Per questo, anche se la Germania sta affrontando un cambio generazionale, lui non ha pensato al ritiro:

La squadra sa molto bene che un anno come il 2018 non può mai più capitare. L'obiettivo ora è arrivare davanti all'Olanda nella qualificazione agli Europei. La gente deve vedere una squadra che faccia divertire e tornare con piacere allo stadio. Non ho pensato di lasciare la nazionale perché non sono sazio, ho ancora voglia di vincere Europei o Mondiali.

Si volta pagina. Finalmente. Perché il 2018 è stato un anno particolarmente difficile. Per il Bayern Monaco, per la Germania, per Manuel Neuer.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.