Serie A, Gattuso: "Primo tempo pessimo, così in Champions non ci andiamo"

Le parole del tecnico rossonero al termine di Frosinone-Milan 0-0.

0 condivisioni 0 commenti

Share

Niente da fare, il Milan rimanda ancora l'appuntamento col ritorno alla vittoria. Nel lunch match che ha aperto il Boxing Day valido per la 18esima giornata di Serie A, i rossoneri non vanno oltre lo 0-0 sul campo del Frosinone. Che avrebbe meritato di più viste le tante occasioni create, neutralizzate quasi sempre da un super Donnarumma. 

Con questo punto il Milan sale a quota 28 punti e aggancia momentaneamente la Lazio al quarto posto (i biancocelesti giocheranno contro il Bologna al Dall'Ara), mentre il Frosinone si porta a 10 e resta penultimo. 

Al termine della gara il tecnico del Milan, Gennaro Gattuso, ha commentato così la prestazione dei suoi ai microfoni di DAZN: 

L'approccio alla partita è stato pessimo, abbiamo regalato il primo tempo. Sapevamo fosse una partita difficile, ci è andata anche bene perché potevamo perdere. Abbiamo avuto le nostre occasioni, loro però inizialmente vincevano più contrasti di noi. Assumiamoci le nostre esposabilità, se vogliamo andare in Champions League non sono ammissibili prestazioni come quella vista nel primo tempo

Per la quarta partita di fila il Milan non ha trovato la via del gol, Gattuso commenta il dato:

Bisogna buttarla dentro, non siamo precisi e sbagliamo tantro. Bisogna vedere anche come difendiamo, non solo come attacchiamo. Non attacchiamoci alla sfortuna. Cosa ho detto alla squadra? Quello che ho detto a voi, non si può approcciare così una partita simile. Non siamo brillanti, i risultati non arrivano ed è inaccettabile una prestazione come quella del primo tempo

Sulla sua posizione:

Io mi preoccupo della squadra, non penso al mio orticello. So che i risultati non sono soddisfacenti e ci metto la faccia perché sono il capitano della barca. Mi prendo tutte le responsabilità, devo capire perché non riesco a far esprimere al massimo alcuni giocatori. Non siamo tranquilli e io devo pensare a risolvere questo problema. Poi c'è chi ci giudica

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.