FIFA 19, Witsel ad EA Sports: "Potreste sistemarmi la faccia?"

Il centrocampista del Borussia Dortmund, inserito nel Team of the Week 14, scrive ad EA Sports chiedendogli di sistemare i suoi lineamenti facciali.

FIFA 19, la comparazione del volto di Axel Witsel tra realtà e gioco Getty Images | Axel Witsel official Twitter/EA Sports

0 condivisioni 0 commenti

di

Share

Axel Witsel scherza con EA Sports. Il centrocampista belga, perno del sorprendente Borussia Dortmund di Lucien Favre - capolista in Bundesliga - è stato inserito nella Squadra della Settimana n.14 di FIFA 19: tutto normale, direte, considerando il trittico di ottime prestazioni dell'ex Zenit di San Pietroburgo. A destare interesse sul web, però, è stata la simpaticissima reazione del ventinovenne, che ha colto la palla al balzo commentando la foto del TOTW su Twitter.

Grazie, ma potreste sistemarmi prima la faccia?

Un siparietto al quanto divertente, e che ha scatenato gli utenti del social network tra chi ha realizzato dei meme con la faccia del giocatore e chi, invece, gli ha suggerito di passare a PES. Peccato però che, dal canto proprio, EA non abbia perso tempo nel rispondere all'ex Benfica, dicendosi pronta ad aggiornare il volto di Witsel al più presto su FIFA 19.

Proveremo a fare del nostro meglio! Continua così, Axel.

Nel mezzo anche un'altra risposta da parte di EA, che su precisa domanda di un utente ha chiarito come, per quanto riguarda il volto di Jadon Sancho, non ci siano annunci imminenti fino a questo momento. Comunque sia, è probabile che anche l'esterno giallonero si avvii, presto o tardi, verso un update facciale già in FIFA 19.

FIFA 19, EA promette update per Witsel e per SanchoGetty Images
FIFA 19, Jadon Sancho ed Axel Witsel sono due tra i calciatori del Borussia Dortmund che vantano ancora dei volti generici in game. A quando un aggiornamento?

FIFA 19: i migliori precedenti social coi calciatori

Non solo Witsel, comunque, tra i giocatori che si sono rivolti a EA per far sistemare qualcosa alla propria controparte videoludica. In principio fu Sami Khedira, tra i primi a scrivere alla software house d'oltreoceano, a chiedere di dare una accorciata a quei capelli ormai troppo datati. Successivamente arrivò anche Wilfried Zaha, che domandò il medesimo trattamento al pari di Jesse Lingard. Curioso però come, ogni qual volta si siano verificati certi siparietti, Konami si sia fatta avanti per tentare di convincere gli scontenti a passare a PES: una ottima trovata di marketing social che, però, non placa le polemiche dei calciatori alla ricerca di giustizia virtuale.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.