Adriano si dà al cinema: firmato contratto con una casa di produzione

L'Imperatore dopo aver dato l'addio definitivo al calcio è pronto per una nuova vita: realizzerà un film documentario sulla sua vita e una commedia con lui protagonista.

0 condivisioni 0 commenti

di - | aggiornato

Share

Il geniale finale a sorpresa dell'ultimo spot di DAZN per pubblicizzare la trasmissione della partita di Serie A tra Juventus e Roma, ha lasciato sorridente la maggior parte degli spettatori. Inevitabile sia così quando, dopo l'urlo "Adrianaaa" di Javier Pastore, si presenta al campanello lui, Adriano, l'Imperatore. Il suo sorriso (con annesso occhiolino) non può che essere contagioso.

Un breve cameo da attore, quello dell'ex giocatore in Serie A di Inter, Parma, Fiorentina e Roma, che avrà anche un seguito. La notizia è infatti che, dopo aver dato una volta per tutte l'addio al calcio, Adriano proverà a intraprendere una nuova carriera, quella di attore.

Troppi i tentativi falliti, il 36enne brasiliano sembra aver abbandonato definitivamente le speranze di tornare a calcare il rettangolo verde. Ecco perché ha accettato di firmare un contratto con la casa di produzione cinematografica "Bananeira Filmes", con tanti progetti legati al suo nome. Secondo quanto trapelato, infatti, Adriano dovrà partecipare ad almeno due film.

Adriano sarà protagonista di due filmGetty Images
Adriano, dal calcio al cinema: sarà protagonista di due film

Adriano si dà al cinema: contratto firmato

Uno sarà un documentario dedicato proprio alla sua vita, partendo dalla sua infanzia nella favela di Vila Cruzeiro, a Rio de Janeiro, passando per il successo ottenuto da professionista, fino ad arrivare al declino e tutti i problemi che l'hanno causato. Un altro invece dovrebbe essere una commedia, sulla quale però non sono ancora emersi dettagli o indicazioni di sorta.

Il primo progetto uscirà nelle sale nel 2020 e promette di essere un film molto interessante: Adriano ha infatti accettato di mettersi a nudo, raccontando per filo e per segno tutta la sua vita, compresi i demoni dell'alcol e della depressione che purtroppo lo hanno portato a depauperare un patrimonio tecnico immenso, dal quale avrebbe potuto raccogliere certamente molto di più.

Nella sua carriera (apparentemente conclusa, ma non si sa mai) ha collezionato tra le altre cose 3 campionati di Serie A, 2 coppe Italia e 3 supercoppe con l'Inter (di cui è ancora oggi il marcatore più prolifico di sempre in Champions League), più 2 campionati brasiliani (uno con il Flamengo e uno con il Corinthians). Chi lo sa, magari in un futuro su quella bacheca potrà anche appoggiare un Oscar.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.