Calciomercato Roma, Sousa è in città ma Monchi conferma Di Francesco

Monchi conferma il tecnico abruzzese ma Paulo Sousa è già sbarcato a Roma. Note le cifre dell'accordo col portoghese che aspetta solo la telefonata definitiva.

0 condivisioni 0 commenti

di - | aggiornato

Share

Quelle attuali in casa Roma sono ore molto delicate. Tra risultati e calciomercato, la situazione dei giallorossi - nonostante il ritorno alla vittoria in campionato - è figlia delle lune di una società che in questi giorni ha già fatto trapelare tutto e il contrario di tutto. Di Francesco doveva saltare già prima della partita di Champions League contro il Real Madrid, ma alla fine - grazie anche alla mediazione di Monchi - l'abruzzese è riuscito a conservare la panchina, parzialmente rinsaldata dopo i tre punti col Genoa. Una vittoria, quella contro il Grifone, della quale però si possono salvare solo i tre punti. Tra prestazione mediocre ed episodi arbitrali, la Roma non è comunque uscita bene dall'ultima partita all'Olimpico, con i tifosi che non hanno risparmiato fischi alla squadra.

Così Monchi si è dovuto nuovamente travestire da pompiere per spegnere un po' di bollenti spiriti. Si è già detto in passato che il destino del direttore sportivo romanista è legato a doppio filo da quello di Di Francesco: lo spagnolo ha puntato dal primo momento sull'attuale tecnico, perciò ha in testa di portare avanti le proprie idee e posizioni a costo di arrivare a dare le dimissioni. Un atteggiamento sicuramente coerente, che però rischia di creare molte incomprensioni. Poche ore fa infatti Monchi è partito per Boston assieme ai due top manager della Roma Guido Fienga e Francesco Calvo: la missione, oltre a fare il punto in vista del calciomercato invernale, è quella di pianificare il prossimo futuro riguardo alla conduzione tecnica della squadra.

Dal Massachussets arrivano stranamente segnali distensivi per Di Francesco e il suo staff, talmente distensivi da sembrare addirittura inopportuni visti gli ultimi due mesi passati dalla Roma, una squadra che fatica tantissimo a esprimere il suo potenziale nonostante il tecnico stia facendo di tutto per farla rendere al meglio. Monchi però ha fiducia e ha ribadito la stima per Di Francesco, di fatto confermandolo ulteriormente:

La squadra è solida e sappiamo benissimo cosa fare: il mister rimane alla Roma.

Paulo Sousa, ex allenatore della FiorentinaGetty Images

Calciomercato Roma, Paulo Sousa è già in città: le cifre dell'accordo

Eppure in Italia c'è già chi dà per scontato l'allontanamento di Di Francesco. L'ex allenatore del Sassuolo paga al massimo risultati e prestazioni di questa stagione che, come un colpo di spugna, hanno quasi cancellato la grandissima cavalcata in Champions League dello scorso anno. La situazione è quindi abbastanza paradossale: Monchi conferma il tecnico, la società non parla, i media ne annunciano l'esonero. Ma come stanno realmente le cose?

Difficile stabilirlo con precisione in questo momento, almeno fino a quando Monchi rientrerà dal summit americano dato che, in due giorni, le cose possono cambiare radicalmente. Nel frattempo però è già noto da tempo il profilo dell'allenatore che prenderebbe il posto di Di Francesco: si tratta del portoghese Paulo Sousa, esonerato un paio di mesi fa dal club cinese del Tianjin Quanjian dopo un'annata non propriamente positiva. Sousa è sempre stata la soluzione numero uno in caso di esonero per Di Francesco e, dopo la partita contro il Real Madrid, è stato messo in preallarme quasi come se si aspettasse solo un altro passo falso per annunciarlo.

Addirittura, secondo diversi media romani, il contratto tra la Roma e Paulo Sousa sarebbe stato già scritto e stampato: si parla di un accordo di un anno e mezzo a 3 milioni di euro totali. A mediare la trattativa sarebbe stato Franco Baldini in persona, personaggio molto vicino agli ambienti romanisti. Sousa, secondo la società, potrebbe essere l'uomo giusto per dare una piccola sterzata alla stagione che, a febbraio, vedrà i giallorossi affrontare il Porto negli ottavi di Champions League. Sousa alloggia in un albergo al centro di Roma, in attesa che squilli il telefono.

Il centrocampista del Borussia Dortmund, Julian WeiglGetty Images

Per il centrocampo si lavora su Weigl e Sanogo

A margine, Monchi parlerà con Pallotta anche di calciomercato. La Roma cerca almeno un centrocampista e una punta in vista della sessione invernale e il dirigente sta già muovendo i primi sondaggi esplorativi su un paio di profili. La prima pista porta a Julian Weigl, talento tedesco del Borussia Dortmund che al momento non sta trovando molto spazio con Lucien Favre, chiuso in un reparto qualitativamente molto importante. Weigl è un elemento molto duttile e potrebbe giocare in un centrocampo a due ma anche a tre, permettendo a Di Francesco (o chi per lui) di varare diversi moduli.

Il piano B è Sekou Sanogo, mediano classe 1989 dello Young Boys, centrocampista fisicamente imponente che porterebbe in dote muscoli e centimetri a un reparto che li necessita in maniera disperata. Per l'attacco invece si lavora a uno scambio di prestiti con la Sampdoria: Patrick Schick, ormai ai margini della Roma, tornerebbe nella "sua" Genova, mentre Fabio Quagliarella percorrerebbe la tratta opposta. Va detto che Osti, il direttore sportivo dei blucerchiati, ha recentemente annunciato che il bomber non dovrebbe muoversi da Genova, ma le vie del mercato - ormai lo sappiamo - sono infinite.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.