Serie A, Nainggolan: "Con la Roma ho chiuso tutti i rapporti"

Il Ninja torna sull'addio alla Capitale: "Amareggiato per come è finita con i giallorossi". E sulla vita fuori dal campo: "Io ho bisogno di uscire, bisogna pure godersi la vita".

0 condivisioni 0 commenti

di

Share

Un avvio di stagione con il freno a mano tirato, complici guai muscolari e un problema alla caviglia che hanno costretto mister Luciano Spalletti a dosarne l'utilizzo, e la voglia di vivere un 2019 da protagonista con la sua nuova squadra. I due volti di Radja Nainggolan sono sospesi tra il passato con la Roma e i desideri da concretizzare con l'Inter, dove sin qui il centrocampista belga ha reso al di sotto delle attese.

In attesa di tornare decisivo in campo, Nainggolan si è raccontato a 360 gradi in un'intervista concessa a Rivista Undici. Inevitabile che il 30enne di Anversa si soffermasse sull'addio con la Roma, maturato in estate per 38 milioni (più i cartellini di Santon e Zaniolo) dopo quattro anni e mezzo vissuti in giallorosso, con oltre 200 presenze e 33 reti, e sui primi mesi vissuti nella realtà di Milano. Senza risultare banale, nemmeno quando gli viene chiesto cosa farà in futuro, quando appenderà gli scarpini al chiodo.

Gli ottimi rapporti con Spalletti, che a Roma lo aveva plasmato da trequartista e che nei suoi movimenti e nelle capacità di Radja di "vedere" la porta ha costruito in estate il 4-2-3-1 della sua Inter, sono stati un fattore nel passaggio di Nainggolan da Roma a Milano. Il Ninja non lo ha negato, sottolineando però quanto sia stato complicato per lui salutare la Capitale.

Qui mi hanno accolto bene sia i compagni che la società. Per me non è mai facile cambiare piazza, sono sempre rimasto affezionato ai posti dove ho giocato. Sia a Cagliari che a Roma ho dato e ricevuto molto. In nerazzurro, Spalletti mi ha voluto fortemente, con lui sono in ottimi rapporti

Inter, Radja Nainggolan ha parlato del suo avvio di stagione a Rivista UndiciGetty Images
Inter, Radja Nainggolan ha parlato del suo avvio di stagione in nerazzurro

Serie A, Nainggolan dimentica Roma e individua il suo erede: "Mi piace molto Barella"

Se il feeling con Spalletti è rimasto vivo nel tempo, lo stesso non si può dire del rapporto con la Capitale. Una parentesi che Nainggolan ha vissuto dimostrando attaccamento alla maglia ed empatia con la piazza, ma che ora ha messo da parte. Parola del diretto interessato:

Da quando ho saputo che volevano vendermi, ho chiuso tutti i rapporti con la Roma. Non è stato un periodo semplice, ero davvero amareggiato per il modo in cui era finita. Adesso però sono sereno

Radja Nainggolan ha spiegato di aver messo da parte il passato con la Roma ai microfoni di Rivista UndiciGetty Images
Radja Nainggolan ha spiegato di aver messo da parte il passato con la Roma ai microfoni di Undici

Sin qui con l'Inter Nainggolan ha raccolto 14 presenze tra Serie A e Champions League, andando a segno 3 volte. Numeri che il Ninja attende di incrementare. Facendo parlare di se per le prestazioni sul campo e non per la vita privata. Un capitolo che il centrocampista belga ha toccato ai microfoni di Undici, rivendicando il suo punto di vista:

Se facessi soltanto campo-casa e casa-campo mi esaurirei dopo poco tempo, la mia testa non funzionerebbe. Io ho bisogno di uscire e di rilassarmi mentalmente. Penso che bisogna pure godersi la vita. Sono giovane: se non lo faccio ora, quando? Ci sono alcuni calciatori che magari rimangono svegli fino alle 5 del mattino per l’adrenalina post gara, mentre altri magari preferiscono uscire a cena con gli amici o stare in compagnia.

L'Inter rappresenta una nuova tappa professionale per Nainggolan. Dopo diverse stagioni trascorse ad alti livelli, il Ninja vuole arricchire la sua bacheca con i primi trofei di squadra. Con una certezza: quando avrà smesso di giocare, non resterà nel mondo del calcio:

Non sarò un allenatore, non sarò nemmeno un commentatore sportivo. Quest’ultimo ruolo, in particolare, per me sarebbe impossibile da fare: ho un cuore grande, sono troppo sincero e dico immediatamente ciò che penso. Parlo senza censure, quindi mi farei immediatamente dei nemici e mi caccerebbero

Senza peli sulla lingua, come quando si tratta di indicare un possibile erede in mediana. Nainggolan non ha dubbi. Per un'investitura di un certo peso nei confronti di un collega già cercato dall'Inter in sede di calciomercato:

Tra i giocatori presenti in Italia mi piace molto Barella del Cagliari: è un giocatore cattivo e allo stesso tempo pulito, incazzoso e con la mentalità vincente. In lui rivedo me da piccolo

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.