Europa League: tutto sul Rapid Vienna, prossimo avversario dell'Inter

La rosa di Kuhbauer è piena di giovani. La squadra sta attraversando un momento difficile. Solo due le vittorie del Rapid contro squadre italiane in 21 partite.

0 condivisioni 0 commenti

di - | aggiornato

Share

Inutile fare pretattica. L'Inter non avrà fatto scintille in questa Champions League, ma se l'è giocata con squadre del calibro di Barcellona, Tottenham e PSV Eindhoven e non è passata agli ottavi solo per differenza reti con gli Spurs: non può avere paura del Rapid Vienna, suo prossimo rivale in Europa League, con match di andata in Austria il 14 febbraio e ritorno a Milano il 21.

"Retrocessi" ai sedicesimi dell'altra coppa, appunto, i nerazzurri, schierati in prima fascia, avevano una sola missione ai sorteggi di Nyon: evitare possibilmente lo Shaktar Donetsk, abituato da anni ai migliori palcoscenici continentali, e, a voler fare i pignoli, il Bruges, una di quelle squadre che, puntando a distruggere il gioco avversario, sono storicamente indigeste ai ragazzi di Spalletti.

Missione compiuta - almeno sperando che il Beer Sheva appartenga davvero a un'altra era geologica - e a febbraio l'Inter avrà dunque il Rapid Vienna. Sulla carta nulla più che una formalità per i nerazzurri, contro una squadra la cui intera rosa, riserve comprese fino al quarto portiere, vale sì e non un terzo di Mauro Icardi.

Europa Leaguegetty

Europa League, Inter: ti aspetta il Rapid Vienna

Attenzione, però, alla vocazione europea della prossima avversaria dell'Inter. Se nella Bundesliga austriaca, infatti, il Rapid Vienna avanza con grande fatica, è nelle notti di Europa League che i ragazzi di Kuhbauer danno il meglio. Superati i preliminari estivi ai danni di Slovan Bratislava e Steaua Bucarest, gli austriaci si sono qualificati in un girone non proprio banale, arrivando a pari punti col Villarreal, battuti solo per differenza reti, ma sopravanzando squadre come Rangers Glasgow e Spartak Mosca. Dopo 18 turni di campionato, invece, il Rapid occupa l'ottava posizione - su 12 squadre, è bene precisarlo - con 20 punti, ben 28 meno della capolista Salisburgo e soli 17 gol segnati, peggior attacco del torneo. Brutta la batosta subita nell'ultimo turno: 6-1 nel derby contro l'Austria Vienna.

Ljubicicgetty
Il mediano austriaco Dejan Ljubicic

Rapid Vienna, la formazione tipo

Il Rapid Vienna ha una squadra molto giovane e il modulo di Kuhbauer è speculare a quello preferito da Spalletti, il 4-2-3-1. Con una rosa che vale poco più di 30 milioni di euro, non ci sono stelle di prima grandezza: il goleador stagionale è il trequartista Cristoph Knasmüllner, mezza stagione nel 2011 nella Primavera dell'Inter prima di approdare all'Ingolstadt, ma il gol più importante lo ha messo a segno Dejan Ljubicic, mediano austriaco di 21anni. Sua, infatti, la rete contro i Rangers che ha regalato al Rapid la qualificazione all'ultima giornata del girone di questa Europa League. Ecco la formazione tipo del Rapid Vienna: Strebinger; Müldür, Sonnleitner, Barac, Potzmann; Schwab, Ljubicic; Murg, Knasmüllner, Bolingolo Mbombo; Alar.

I precedenti

C'è un solo precedente fra Inter e Rapid Vienna e risale ai trentaduesimi di Coppa Uefa 1990-91. I nerazzurri stentarono: sconfitti in Austria 2-1, la spuntarono solo ai supplementari a San Siro, ma poi vinsero il trofeo battendo la Roma in finale. In totale il club austriaco ha incrociato 21 volte squadre italiane, col bilancio di 2 vittorie - oltre all'Inter ha battuto il Milan 5-2, che schierava Nils Liedholm in attacco, nella Coppa Campioni 1957-58 ma senza passare il turno - 5 pareggi e 14 sconfitte.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.