Serie A, le pagelle di Cagliari-Napoli: Milik fa il fenomeno!

Gli azzurri, con tanta fatica, passano grazie ad una bella punizione dell'attaccante polacco. Non convincono Diawara e Ounas, bene Barella per i sardi.

0 condivisioni 0 commenti

di

Share

Il Napoli tiene il passo della Juventus in Serie A. Dopo la delusione in Champions League contro il Liverpool, la squadra di Ancelotti ritrova la vittoria in campionato contro il Cagliari. Milik è sfortunato con una traversa, poi decisivo. Su punizione condanna i sardi, che per tutta la partita giocano con il coltello tra i denti. Ma non basta.

E ora la Juventus è sempre lì a 8 lunghezze. Il campionato resta aperto, i 3 punti conquistati in Sardegna sono forse i più importanti di questa prima parte di stagione. C'era il rischio, anche con un pareggio, di compromettere la corsa allo scudetto. Tutto in pochi giorni dopo l'uscita (a testa alta) dalla Champions League.

Napoli che rimane comunque secondo in Serie A a sei punti dall'Inter. La squadra di Ancelotti non molla nonostante una partita non brillantissima. Cagliari fermo a 17 punti.

Serie A, Cagliari-Napoli con DiawaraGetty Images
Serie A, Cagliari-Napoli: le due squadre in azione

Serie A, le pagelle di Cagliari - Napoli

CAGLIARI (4-3-1-2) - Cragno 6; Pisacane 6.5 (Dall'86' Cigarini sv), Romagna 6.5 (Dal 79' Andreolli sv), Klavan 5.5, Padoin 5.5; Faragò 5.5, Bradaric 6, Ionita 6; Barella 6.5; Joao Pedro 6, Farias 6 (Dal 69' Sau). All. Maran.

NAPOLI (4-4-2) - Ospina 6.5; Malcuit 5.5 (Dall'80' Callejon sv), Maksimovic 6, Koulibaly 6, Ghoulam 5.5; Ounas 5.5 (Dal 71' Insigne 6), Allan 6, Diawara 5 (Dal 62' Mertens 6.5), Zielinski 6; Milik 8, Fabian Ruiz 6.5. All. Ancelotti.

I migliori

Milik 8

Sfortunato, un'altra volta. Nella notte di Liverpool un super Alisson gli aveva detto no da due passi. In Sardegna c'è la traversa. Poi la Dea bendata gli sorride: punizione perfetta che batte Cragno. Terza rete consecutiva, cancellato Anfield. Con un attaccante così si può continuare a sognare.

Barella 6.5

Regala grandi giocate, accelerazioni, assist. Non è decisivo, ma si impone comunque come uno dei migliori del Cagliari. Bravo a mettere fisico e qualità in mezzo al campo. Se tanti club (italiani e non) lo cercano, il suo valore è pienamente giustificato. Protesta nel finale contro l'arbitro per il fallo su Milik che porta alla punizione decisiva. Lui non lo commette, il suo compagno sì.

I peggiori

Diawara 5

Esce dopo un’ora di gioco (piuttosto sconsolato) lasciando il posto a Mertens per un Napoli più offensivo. Nona presenza in Serie A, l’ex Bologna non ha ancora convinto in questa stagione. L’anno scorso faceva la differenza, quest’anno no. Giocate scontate e spesso è fuori dalla manovra azzurra.

Ounas 5.5

Troppo defilato sulla fascia, nel 4-4-2 ancellottiano è lontano dalla porta e gioca a tutta fascia. Poco lucido in alcune situazioni: alterna ottime giocate ad errori banali. Troppo discontinuo, al Napoli serve altro.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.