Mondiali Qatar 2022: svelato il Lusail Stadium che ospiterà la finale

Gli organizzatori del torneo svelano i progetti per l'impianto che inaugurerà i prossimi campionati del Mondo e nel quale si giocherà la partita conclusiva.

0 condivisioni 0 commenti

di - | aggiornato

Share

Mancano ancora quattro anni, ma i lavori per l'organizzazione dei Mondiali 2022 in Qatar vanno avanti senza sosta (e senza farsi mancare qualche polemica). Gli organizzatori del torneo in questi giorni hanno svelato design e progetti riguardo l'impianto dove si disputerà la finale della competizione, uno stadio nuovo di zecca costruito proprio per l'occasione.

Con 80mila posti, il Lusail Stadium sarà la più grande arena nella quale si disputeranno i primi Mondiali arabi della storia. È situato a 15 chilometri da Doha e oltre alla finale ospiterà ovviamente anche la gara di inaugurazione del torneo il prossimo 21 novembre 2022, quando cominceranno ufficialmente i primi campionati del Mondo che si terranno eccezionalmente nel periodo invernale. 

Hassan Al Thawadi, il segretario generale del "Qatar's supreme committee for delivery and legacy", ha parlato in questi termini del Lusail Stadium, spiegandone le caratteristiche:

Sono passati ormai otto anni da quando abbiamo ottenuto i diritti di ospitare la fase finale della Coppa del Mondo 2022 e avevamo detto al mondo di aspettarsi qualcosa di fantastico. Con questo splendido design del nostro stadio da esibizione, sono orgoglioso di poter mantenere ancora una volta questa promessa.

Mondiali Qatar 2022: lo stadio della finale

E una volta conclusa la rassegna iridata, lo stadio avrà una nuova vita già programmata dagli stessi organizzatori:

Questo nuovo stadio rappresenta l'orgoglio del nostro passato e il simbolo di un eccitante futuro. Sulla stessa terra della casa del fondatore della nostra nazione, l'impianto si trova nel cuore di una città nuova di zecca. Una città per il futuro. E quando i Mondiali saranno finiti, diventerà una parte cruciale del retaggio del torneo, nonché il cuore del paese.

Belle parole ed effettivamente molto accattivanti pure le immagini di questo gioiello creato ad hoc per i Mondiali. Non è però tutto oro quel che luccica, perché continuano le polemiche riguardo le modalità di realizzazione di questo progetto.

Da tempo sono stati infatti sollevati molti dubbi e perplessità riguardo il trattamento dei lavoratori (la maggior parte immigrati) impegnati nella costruzione del Lusail Stadium, con Amnesty International che ha denunciato pubblicamente il mancato pagamento (da settembre) di un gran numero di persone. I lavori in ogni caso vanno avanti. Per novembre 2022 gli organizzatori vogliono farsi trovare preparati per "sbalordire il mondo".

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.