Serie A, le pagelle di Torino-Juventus: basta CR7, cuore Belotti

La garra del Toro si ferma di fronte al rigore realizzato da Cristiano Ronaldo. Ecco i voti, i migliori e i peggiori del derby della Mole.

0 condivisioni 0 commenti

di

Share

Il sabato della 16ª giornata di Serie A si chiude con un derby intensissimo, in bilico per 70 minuti. Prima che il solito Cristiano Ronaldo lo decida dagli undici metri. Torino-Juventus è una partita divisa a metà: la prima parte, un'ora e più di equilibrio: i granata lottano su ogni pallone, la capolista sembra subire la grinta dei padroni di casa. Poi l'errore in tandem di Zaza e Ichazo, subentrato dopo venti minuti al posto dell'infortunato Sirigu, spiana la strada alla vittoria dell'undici di Allegri: rigore guadagnato da Mandzukic e trasformato dal portoghese, per l'episodio che sblocca e fissa contemporaneamente il risultato.

Dopo 16 giornate, sono 46 i punti per la Juventus: un bottino impressionante, che incrementa la partenza record dei bianconeri. Nella serata che porta sotto l'albero la rete numero 5.000 in Serie A: un altro traguardo che Max Allegri e i suoi consegnano alla storia. Per l'undici di Walter Mazzarri, rimangono invece i rimpianti per una sconfitta parecchio severa.

Lo Stadio Olimpico Grande Torino non può che applaudire la prova di Belotti e compagni, capaci di giocarsela alla pari con la numero uno della classe per più di un'ora. Da sempre, però, alle grandi squadre basta un episodio per portare a casa le partite: una legge che i granata, a secco di vittorie nel derby casalingo dall'aprile 2015, vivono stasera sulla propria pelle. Scopriamo allora i voti, i migliori e i peggiori della stracittadina della Mole: ecco le pagelle di Torino-Juventus.

Serie A, l'11° gol in campionato di Cristiano Ronaldo è quello che decide il derby di TorinoGetty Images
Cristiano Ronaldo apre il piatto, Ichazo tocca soltanto: è il rigore che al 70' decide il derby della Mole

Serie A, le pagelle di Torino-Juventus

Torino (3-5-2): Sirigu 7 (20' Ichazo 5); Izzo 6, Nkoulou 6.5, Djidji 6.5; Ola Aina 6 (85' Berenguer sv), Baselli 6.5, Rincon 6.5, Meité 6, Ansaldi 6 (75' Parigini 6); Zaza 5, Belotti 6.5. Allenatore: Walter Mazzarri 6.

Juventus (4-3-3): Perin 6; De Sciglio 6, Bonucci 6, Chiellini 6.5, Alex Sandro 6; Emre Can 5.5, Pjanic 5.5, Matuidi 6.5; Dybala 5.5, Mandzukic 6.5, Cristiano Ronaldo 6.5. Allenatore: Massimiliano Allegri 6.

I migliori

Matuidi 6.5

In pochi ricollegheranno questo derby alla sua prestazione, ma cancellate per un attimo il gol di Cristiano Ronaldo: per oltre un'ora, l'unico bianconero che cercava di smuovere una partita bloccatissima è stato il campione del mondo francese. Non parlate a Blaise di approcci sbagliati: non sa neanche cosa siano.

Cristiano Ronaldo 6.5

Come Icardi contro l'Udinese qualche ora prima, trasforma il rigore che decide l'incontro. Tanto basta. Ma per lui ormai, ancor prima delle prestazioni, parlano i numeri: il 27° gol in 44 derby disputati in carriera, l'11° in campionato. E il numero 5.000 nella storia della Juventus in Serie A. Chi avrebbe potuto mai segnarlo?

Belotti 6.5

Fa l'attaccante, il centrocampista, il difensore. Se Mazzarri gliel'avesse chiesto, avrebbe anche rimpiazzato Sirigu. La fascia di capitano ce l'ha tatuata, interpreta il derby con lo spirito migliore. Da numero 9, trova anche il tempo di impegnare Perin in un paio d'occasione. Gli manca solo il gol, altrimenti la statuetta sarebbe entrata di diritto nel presepe di ogni famiglia granata.

Menzione speciale: Sirigu 7

Venti minuti da vero toro, come piace ai suoi tifosi. Quando Emre Can lo colpisce fortuitamente al fianco sinistro, la sua partita sembra segnata. Prima di alzare bandiera bianca, però, il portierone azzurro stringe i denti e compie un mezzo miracolo sul tiro al volo di Cristiano Ronaldo. Continuare è impossibile, più utile alla squadra dare consigli e supporto al suo vice Ichazo. A Salvatore bastano 1.200 secondi per lasciare il segno sul derby.

I peggiori

Ichazo & Zaza 5

In coppia come l'errore che regala il vantaggio alla Juventus. Simone, atteso ex di giornata, comincia l'azione nel modo migliore: soffia palla a Bonucci, mentalmente è pronto a far ripartire l'azione. Solo che finisce a far rotolare un retropassaggio cortissimo per Ichazo. Che, dal canto suo, non ci pensa due volte a falciare Mandzukic: rigore netto. Un mini black-out di 5 secondi, che costa il derby al Toro.

Emre Can 5.5

All'ex Liverpool non servono attenuanti, ma noi gliela forniamo lo stesso: non partiva titolare dalla sfida contro il Napoli di fine settembre. Non morde come al solito, non incide neanche in fase di costruzione e inserimento. Per mettersi definitivamente lo stop alle spalle, ha ancora bisogno di qualche partita. La cosa più naturale del mondo.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.