Calciomercato, il Manchester City si rinnova: tre giocatori nel mirino

Citizens alla ricerca di nomi nuovi per rinnovare centrocampo e fasce. Pronto l'assalto a Ruben Neves per gennaio, ma il sogno è Saul. Piace il romanista Ünder.

0 condivisioni 0 commenti

di

Share

Nonostante il primo posto in Premier League e gli ottavi di finale in Europa conquistati senza particolari patemi, il Manchester City non ha alcuna intenzione di fermarsi. Il club inglese è chiamato a disputare la stagione decisiva verso il salto di qualità decisivo che, tradotto in parole povere, significa provare ad andare fino in fondo alla Champions League, obiettivo principale da ormai diversi anni. Così la società guarda con attenzione al calciomercato: secondo quanto trapelato sulle pagine di alcuni tabloid inglesi, il City cerca rinforzi soprattutto sulle fasce a centrocampo, un reparto nel quale si potrebbe già intervenire a gennaio nonostante le smentite di rito.

Durante la conferenza stampa prepartita che ha fatto da antipasto alla sconfitta contro il Chelsea, Guardiola ha assicurato davanti ai giornalisti presenti che il Manchester City a gennaio non si muoverà assolutamente. Allo stesso tempo, però, ha glissato su alcune domande riguardanti il calciomercato, in particolar modo sull'esigenza evidente di andare a mettere ulteriore qualità in mezzo al campo, dove Fernandinho e Gundogan al momento non stanno passando un grande periodo rispetto agli standard ai quali era abituato il tecnico catalano. Inoltre il reparto andrà svecchiato un po' e, proprio per questo, il club si sta concentrando per portare in Inghilterra almeno un paio di innesti di qualità tra gennaio e la prossima estate.

Il primo nome sul taccuino di Guardiola, stando alle voci che circolano nell'ambiente mancuniano, sarebbe quello di Ruben Neves, centrocampista portoghese attualmente in forza al Wolverhampton, dove si sta mettendo in luce come uno dei migliori interpreti del suo ruolo dell'intera Premier League. Neves sarebbe il profilo ideale per Guardiola: giovane, tatticamente plasmabile, ottima tecnica di base, buona visione di gioco. Insomma, riuscire a metterci le mani sopra sarebbe un grandissimo affare.

Il centrocampista del Wolverhampton, Ruben NevesGetty Images

Calciomercato, Manchester City su Ruben Neves: superata la Juventus

Neves andrebbe a ricoprire il ruolo di mediano davanti alla difesa, a prescindere dal fatto che il Manchester City venga schierato con il 4-3-3 o con il 4-1-4-1. La sua velocità di pensiero gli consente di leggere al meglio le situazioni di gioco, per questo Guardiola lo ha eletto a sostituto ideale di Fernandinho, uno dei perni storici della squadra. Per portare il talento portoghese all'Etihad però servirà uno sforzo economico notevole, dato che il Wolverhampton non chiede meno di 60 milioni di sterline, una cifra molto importante che i Citizens potrebbero decidere di spendere ammesso che la UEFA molli la presa sulla questione legata alle ultime novità dell'inchiesta Football Leaks.

Classe 1997, Ruben Neves è rappresentato da Jorge Mendes e dalla sua agenzia Gestifute, società di procuratori che gestisce tutti i campioni portoghesi attualmente nel giro dei top club europei. Al Molineux Mendes ha portato tantissimi suoi assistiti all'interno di un processo di collaborazione tra la sua agenzia e la Fosun, azienda cinese proprietaria dei Wolves. Di conseguenza, per trattare, ci si deve confrontare per forza con il plenipotenziario agente portoghese. Anche la Juventus aveva fatto un pensiero al giocatore, ma al momento l'interesse sembra sia stato messo da parte per valutare se e quanto valga la pena di fare tale investimento. Di certo la concorrenza del Manchester City non aiuta.

Il sogno per la mediana si chiama Saul

In attesa di capire se e come arrivare a Ruben Neves, in casa City si è affrontato il discorso legato a Saul Niguez, talento del centrocampo dell'Atletico Madrid e della nazionale spagnola. Saul è il sogno proibito di Guardiola, il giocatore che il catalano avrebbe individuato per dare la svolta definitiva alla sua mediana. Grazie alla sua duttilità tattica, il giovane colchonero si sposerebbe perfettamente con il sistema di gioco studiato da Guardiola, nel quale potrebbe ricoprire diversi ruoli in più zone del campo.

D'altronde se c'è una cosa che stupisce di Saul, come disse anche Simeone in un'intervista di qualche mese fa, è la naturalezza con la quale cambia ruolo all'interno della stessa partita. Può giocare da finto esterno dando appoggio al centrocampo in fase di non possesso oppure da interno in una mediana a tre. O, ancora, schierarsi a ridosso del centravanti muovendosi in verticale tra le linee.

Proprio per i succitati motivi Saul è uno che piace a tanti: solo negli ultimi giorni, oltre all'interesse del City, sono girate le voci riguardo ad alcuni ammiccamenti da parte di Arsenal, Manchester United e soprattutto Bayern Monaco, club che - per voce dei suoi stessi dirigenti - l'estate prossima dovrebbe tornare a investire massicciamente sul calciomercato. L'Atletico Madrid non vorrebbe venderlo e, almeno per il momento, per portarselo a casa c'è un solo modo: pagare i 150 milioni di euro di clausola rescissoria.

L'esterno turco della Roma, Cengiz UnderGetty Images

Cengiz Ünder primo nome per la fascia

Sempre in vista della prossima sessione estiva, il Manchester City potrebbe programmare un viaggio in Italia con Roma come tappa principale. Secondo quanto riportato dai quotidiani sportivi inglesi, i Citizens avrebbero messo nel mirino Cengiz Ünder, esterno che la Roma ha acquistato solo un anno fa dall'Istanbul Basaksehir per una cifra che si aggirava intorno ai 13 milioni di euro. Dopo la prima stagione giocata da protagonista, corredata da 32 presenze e 8 gol, il classe 1997 originario di Balikesir vale almeno cinque volte tanto e, chi lo vuole, dovrà approcciarsi alla trattativa partendo dalla premessa che per meno di 50 milioni di euro non se ne fa nulla.

C'è però anche da dire che la Roma in estate potrebbe decidere di fare qualche ulteriore plusvalenza: in tal senso, Ünder sarebbe uno dei giocatori più facili da vendere, attorno al quale si può costruire una vera e propria asta al rialzo. Oltre che dal City, Ünder è seguito da vicino anche da Manchester United e dall'immancabile Bayern Monaco, il quale avrebbe già contattato la Roma per un primo sondaggio esplorativo.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.