Serie A, Spalletti: "Hanno demolito l'Inter. Tenete il mirino su di me"

Le parole dell'allenatore nerazzurro alla vigilia del match contro l'Udinese.

0 condivisioni 0 commenti

Share

Archiviata a fatica l'eliminazione dalla Champions League, l'Inter si rituffa in Serie A. Sabato 15 dicembre alle ore 18 i nerazzurri affronteranno l'Udinese di Nicola, una sfida presentata così in conferenza da Luciano Spalletti. 

Ho avuto l'impressione che sia stato usato il piede di porco con le critiche. Noi però non dobbiamo permettere che certe critiche interferiscano nel nostro lavoro. Anche perché le critiche spesso arrivano da gente che è tifosa di altre squadre, perché anche tra i giornalisti ci sono tifosi di altre squadre

Sul possibile cambio in panchina ha detto:

Anche se ci fossimo qualificati per gli ottavi mi sarei sentito in discussione. L'allenatore dell’Inter è sempre in discussione. La dirigenza mi supporta? Quasi mi dà fastidio sentirmelo dire, è come se si volesse dire: "Ti voglio bene e ti aiuto perché da solo non ce la fai". Però le parole di Marotta fanno piacere, ma conosco la materia. Sono entrato in spogliatoi che avevano perso 13 partite di fila

Poi analizza il momento:

Non c'entra niente con la crisi della scorsa stagione. Siamo usciti dalla Champions League per differenza reti e negli ultimi dieci minuti. Dopo i sorteggi nessuno ci dava credito. Sì, dovevamo fare di più, ma non è il caso di demolire quello che la squadra ha fatto nell’ultimo anno e mezzo, come invece è stato fatto. Meno 14 dalla Juve? Ricordo che siamo partiti da -29, dal settimo posto in classifica

Spalletti continua:

Io non vedo grandi differenze tra noi e gli avversari nelle ultime partite. Tenete il mirino su di me, non sui calciatori che meritano il sostegno dei tifosi. Rimarranno tutti sul carro, lo spogliatoio è pieno di interismo

Infine ancora su Marotta:

Parlano i risultati e la sua capacità di stare dentro il palazzo, spingendo i giusti bottoni. Anche nello spogliatoio, a contatto con i calciatori, ha fatto una grande gavetta. Ma noi qui eravamo già nelle migliori condizioni, chi c’era già mi ha messo a disposizione tutte le cose che mi permettono di lavorare al massimo

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.