Serie A, Allegri prima di Torino-Juventus: "Scoglio difficile. CR7? Presto riposerà"

Le parole del tecnico bianconero alla vigilia di Torino-Juventus.

0 condivisioni 0 commenti

Share

La sconfitta contro lo Young Boys è alle spalle. Una debacle che non è costata nulla visto che la Juventus è comunque passata agli ottavi da prima del girone grazie alla vittoria del Valencia sul Manchester United. Ora i bianconeri si rituffano in Serie A dove sono attesi da una super sfida: domani alle 20.30, allo Stadio Olimpico Grande Torino, si gioca il derby della Mole. Una partita sentitissima che Massimiliano Allegri ha presentato così in conferenza: 

Il derby è una sfida davvero importante, affronteremo il Torino che sta facendo molto bene. In queste partite è importante che non si degeneri, ricordiamo che è sempre uno sport. Ci aspetta uno scoglio difficile da superare dopo una partita, quella contro lo Young Boys, in cui non siamo stati bellissimi. Dobbiamo dare continuità ai risultati e farci trovare sempre pronti per mantenere lo stesso vantaggio sulle inseguitrici

Poi parla di Cristiano Ronaldo, che a breve si fermerà per riposare: 

Cristiano Ronaldo salterà una delle tre partite che restano tra Roma, Sampdoria e Atalanta. Contro il Torino giocherà. È possibile che giocheremo con la difesa a 3. Pjanic? Non è in difficoltà, per noi è fondamentale. Non so chi giocherà tra Emre Can, Bernardeschi e Douglas Costa. Perin giocherà dal 1' così come Mandzukic, che ha un motore diverso rispetto agli altri. Chiellini in questo momento è tra i migliori difensori al mondo. Benatia è nuovamente a disposizione

Brutte notizie su Cancelo e Cuadrado:

Cancelo ha un problema al menisco mediale e sarà operato. Lo rivedremo solo dopo la sosta. Anche Cuadrado potrebbe subire un intervento, ora vedremo

Poi gli viene chiesto di commentare la frase di Cristiano Ronaldo secondo cui la Juventus è il gruppo più bello mai conosciuto: 

Alla Juventus si lavora molto bene, c'è organizzazione e solidità. Così è più facile ottenere risultati. Niente ritiro? Non è la prima volta, sono ragazzi molto maturi nei confronti dei quali nutro grande fiducia

Infine su Mazzarri:

Veniamo dalla stessa terra ma siamo diversi dal punto di vista caratteriale e abbiamo avuti modelli diversi. Mazzarri è un allenatore che sa caricare molto bene le sue squadre

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.