Champions League: i giocatori del Barcellona vogliono la Roma

I Blaugrana cercano la rivincita dell'eliminazione dello scorso anno e mentre tutte le grandi puntano sullo Schalke 04, loro sperano che il sorteggio gli porti i giallorossi.

0 condivisioni 0 commenti

di

Share

Su Google Maps impazzano le ricerche su Gelsenkirchen: la località tedesca è la parola più cercata in questi giorni dai tifosi delle big che si sono qualificate al primo posto nella fase a gironi della Champions League.

Tutti sognano una trasferta nella città dello Schalke 04, apparentemente la più abbordabile all'interno del lotto delle seconde, immemori della lezione che i tedeschi inflissero nel 2011 all'Inter che, va bene, non sarà più stata quella del Triplete, ma schierava pur sempre gente come Zanetti, Cambiasso, Eto'o e Milito.

Sempre meglio, in partenza almeno, di corazzate come Atletico Madrid e Liverpool o di rognosi trappoloni come Tottenham, Ajax o Lione, i tedeschi senza stelle, guidati da un italiano che si chiama... come loro, sono i rivali più ambiti per il sorteggio degli ottavi di Champions League, in programma lunedì 17 dicembre a Nyon.

Champions Leaguegetty
Messi e compagni sconsolati al termine del "Fracaso" all'Olimpico

Champions League: il Barcellona vuole la Roma

Da tutti, certo, ma non dai giocatori del Barcellona che, rivela Mundo Deportivo, hanno speranze diverse. Al di là delle dichiarazioni di facciata - secondo Jordi Alba qualunque rivale andrà bene - a microfoni spenti il media spagnolo ha raccolto la voglia dei Blaugrana di affrontare la Roma per lavare l'onta del terribile Fracaso, quella sconfitta per 3-0 all'Olimpico che, ribaltando il 4-1 di sei giorni prima al Camp Nou, li eliminò nei quarti della Champions League della scorsa stagione.

Champions Leaguegetty

Era il 10 aprile 2018: il piede per tenere aperta la porta della qualificazione lo aveva messo Dzeko, con un sinistro nei primi minuti, ma i giallorossi avevano cominciato a crederci per davvero solo vicino allo scoccare dell'ora di gioco quando, su rigore, De Rossi li aveva portati sul 2-0. Il Barça era alle corde, incredulo e incapace di riprendersi nella bolgia dell'Olimpico, Serviva il miracolo, una palla sporca, una mischia, serviva Manolas, insomma, che a 8 minuti dal termine volava a inzuccare un corner di Ünder per il tripudio romanista, che nemmeno il finale a quattro punte improvvisato da Valverde riusciva a rovinare.

Champions Leaguegetty

Certo la Roma di dicembre non è più quella di aprile, per uomini e per risultati, lo stesso Di Francesco corre sul filo, però la squadra ha dimostrato di avere statura  e caratura europea. Ma tutto questo ai giocatori del Barcellona non importa: a loro importa solo dimostrare che quello fu un passo falso, una partita che, come dissero allora con poca eleganza, potrebbero rigiocare dieci volte e vincerla sempre. Chissà se il 17 - dicembre - sarà un giorno fortunato per loro.

Champions Leaguegetty

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.