Bundesliga, Luthe horror: dopo uno scontro si stacca un pezzo di lingua

In seguito a uno scontro con l'attaccante del Bayer Leverkusen Alario, il portiere si morde la lingua e la buca da parte a parte e scheggiandosi un dente.

0 condivisioni 0 commenti

di - | aggiornato

Share

Il coraggio altro non è che affrontare le proprie paure. Lo racconta Omero nell'Iliade, quando Ettore, dopo un lungo esitare, accetta di affrontare Achille pur sapendo di essergli inferiore. Quello è il vero coraggio, lì si diventa veramente eroi. Un po' come successo ad Andreas Luthe dell'Augsburg ieri durante la partita di Bundesliga con il Bayer Leverkusen.

Dopo un passaggio filtrante, l'attaccante delle 'Aspirine', Alario, si è involato verso la porta avversaria. Luthe poteva salvare il risultato solo con un'uscita a presa bassa, avventandosi sul pallone e rischiando l'impatto con il giocatore avversario. Detto, fatto: gol evitato, anche se l'impatto è stato violento.

I medici sono corsi in campo per sincerarsi delle condizioni di Luthe, che aveva preso una ginocchiata sulla tempia. Inizialmente un sospiro di sollievo: il portiere stava bene, rispondeva a tutte le domande che solitamente si pongono per accertarsi che non ci sia un trauma cranico (come ti chiami? Dove siamo? e altri quesiti di questo tipo). L'estremo difensore aveva però parecchio sangue in bocca.

Andreas Luthe, che in Bundesliga gioca con l'AugsburgGetty Images
Andreas Luthe, che in Bundesliga gioca con l'Augsburg

Bundesliga, Luthe shock: gli si stacca un pezzo della lingua

Avendo avuto (come comprensibile) timore dello scontro, Luthe, senza accorgersene, si è morso la lingua, bucandola da parte a parte. Si è ritrovato di fatto senza un pezzo di lingua. Il morso è stato talmente violento che si è perfino scheggiato un dente. A fine partita il portiere dell'Augsburg (attualmente 14esimo in Bundesliga), ha provato a scherzare sull'episodio.

Ho continuato a giocare perché di testa stavo bene. Sono stato un ometto.

Il giornalista di Sky Deutschland gli ha detto di mostrare la ferita in televisione, ma lui si è rifiutato per non impressionare nessuno. Che Luthe non si arrenda al primo problema fisico ormai in Germania è risaputo. A 31 anni il portiere dei bavaresi è per la prima volta titolare in Bundesliga, motivo per il quale ha deciso di non lasciare il campo nemmeno in queste settimane benché stia giocando con un dito rotto. Per i tifosi è diventato un idolo, quasi un eroe. Un'abnegazione del genere, d'altronde, non è comune. E nemmeno il suo coraggio. Un po' come quello di Ettore di fronte ad Achille.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.