Serie A, pagelle Lazio-Sampdoria: Quaglia-gol, Immobile di ghiaccio

Una partita infinita all'Olimpico, con due gol oltre il 95' che fissano il risultato sul 2-2 definitivo. Ciro sempre tra i migliori, l'attaccante della Samp non sbaglia.

0 condivisioni 0 commenti

di

Share

La Lazio non riesce a scrollarsi di dosso la "pareggite" in Serie A e viene riagguantata dalla Sampdoria in un finale thrilling, con calcio di rigore assegnato dal Var per i biancocelesti al 96', pareggiato tre minuti dopo. All'Olimpico finisce con la squadra biancoceleste ancora delusa, perché dopo aver rimontato la rete iniziale di Quagliarella grazie ai gol nel secondo tempo di Acerbi e Immobile, è riuscita a farsi riprendere incredibilmente a un minuto dal 100' (!).

La partita inizia con una Lazio arrembante e vogliosa. Si vede che l'obiettivo è dimostrare di aver messo alle spalle gli ultimi deludenti risultati in Serie A ed Europa League, ma dopo un'occasione fallita da Patric al quarto d'ora, è la Sampdoria a passare in vantaggio con un gol del solito Quagliarella, servito alla perfezione da Murru. La squadra di Simone Inzaghi cerca di reagire, con Caicedo e Immobile che ingaggiano duelli con i difensori della Sampdoria, riuscendo spesso anche a uscirne vincitori, ma senza lucidità una volta che si trovano nei pressi della porta di Audero. Sfortunato Immobile quando il suo tiro (deviato da Bereszynski) colpisce il palo nel secondo minuto di recupero, a pochi secondi dal duplice fischio che manda le squadre negli spogliatoi.

Nella ripresa è ovviamente la Lazio a fare la partita per tentare di recuperare il risultato, la Sampdoria però si chiude bene e concede poco, limitando le sfuriate offensive. La squadra di Inzaghi cerca allora di sfruttare i calci piazzati (in tal senso va visto anche l'ingresso di Cataldi) e proprio da un calcio d'angolo arriva il gol dell'1-1 realizzato da Acerbi, dopo un tacco delizioso di Parolo. A questo punto i biancocelesti continuano con il piede premuto sull'acceleratore, ma si scontrano contro il muro doriano. Ci pensa però Immobile, tanto per cambiare, a riportare la Lazio in vantaggio su calcio di rigore concesso dal Var al 96', per fallo di Bereszynski su Correa. Emozioni finite? Neanche per sogno. Al 99' Saponara riporta incredibilmente la partita sul 2-2 con un gioiello, un pallonetto delicato che beffa Strakosha e permette alla Samp di agguantare il pari in inferiorità numerica.

Serie A, le pagelle di Lazio-Sampdoria

LAZIO (3-5-1-1): Strakosha 6; Wallace 4,5 (76' Luis Alberto s.v.), Acerbi 6,5, Radu 6; Patric 5, Parolo 6,5, Badelj 5,5 (52' Correa 6), Milinkovic 4,5, Lulic 6; Caicedo 6 (52' Cataldi 6,5), Immobile 7. All. Inzaghi 6,5.

SAMPDORIA (4-3-1-2): Audero 6,5; Bereszynski 5, Colley 5, Andersen 6,5, Murru 6,5; Praet 6,5 (70' Jankto 6), Ekdal 6,5, Linetty 6; Ramirez 6 (82' Saponara 7); Caprari 6 (65' Kownacki 6,5), Quagliarella 6,5. All. Giampaolo 6,5.

I migliori

Quagliarella 6,5

Tocca pochissimi palloni, ma si fa trovare al posto giusto nel momento giusto, tanto per cambiare. Quagliarella sblocca la partita, segna il suo gol numero 135 in Serie A, confermandosi cannoniere più prolifico in attività. Sesta rete nelle ultime cinque partite di campionato giocate. Sia che la Sampdoria ottenga risultati, sia che non riesca a fare punti, la sua presenza nel tabellino dei marcatori è ormai una piacevole abitudine per i tifosi blucerchiati.

Andersen 6,5

A volte soffre la velocità di Immobile, ma don due salvataggi miracolosi (uno nel primo tempo e uno nel secondo) gli toglie la possibilità di pareggiare i conti. Gioca una partita di grande intelligenza. Sfortunato in occasione del tocco di mano da cui nasce il calcio di rigore per la Lazio in pieno recupero.

Immobile 7

Lui ci prova dal primo all'ultimo minuto. Corre, si sbatte, si innervosisce anche e prende un cartellino giallo (rischiando anche qualcosa in più). Potesse giocherebbe tutti i palloni personalmente, ma questa sua grinta lo porta spesso a decentrarsi e allontanarsi troppo dall'area di rigore. Sfortunato in occasione del palo nel finale di primo tempo, ma si dimostra di ghiaccio quando realizza il rigore del provvisorio 2-1 al 96'.

Acerbi 6,5

Era già tra i migliori prima del gol, uno dei pochi della Lazio a salvarsi in una prestazione complessivamente sottotono di tutta la squadra. Lui dà sempre ordine ed equilibrio alla retroguardia, cerca di suonare la carica proponendosi anche in fase offensiva. La rete dell'1-1 è la ciliegina sulla torta di una prestazione quasi perfetta, macchiata forse da un errore di posizionamento sul gol di Saponara.

Quagliarella al 135esimo gol in Serie AGetty Images
Serie A, Quagliarella ancora a segno

I peggiori

Milinkovic 4,5

Irriconoscibile. Ogni partita da lui ci si aspetta la scintilla capace di farlo tornare quello di un anno fa, ma il serbo continua a rimandare l'appuntamento. È confusionario in fase di costruzione e poco utile quando c'è da difendere. Del tutto innocuo in fase offensiva, a parte un tiro a un quarto d'ora dalla fine e un colpo di testa incredibilmente spedito fuori da due passi all'85'.

Colley 5

Distratto e macchinoso. A inizio partita per poco non si fa rubare il pallone da Immobile, riuscendo a rifugiarsi in rimessa laterale. Poco più tardi invece è meno fortunato con Caicedo, che gli sradica la palla dai piedi ma poi lo gestisce male e non riesce a servire Immobile lanciato a rete. Dei difensori di Giampaolo è per distacco il più in difficoltà.

Wallace 4,5

Goffo, spesso e volentieri fuori posizione, condiziona tutto il resto dei suoi compagni di squadra, come in occasione del gol dell'1-0 di Quagliarella. Si concede delle licenze di troppo in fase di costruzione e regala dei palloni agli avversari. Lui è l'anello debole della difesa di Simone Inzaghi, Giampaolo se ne accorge e gioca più possibile in quel settore.

Milinkovic tra i peggiori di Lazio-Sampdoria di Serie AGetty Images
Serie A, Milinkovic tra i peggiori di Lazio-Sampdoria

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.