Liga, Messi fa volare il Barcellona: Espanyol battuto 4-0 e fuga

La prima doppietta su punizione in carriera della Pulce, oltre alle reti di Dembelé e Suarez, regala tre punti preziosi nel derby di Barcellona. Barça che dunque vola a +3 da Siviglia e Atletico Madrid, scavando un primo solco.

Leo Messi esulta dopo il gol nel derby all'Espanyol Getty Images

0 condivisioni 0 commenti

di

Share

Un derby d'alta classifica come non capitava da qualche anno, quello tra Espanyol e Barcellona. Soltanto sette punti infatti separano la squadra di Rubì, partita benissimo ma scivolata dal secondo al settimo posto visto le tre sconfitte consecutive in Liga, da quella di Valverde. Che invece deve approfittare del passo falso del Valencia, per poter scappare in testa alla classifica. 

Alla fine non c'è storia, con i blaugrana che dominano incontrastati e si portano a casa tre punti preziosisimi. Apre la sera un esaltante Leo Messi, arrivato tra l'altro alla trentaduesima apparizione nel derby più antico di Spagna eguagliando una leggenda come Xavi, mentre Dembelé e Suarez chiudono i conti sempre nel primo tempo. Poi il 10 decide di esagerare, e ancora su punizione fa 4-0. Mai gli era riuscito un bis da calcio piazzato nella stessa gara.

Barça che dunque vola a +3 da Siviglia e Atletico Madrid, mettendo in atto la prima fuga di questa stagione. Inoltre si allunga a 19 la striscia di partite senza perdere contro i cugini (15 vittorie e 4 pareggi), in un derby sempre più monopolizzato da Messi e company.

Liga, Barcellona nel segno di Messi

Inizio di gara a ritmi molto blandi, con il Barcellona in possesso palla e l'Espanyol schierato dietro a chiudere gli spazi. A rompere l'equilibrio è, manco a dirlo, un capolavoro assoluto di Lionel Messi. Calcio di punizione dai 20 metri guadagnato dallo stesso argentino, che poi disegna una traiettoria imprendibile per Diego Lopez. Decimo in questa Liga per lui, il terzo stagionale su punizione e diciannovesimo contro i cugini: nessuno ha mai segnato tanto ai Pericos

Passano neanche dieci minuti ed è sempre Messi ad illuminare la scena, portandosi letteralmente a spasso tutta la difesa avversaria e aprendo sulla sinistra per Dembelé, lasciato solo. L'ex Borussia Dortmund ha tutto il tempo del mondo per controllare, prendere la mira e calciare con il destro a giro battendo Diego Lopez. Ottavo in stagione per il francese, che nonostante le tante polemiche sta rispondendo alla grande sul campo.

Continua il dominio blaugrana, con una chance incredibile sul finire del primo tempo. Suarez serve Messi al limite dell'area, l'argentino torna dal Pistolero con un filtrante di prima intenzione che trova la sforbiciata del numero 9. Azione davvero spettacolare che meriterebbe il gol, ma il pallone sbatte sul palo a Lopez battuto.

Gioia rinviata per l'ex Liverpool, perché all'ultimo respiro arriva il 3-0 proprio con Suarez. Lanciato in profondità da Dembelé, il 9 arriva sul fondo davanti al portiere ma la posizione sembra impossibile per provare a calciare. Lui ci prova comunque, e alla fine viene fuori un golazo complice anche una deviazione dello stesso Diego Lopez (fanno 9 gol in 12 partite nei derby). Punizione severa per l'Espanyol ma questo, semplicemente, è il Barça.

Non cambia nulla nella ripresa

Cambia poco o nulla nel secondo tempo, visto che la squadra di Valverde continua con pressing e scambi in velocità che disorientano i padroni di casa. Al 56' arriva anche l'occasione del 4-0 ancora con Messi, questa volta fermato da un intervento in stile hockey di Diego Lopez. 

Il 65' è il minuto in cui un'altra punizione diventa una sorta di momento mistico. Stessa posizione del primo tempo (chiaramente porta opposta), stesso mancino divino e stesso risultato. 4-0 e doppietta per Messi: la prima in carriera direttamente da calcio piazzato, la numero 117 con la maglia blaugrana. Aggiungendo numeri per provare a far comprendere la sua magnificenza, in questa stagione la Pulce è arrivata a 17 gol, 10 assist e 10 pali colpiti tra Liga, Champions League e Supercoppa spagnola. Testa e spalle sopra il resto del mondo.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.