La Juventus vince anche in NBA: grande festa in casa dei Brooklyn Nets

Grande successo per la serata a tinte bianconere programmata dalla Juventus al Barclays Center, dove il match contro l'Inter ha fatto da antipasto alla partita dei Nets.

0 condivisioni 0 commenti

di

Share

Doveva essere un successo e un successo è stato. La prima "Juventus Night" della storia ha raccolto parecchi consensi. La serata è andata nel migliore dei modi per i tanti simpatizzanti juventini residenti negli Stati Uniti; l'evento, previsto all'interno di un progetto di espansione del marchio Juventus negli States, si poneva come obiettivo principale quello di unire, in un unica serata, tutte le componenti che nel calcio attuale sono fondamentali per una società che voglia definirsi moderna.

Pallone, sì, ma anche termini come "brand" e "marketing" l'hanno fatta da padroni nel pomeriggio newyorkese in quel di Brooklyn, dove la società ha organizzato un evento all'interno del famoso club 40/40, locale situato all'interno del Barclays Center, casa della franchigia NBA dei Brooklyn Nets. Il programma prevedeva la trasmissione di Juventus - Inter proprio come "antipasto" alla partita dei Nets che, incredibilmente, a fine serata si sono portati a casa anche un'inaspettata vittoria per 106-105 contro i Toronto Raptors di Kawhi Leonard.

Un venerdì perfetto, insomma, sia per i risultati che per la Juventus, che da Torino ha mandato in rappresentanza del club l'ambasciatore David Trezeguet e alcuni dei trofei vinti durante l'ultima stagione sportiva. L'iniziativa verrà sicuramente ripetuta nei prossimi mesi, perché la Juventus da tempo ha deciso di aggredire il mercato americano dopo gli ottimi riscontri ottenuti a seguito della sua ultima tournée estiva.

Juventus, David Trezeguet: "Con gli USA legame storico"

L'obiettivo della Juventus è chiaro: battere il ferro finché è caldo. I bianconeri sono sempre stati la squadra italiana più tifata all'estero e l'arrivo di Cristiano Ronaldo in estate non ha potuto che migliorare ulteriormente la situazione. Dopo l'annuncio dell'acquisto di CR7, la società ha fatto registrare un'impennata importante sotto la voce marketing, con le magliette del portoghese che sono andate letteralmente a ruba già nelle prime ore del loro rilascio.

Proprio per questo motivo è fondamentale approfittare del momento e spingere forte sull'espansione del brand Juventus. Inoltre, David Trezeguet ha anche spiegato per quale motivo la società abbia scelto gli Stati Uniti per cominciare questo processo:

Il legame tra Juventus e USA è sempre stato storicamente molto forte. Ci sono molti italiani, soprattutto a New York, quindi per questa nostra prima volta non si poteva non partire da qui.

Il gol di Mandzukic ha regalato la prima gioia della serata ed è stato festeggiato con gioia dai presenti in sala, la maggior parte dei quali di chiara discendenza italiana. Poi si è passati al piatto forte, ovvero alla partita tra Nets e Raptors, all'inizio della quale la NBA ha deciso di far consegnare il pallone del match da Trezeguet in persona.

Durante la partita, sui maxischermi posti in alto e sui cartelloni pubblicitari sistemati intorno al campo passavano le immagini di tutta la storia bianconera, scandita dai gol di Alessandro Del Piero, Zinedine Zidane e molti altri campioni, accompagnate dalle urla degli speaker del Barclays Center che invitavano gli spettatori a intonare cori di sostegno sia ai Nets che alla Juventus.

D'altronde, come ha detto anche Trezeguet:

Abbiamo scelto i Nets perché sono bianconeri e hanno costruito un nuovo impianto, proprio come noi.

Baci, abbracci, cori e tanta voglia di Italia: la prima "Juventus Night" è stata indimenticabile.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.