Crippa e Ingebrigtsen stelle degli Europei di corsa campestre di Tilburg

Presentiamo il cast dei protagonisti degli Europei di corsa campestre in programma nella città olandese di Tilburg nella mattinata di domenica 9 dicembre

0 condivisioni 0 commenti

Share

L’azzurro Yeman Crippa e il giovane fuoriclasse norvegese Jakob Ingebrigtsen saranno due delle stelle più attese degli Europei di corsa campestre in programma Domenica 9 Dicembre sul percorso difficile del Beekse Bergen Safari Park di Tilburg caratterizzato da saliscendi e da tratti con fondo sabbioso. La località del Nord del Brabante olandese ospita la rassegna continentale di corsa campestre per la seconda volta a 13 anni di distanza dall’edizione del 2005, che vide le vittorie dell’ucraino Sergey Lebid e dell’olandese di origini keniane Lornah Kiplagat.

Nella storia degli Europei di Cross soltanto la città britannica di Alnwick (sede delle prime due edizioni nel 1994 e nel 1995) ha ospitato questa manifestazione più di una volta. Il Safari Park di Tilburg ospita il più grande zoo della regione del Benelux.

Al via saranno presenti 616 atleti provenienti da 38 paesi. La nazionale italiana composta da 34 atleti (19 uomini e 15 donne) sarà guidata dalla medaglia di bronzo dei 10000 metri degli Europei di Berlino Yeman Crippa e dal campione europeo di maratona di Zurigo 2014 Daniele Meucci. La rassegna in terra olandese rappresenterà il debutto del nuovo Direttore tecnico della Nazionale Italiana Antonio La Torre, sessantunenne Docente universitario di Scienze Motorie e allenatore del campione olimpico della 20 km di marcia di Atene 2004 Ivano Brugnetti.

Crippa è sempre salito sul podio di questa manifestazione nelle ultime quattro edizioni vincendo due ori a livello juniores a Samokov nel 2014 e a Hyères nel 2015 e due bronzi a livello under 23 nella rassegna ospitata da Chia in Sardegna nel 2016 e l’anno successivo a Samorin. Per l’atleta trentino la manifestazione continentale di cross è stata un importante trampolino di lancio della sua carriera, che fino a questo momento ha toccato il momento più alto in occasione degli Europei di Berlino, dove ha conquistato la medaglia di bronzo sui 10000 metri e si è classificato quarto sui 5000 metri nella gara vinta dal fenomeno norvegese Jakob Ingebrigtsen a soli 17 ann

A fine novembre il trentino ha vinto il cross Warandeloop di Tilburg nel test event della rassegna continentale disputato sul percorso degli Europei. Crippa ha preparato gli Europei con un periodo in Kenya dove si è allenato con un gruppo di atleti degli altopiani.

Nel team seniores è presente anche Nekagenet Crippa, fratello maggiore di Yeman e vincitore al recente Cross della Carsolina. Nekagenet vanta un bronzo a squadre nella categoria juniores nel 2013. In seguito ad un infortunio si è trasferito a Trieste per allenarsi con il tecnico friulano Roberto Furlanic.

Yeman Crippa ha deciso di schierarsi per la prima volta al via nella gara assoluta e non nella categoria under 23. I due fratelli Crippa avranno come compagno di squadra un ritrovato Daniele Meucci, che torna a gareggiare in questa manifestazione cinque anni dopo la doppia medaglia di bronzo individuale e a squadre nell’edizione ungherese di Szentendre vicino a Budapest. L’ingegnere pisano iniziò la sua carriera proprio con le campestri vincendo in tutto cinque medaglie in questa rassegna compresi il bronzo nella gara individuale e l’argento a squadre nella categoria under 23 nell’edizione italiana di San Giorgio su Legnano prima di intraprendere una carriera da maratoneta ricca di successi culminata con l’oro europeo di Zurigo nella maratona nel 2014, il bronzo agli Europei di Amsterdam 2016 nella mezza maratona e il sesto posto ai Mondiali di Londra 2017. Il trentatreenne di Navacchio, padre di tre figli, ha nel mirino l’obiettivo di gareggiare alla Maratona di Roma del prossimo 7 Aprile. Meucci ha cambiato di recente la guida tecnica e si allena ora con l’ex maratoneta azzurro Daniele Caimmi. In avvicinamento alla rassegna di Tilburg Meucci ha vinto il cross Valmusone di Osimo nelle Marche, valida come prova di selezione per gli Europei. Daniele Meucci:

Gli Europei di Tilburg fanno parte del mio avvicinamento alla Maratona dei Mondiali di Doha. Non è stato un periodo difficile perché sono reduce da una polmonite che mi ha impedito di difendere il mio titolo europeo di maratona a Berlino. Sono rimasto in ottimi rapporti con il mio ex allenatore Massimo Magnani ma avevo bisogno di una svolta motivazionale. Ora mi seguono Daniele Caimmi e mia moglie Giada

Il team azzurro comprende anche Ahmed El Mazoury, Marouan Razine (medaglia di bronzo a squadre nel 2014 e campione italiano dei 5000 metri) e Andrea Sanguinetti.

Turchia favorita nella gara seniores maschile

I favoriti della gara seniores maschile saranno i turchi di origine keniana Kaan Ozbilen e Aras Kaya (campioni europei di cross rispettivamente nel 2016 e nel 2017) e Polat Arikan (vincitore dell’edizione 2014), i fratelli norvegesi Henrik (campione europeo dei 1500 metri a Helsinki 2012 e oro europeo under 23 di cross nel 2012) e Filip Ingebrigtsen (oro europeo di Amsterdam 2016 e bronzo mondiale sui 1500 metri a Londra 2017), lo spagnolo Adel Mechaal, secondo lo scorso anno nella gara seniores alle spalle di Ozbilen e quarto sui 1500 metri ai Mondiali di Londra 2017, e il francese Hassan Chahdi (quarto lo scorso anno a Samorin). La Turchia ha vinto il titolo a squadre seniores maschile nelle ultime quattro edizioni.

Jakob Ingebrigtsen a caccia del tris nella gara juniores

La grande stella di Tilburg 2018 Jakob Ingebrigtsen non correrà nella gara seniores ma andrà a caccia della tripletta nella competizione juniores, impresa mai riuscita a nessuno nella storia di questa manifestazione. Jakob conquistò due medaglie d’oro nelle edizioni di Chia nel 2016 e di Samorin nel 2017. Come nel caso di Yeman Crippa anche per il millennial norvegese allenato dal padre Gjert Ingebrigtsen il cross è servito per costruire i grandi successi nell’atletica in pista. Nelle ultime due annate il diciottenne di Sandnes ha vinto i titoli europei juniores dei 3000 siepi e dei 5000 metri a Grosseto 2017, l’argento sui 1500m e il bronzo sui 5000m ai Mondiali Juniores di Tampere e il doppio oro sui 1500m e sui 5000m agli Europei assoluti di Berlino nel 2018 succedendo ai fratelli Henrik e Filip nell’albo d’oro sulla distanza più breve. Nel corso dell’ultima estate Jakob ha polverizzato il record europeo under 20 sui 1500 metri a Montecarlo con uno strepitoso 3’31”18. Sulla distanza del miglio è diventato l’atleta più giovane a scendere sotto i 4 minuti con 3’58”07 a Eugene nel 2017. Al Prefontaine Classic di Eugene 2018 ha migliorato il record europeo juniores del miglio con 3’52”28.

Lo scandinavo affronterà come avversario principale il britannico Jake Hayward, campione europeo juniores a Grosseto 2017 sui 1500 metri, quarto ai Mondiali Juniores di Tampere sempre sulla stessa distanza, e vincitore ai Trials nazionali di Liverpool validi come prova di selezione per gli Europei di Tilburg. Da seguire anche il serbo Elzan Bibic, campione europeo under 18 a Tiblisi 2016 sui 3000m e vincitore del titolo under 20 ai Campionati balcanici di corsa campestre. Il diciottenne brianzolo Luca Alfieri guida la squadra juniores italiana un anno dopo essersi classificato diciannovesimo e migliore degli azzurrini a Samorin 2017. Nello stesso anno l’allievo di Mario Sciré ha vinto le prove giovanili del Campaccio e della Cinque Mulini.

Can cerca il tris nella prova seniores femminile, ma attenzione alla norvegese Grovdal

La turca di origini keniane Yasemin Can insegue il tris dopo le vittorie nelle ultime due edizioni di Chia 2016 e di Samorin 2017. Nella storia di questi campionati soltanto tre altre atlete hanno conquistato due medaglie d’oro individuali a livello seniores: Paula Radcliffe (1998 e 2003), Hayley Yelling (2004 e 2009) e Fionnuala Britton McCormack (2011 e 2013). Can, che compirà 22 anni due giorni dopo la rassegna di Tilburg, ha conquistato già numerosi podi nelle più importanti manifestazioni continentali: doppio oro europeo assoluto dei 5000m e dei 10000m in pista ad Amsterdam 2016 e doppietta sulle stesse distanze agli Europei Under 23 di Bydgoszcz 2017, argento agli Europei Indoor sui 3000m a Belgrado 2017 e bronzo agli Europei di Berlino sui 5000m.

Oltre ai fratelli Ingebrigtsen la Norvegia punta molto anche alla gara seniores femminile dove sarà al via Caroline Bjerkeli Grovdal, doppio oro sui 3000 siepi e sui 5000 metri agli Europei Juniores 2009 di Novi Sad e bronzo agli Europei di Berlino 2018 sui 3000 siepi e agli Europei di Amsterdam 2016 sui 10000 metri. La scandinava ha conquistato la terza medaglia di bronzo consecutiva agli Europei di cross nell’edizione 2017 di Samorin alle spalle di Yasemin Can.

La formazione olandese sarà priva della campionessa europea dei 5000 metri Sifan Hassan ma avrà come punto di forza Susan Krumins, che vinse il titolo europeo under 23 dieci anni fa nella sua ultima partecipazione a questa manifestazione a Bruxelles 2008 e si è aggiudicata la medaglia d’argento agli Europei di Berlino 2018 sui 10000 metri. Da seguire anche la svizzera Fabienne Schlumpf, seconda agli Europei di Berlino 2018 sui 3000 siepi e due volte tra le prime otto nelle ultime due edizioni degli Europei di cross. L’elvetica ha vinto il cross Warandeloop di Tilburg nel recente test event degli Europei.

La squadra italiana seniores femminile vedrà al via la piemontese Valeria Roffino (quarta al recente cross spagnolo di Soria), la maratoneta veneziana Giovanna Epis e Christine Santi, due volte medaglia di bronzo a squadre nella categoria under 23 per due anni consecutivi nel 2015 e nel 2016. Santi è una dei tre rappresentanti del team azzurro originari di Pavullo nel Frignano. Dallo stesso comune in provincia di Modena provengono anche i due azzurri del team under 23 Simone Colombini e Alessandro Giacobazzi (oro nel 2014 e argento nel 2015 a squadre a livello juniores).

Nadia Battocletti speranza azzurra nella gara juniores femminile

Nella prova juniores femminile le speranze azzurre saranno riposte su Nadia Battocletti, che lo scorso anno conquistò il quinto posto individuale guidando il team italiano femminile under 20 alla medaglia d’argento a squadre. La figlia d’arte dello specialista della corsa campestre degli anni 90 Giuliano Battocletti ha vinto il bronzo agli Europei Under 20 sui 3000m a Grosseto nel 2017. La scorsa estate la figlia d’arte trentina è diventata la prima millennial a laurearsi campionessa italiana assoluta vincendo il titolo italiano dei 5000 metri a Pescara. Della squadra azzurra juniores fa parte anche la genovese Ludovica Cavalli, che si mise al collo l’argento a squadre under 20 a Samorin 2017. La favorita per il titolo continentale è l’olandese Jasmijn Lau, che sfiorò il podio con il quarto posto nella gara juniores nell’edizione dell’anno scorso di Samorin e potrà contare sul tifo del pubblico di casa. Un’altra possibile pretendente al podio è la svizzera Delia Sclabas, che ha vinto due medaglie di bronzo sugli 800m e sui 1500m ai Mondiali Under 20 di Tampere 2018.

L’Irlanda presenta una formazione molto qualificata della quale fanno parte Sarah Healy, doppia campionessa europea under 18 sui 1500m e sui 3000m a Gyor 2018 con i record dei campionati stabiliti su entrambe le distanze, e Sophie O’Sullivan, seconda agli Europei Under 18 di Gyor sugli 800 metri e figlia d’arte della campionessa mondiale dei 5000m di Goteborg 1995 Sonia O’Sullivan.

La danese Moller contro le tedesche nella gara under 23 promesse

Favorita nella gara under 23 femminile è la ventunenne danese Emilie Moller, campionessa europea under 23 sui 3000 siepi a Bydgoszcz 2017 e due volte medagliata agli Europei Under 20 di Eskilstuna 2015 (terza sui 3000m e seconda sui 5000m). Due anni fa Moller si classificò seconda nella gara juniores alle spalle della tedesca Konstanze Klosterhalfen. La giovane scandinava inseguirà il secondo oro per la Danimarca nella storia di questa manifestazione 21 anni dopo il successo di Carsten Jorgensen nell’edizione di Oeiras (Portogallo) nel 1997. Nelle settimane di avvicinamento agli Europei di Tilburg Moller si è imposta nella gara dei Nordic Cross Country Championships di Rekyavik.

Malgrado l’assenza di Klosterhalfen e di Alina Reh la Germania schiera una formazione in grado di lottare per il podio a squadre comprendente la campionessa europea juniores dei 5000m di Grosseto 2017 Miriam Dattke e la medaglia d’argento della gara under 23 di Chia 2016 Anna Gehring. La britannica Amy Griffith (quinta lo scorso anno tra le under 23) e la svizzera Chiara Scherrer sono le altre due possibili contendenti al podio in questa categoria.

Gressier difende il titolo nella categoria under 23 maschile

Il francese Jimmy Gressier difenderà il titolo nella categoria under 23 un anno dopo il successo di Samorin dove si impose davanti al connazionale Hugo Hay e al nostro Yeman Crippa. Il team francese punta a vincere anche l’oro a squadre potendo contare su Gresier e Hay e su Louis Gilavert e Yani Khelaf, che si classificarono terzo e quarto nella categoria juniores nel 2017 e sono passati tra le promesse. Il più grande pericolo per i transalpini potrebbe arrivare dal tedesco Samuel Fitwi, vincitore al Cross di Darmstadt due settimane fa, e dal belga Simon Debognies, sesto lo scorso anno tra gli under 23. La Gran Bretagna vinse la prima staffetta mista introdotta nel programma di questa manifestazione dall’anno scorso a Samorin 2017 e punta a confermarsi anche quest’anno, anche dovrà vedersela con una squadra francese molto forte che presenta il tre volte medagliato olimpico dei 3000 siepi Mahidedine Mekhissi Benabbad e Renelle Lamote, medaglia d’argento europea sugli 800 metri ad Amsterdam 2016 e a Berlino 2018. La staffetta mista italiana sarà composta da Mohad Abdikadar, da Giulia Aprile, da Eleonora Vandi (sorella maggiore della finalista mondiale juniores dei 400 metri Elisabetta Vandi e figlia dell’ex mezzofondista Luca Vandi) e da Ala Zoghlami. Il team britannico è favorito anche quest’anno per la vittoria nel medagliere finale dopo le nove medaglie dell’anno scorso (delle quali cinque d’oro). Nella storia di questa manifestazione la Gran Bretagna ha conquistato un totale di 148 medaglie.

 

 

 

 

 

 

 

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.