Calciomercato, PSG contro l'Equipe per le voci su Neymar e Mbappé

Il noto quotidiano sportivo francese sostiene che per rispettare i parametri del Fair Play Finanziario imposto dalla UEFA i parigini dovranno cedere una stella. Il club smentisce categoricamente sul proprio sito ufficiale.

0 condivisioni 0 commenti

di

Share

A pochi giorni dalla partita di Belgrado contro la Stella Rossa che potrebbe decidere il suo futuro in Champions League - sarà necessario vincere per essere certi dell'approdo agli ottavi di finale - il Paris Saint-Germain si trova ancora a fare i conti con le indagini relative al Fair Play Finanziario da parte della UEFA e potrebbe decidere, indipendentemente dal passaggio del turno, di operare un parziale ridimensionamento al termine della stagione mettendo sul calciomercato una delle sue stelle, Neymar o Mbappé.

Questo è quello che sostiene L'Equipe, autorevole quotidiano sportivo francese che spiega come il mancato superamento della fase a gironi avrebbe un effetto devastante sulle casse del PSG alla voce "entrate" ma aggiunge che anche in caso di avanzamento nella più prestigiosa manifestazione continentale per club la squadra presieduta da Nasser Al-Khelaifi potrebbe decidere di operare sul calciomercato in uscita nel giugno del 2019 per riequilibrare conti dissestati da annate molto - troppo - dispendiose che non hanno portato i parigini tra i top club mondiali come programmato.

Il giorno successivo a un'indiscrezione che se confermata potrebbe davvero sconvolgere gli equilibri - Neymar o Mbappé sul calciomercato scatenerebbero un'asta pazzesca e potrebbero davvero cambiare drasticamente le prospettive dei club interessati al loro acquisto - il PSG decide di rispondere con un comunicato sul proprio sito ufficiale che smentisce categoricamente la ricostruzione fatta da L'Equipe e anzi ne mette in dubbio la buona fede, accusandolo di avere una linea editoriale sfacciatamente contraria al club campione di Francia.

Calciomercato, il PSG tuona contro L'EquipeGetty Images
Il presidente Nasser Al-Khelaifi con Edinson Cavani: anche l'uruguaiano viene dato spesso per partente, ma finora è sempre rimasto alla corte dei parigini.

Calciomercato, il PSG smentisce L'Equipe: "Affermazioni errate e ridicole"

Oltre a negare con la massima fermezza queste affermazioni totalmente errate, ridicole e capaci solo di creare tensioni tra il club e questi media, il Paris Saint-Germain si domanda, ancora una volta, quale sia l'onestà intellettuale de L'Equipe e quali siano i motivi per la sua linea editoriale per quanto riguarda il club stesso. Mercoledì scorso, il giorno della partita a Strasburgo, qualcuno pretendeva di spacciare per vero un presunto "malessere di Cavani".

A quattro giorni di distanza dalla partita che lo attende a Belgrado in Champions League, il Paris Saint-Germain invita la sua comunità a stringersi più che mai intorno alla maglia rossa e blu, ai suoi giocatori e ai valori e le ambizioni che il club porterà sempre avanti con orgoglio. Il Paris Saint-Germain, il club più popolare e vincente di Francia, ribadisce il desiderio di andare avanti dialogando esclusivamente con interlocutori in buona fede.

Per la prima volta, dunque, il PSG passa al contrattacco e smentisce ufficialmente gli organi di informazione, che già dalla scorsa estate parlavano di una società con i conti enormemente in rosso e che sarebbe stata costretta a cedere per rientrare dagli investimenti fatti nelle passate sessioni di calciomercato. Il club francese, assoluto dominatore in patria e da tempo in cerca di una crescita a livello continentale che invece tarda a arrivare - nelle ultime due stagioni il club si è fermato agli ottavi di finale di Champions League, nelle ultime sei non ha mai superato i quarti - non intende fare un passo indietro dunque, e si prepara ad affrontare le indagini del Fair Play Finanziario UEFA e la decisiva trasferta di Belgrado contro la Stella Rossa a testa alta.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.