Premier League, pace tra Ranieri e Mourinho: "José è un grande amico"

Dopo le polemiche in Italia, in Inghilterra i due sono in ottimi rapporti. L'allenatore del Fulham alla vigilia della sfida allo United: "Mou grande uomo, allenatore e manager".

0 condivisioni 0 commenti

di

Share

Siamo sicuri che si tratti delle stesse persone che meno di un decennio fa si punzecchiavano a distanza sulle panchine di Inter e Roma, tra una lotta scudetto e una finale di Coppa Italia? Risposta positiva. L'aria inglese ha cambiato Claudio Ranieri e José Mourinho. Dagli screzi mediatici ai tempi della Serie A ("Dopo cinque anni in Inghilterra ha avuto difficoltà a dire good morning" è una delle battute più riuscite del portoghese, "le sue frasi sono bombe a orologeria" replicava l'allenatore romano) ai complimenti reciproci in Premier League il passo non è stato breve. Ma le differenze sono evidenti.

Non sono certo andati, andati, i bei tempi quando José Mourinho andava in conferenza stampa e iniziava lo show. A Manchester lo Special One non ha certo tanti amici tra i cronisti locali, tra conferenze lampo di prima mattina e repliche sdegnate ai rumors che filtrano dallo spogliatoio. A cambiare è però il rapporto con Claudio Ranieri. La prova madre è arrivata a due giorni dalla sfida di Old Trafford tra Manchester United e Fulham, in programma sabato per la 16esima giornata di Premier League.

Introducendo la sfida ai Red Devils, l'allenatore romano - arrivato sulla panchina del Fulham a metà novembre e reduce da un'emozionante accoglienza prima della sfida di Craven Cottage al Leicester, quando i suoi tifosi del presente e del passato hanno inneggiato al suo nome - Ranieri ha speso parole al miele per Mourinho, ricordando l'accoglienza del portoghese al momento del suo ritorno in Premier League:

José è davvero un grande amico, è un uomo fantastico ed è stato il primo a darmi il benvenuto. Ci conosciamo da tantissimo tempo, da quando arrivò al Chelsea al mio posto.

Premier League, José Mourinho e Claudio Ranieri nell'ultimo incrocio da avversari a febbraio 2017Getty Images
Premier League, Mourinho e Ranieri nell'ultimo incrocio da avversari

Premier League, è Mourinho contro Ranieri: da nemici ad amici

Addio alle punzecchiature a distanza, avanti con i complimenti. I tempi delle frecciatine in Serie A sembrano davvero lontani. D'altronde, il filo conduttore tra Ranieri e Mourinho ha radici proprio in Inghilterra. Claudio aveva guidato il Chelsea dal 2000 al 2004, eseguendo un ottimo lavoro fermandosi però prima della linea del traguardo, mentre lo Special One ne aveva preso il posto, vincendo tutto tranne la Champions League. Non immaginavano di ritrovarsi in lotta pochi anni dopo in Italia, con la stagione 2009/2010 a riassumerne il rapporto: l'Inter di Mou che vince scudetto e Coppa Italia - sarà poi Triplete - all'ultima curva contro la Roma di "sor Claudio".

Altri tempi: oggi i toni sono distesi e alla solidarietà di Mourinho riecheggia quella espressa già 22 mesi fa, a febbraio 2017, quando Ranieri fu sollevato dalla guida del Leicester nella stagione successiva a quella della storica Premier League vinta con le Foxes. Ora "sir" Claudio Ranieri prova a salvare un Fulham rilevato in ultima posizione e ringalluzzito con 4 punti in 3 incontri, mentre lo United non vince da un mese in campionato e rischia di vedere la zona Champions League. Di certo al fischio d'inizio e alla fine del match tra i due allenatori ci sarà spazio solo per abbracci e strette di mano. Parola di Ranieri, che ha detto la sua - e non poteva essere altrimenti - anche sulla partita:

Il Manchester United è una delle migliori squadre in Premier League e anche in Champions sta facendo benissimo. Noi vogliamo conquistare almeno un punto, sappiamo che sarà davvero dura ma niente è impossibile. Ci servirà la partita perfetta.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.