Calciomercato Juventus, il retroscena: Spalletti a un passo nel 2014

L'attuale tecnico dell'Inter incontrò Andrea Agnelli che lo voleva per il post-Conte. La scintilla non scoccò e i bianconeri andarono su Allegri.

0 condivisioni 0 commenti

di

Share

Stasera si gioca Juventus-Inter, partita dai mille significati e che potrebbe essere già decisiva per il proseguo del campionato. Fra le due società, oltre alla ormai storica rivalità, ci sono stati però molto spesso degli interessanti intrecci di calciomercato, l'ultimo dei quali riguarda Beppe Marotta.

La novità riguarderebbe l'attuale allenatore della formazione nerazzurra, quel Luciano Spalletti arrivato poco più di un anno fa sulla panchina della squadra milanese ma che in passato sarebbe stato molto, molto vicino a diventare il nuovo tecnico della Vecchia Signora.

Secondo un'indiscrezione rivelata dall'edizione odierna della Gazzetta dello Sport infatti, l'ex allenatore di Roma e Zenit San Pietroburgo sarebbe stato uno dei profili preferiti dal presidente Andrea Agnelli per prendere il posto di Antonio Conte nella sessione di calciomercato estiva del 2014.

Calciomercato Juventus, retroscena su SpallettiGetty Images

Calciomercato Juventus, Spalletti fu vicino nel 2014

Stando a quanto riportato dal quotidiano sportivo, i malumori del tecnico leccese (dovuti ad alcune divergenze con la società juventina) erano ormai così noti alla dirigenza bianconera prima delle sue dimissioni tanto che nel maggio del 2014 ci furono dei sondaggi per cercare un suo eventuale sostituto.

Spalletti e Agnelli si incontrano nella prima metà del mese, periodo in cui il presidente della Juventus ha dei colloqui anche con Sinisa Mihajlovic e Roberto Mancini, ma la scintilla non scocca fra lui e quello che allora era ancora il tecnico dello Zenit, nei confronti del quale però la considerazione rimane molto alta.

Qualche giorno dopo il club annuncia la conferma di Conte per l'annata 2014/2015, notizia che però sarà smentita solo 2 mesi dopo quando Antonio Conte annuncerà il suo addio ai bianconeri. La decisione di Marotta e Agnelli, invece di chiamare nuovamente uno dei 3 papabili (tutti sotto contratto con Sampdoria, Galatasaray e Zenit) sarà quella di scegliere Allegri che sarà ufficializzato il giorno dopo. Lui e Spalletti si sfideranno stasera nel derby d'Italia, dopo uno dei tanti momenti "slinding doors" della storia del calciomercato.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.