Calciomercato Napoli, casting per le fasce: piacciono Pavard e Chiesa

Cominciano le manovre del Napoli in vista del prossimo calciomercato estivo. L'obiettivo per la difesa è il francese Pavard, ma c'è da battere la concorrenza del Bayern Monaco.

0 condivisioni 0 commenti

di

Share

Nel Napoli del futuro ci sarà spazio per molti giovani talenti. Questo è quanto traspare dalle ultime indiscrezioni relative ai vari interessi di calciomercato da parte degli azzurri. La società partenopea vuole continuare quel processo di ringiovanimento già cominciato durante l'estate scorsa, quando – a margine del cambio di allenatore – De Laurentiis ha dato indicazioni precise sul target d'acquisto che il Napoli intende seguire da adesso in poi.

Giovani ma forti. Si è iniziato con Younes, bloccato a gennaio, e si è proseguito con Meret e Fabian Ruiz, arrivati in estate. Ora il direttore sportivo avrebbe messo nel mirino alcuni rinforzi in grado di andare a rivoluzionare le fasce, uno dei settori del campo nel quale in Napoli vorrà maggiormente investire.

In primis va registrato un forte interesse del Chelsea per Elseid Hysaj, dove per “forte” si intende che gli inglesi potrebbero tentare l'affondo per il terzino destro già nel mercato di gennaio, proponendo al Napoli di tenerlo fino alla prossima estate. Il motivo? I blues rischiano il blocco del mercato per aver violato le regole sui trasferimenti di giocatori minorenni, quindi nella prossima sessione di calciomercato estiva sarebbero costretti a tenersi Zappacosta, che invece il club vorrebbe cedere.

Benjamin Pavard, talento francese dello StoccardaGetty Images

Calciomercato Napoli, si sogna il colpo Pavard

Vada come vada, il Napoli per il ruolo di terzino destro ha già un obiettivo ben dichiarato. Si tratta di Benjamin Pavard, duttilissimo difensore (può giocare da centrale o da terzino destro indifferentemente) dello Stoccarda che il club tedesco ha acquistato in Francia per una somma decisamente abbordabile, circa 5 milioni di euro.

Davvero nulla, se si pensa che oggi – dopo un campionato da protagonista e il titolo mondiale vinto con la Francia – Pavard vale almeno sette volte di più. I tedeschi partono da una base d'asta minima di 35 milioni di euro (l'attuale clausola rescissoria) e, ovviamente, il Napoli sarà obbligato a battagliare un bel po' se vuole portarselo a casa.

Infatti, tra gli estimatori di Pavard c'è anche il Bayern Monaco, un colosso che fa paura se consideriamo il fatto che la dirigenza bavarese ha già annunciato grandi investimenti in vista del prossimo calciomercato estivo.

Nel frattempo però un intermediario è stato avvistato in giro per Napoli anche se, almeno ufficialmente, non ci sono incontri in programma tra le parti. Come ha detto in un'intervista lo stesso giocatore:

Al momento del mio futuro non so nulla.

Federico Chiesa, giovane talento della FiorentinaGetty Images

Due nomi per la fascia destra: il sogno è Chiesa

Per convincere la Fiorentina ad ascoltare qualche proposta per Federico Chiesa ci andranno almeno 60 milioni di euro. L'esterno viola è ormai un obiettivo dichiarato di diversi club, ma il Napoli vorrebbe acquistarlo per regalare ad Ancelotti un giocatore giovane ma contemporaneamente già pronto per dare una mano. Chiesa, data l'età, ha inoltre molti margini di crescita e, proprio per questo, De Laurentiis potrebbe decidere di investire una cifra pesante per acquistarne il cartellino.

Va anche detto che, almeno al momento, Chiesa non ha mai chiesto ufficialmente la cessione. A Firenze si trova bene, è titolare, è uno dei (pochi) idoli della piazza e le sue prestazioni in maglia viola gli hanno permesso di conquistarsi la Nazionale.

Qualora non si potesse arrivare a Chiesa, il Napoli avrebbe un piano B che risponde al nome di Manuel Lazzari.

L'esterno destro della Spal, Manuel LazzariGetty Images

Dalla provincia alla Serie A: la parabola di Lazzari

Lazzari attualmente è uno degli uomini di punta della Spal. Cresciuto in varie realtà di provincia, proprio a Ferrara è esploso in maniera definitiva aiutando i biancoazzurri nella scalata alla Serie A.

Tatticamente Lazzari è un elemento molto duttile, perché può ricoprire diverse posizioni sulla fascia destra e si adatta a qualsiasi tipo di modulo che preveda uno stantuffo inesauribile sugli esterni. Per convincere la Spal a venderlo a gennaio, il Napoli starebbe pensando di lasciarlo in prestito in Emilia fino a giugno, ripetendo la strategia utilizzata ai tempi dell'acquisto di Inglese dal Chievo.

La lista dei corteggiatori per Lazzari è molto lunga e parte dall'Atalanta, che un anno fa offriva 6 milioni di euro per il cartellino del giocatore.

Dalla società però arrivò una risposta secca: no. Così come un “no” lo presero anche Lazio e Torino in periodi più recenti. Per portarselo a casa ci vogliono almeno 18 milioni di euro, una cifra importante per un 25enne che fuori dalla provincia non ha ancora dimostrato nulla.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.