UFC 231 alle porte, Ortega: "Spero Holloway ce la faccia a combattere"

Siamo nella fight week di UFC 231. Ad affrontarsi nel main event, Max Holloway e Brian Ortega, in palio il titolo dei pesi piuma. Ortega intanto si dice preoccupato per le condizioni di salute del suo futuro avversario.

UFC, Ortega festeggia in gabbia Getty Images

7 condivisioni 0 commenti

di

Share

Manca pochissimo a UFC 231. Nell'evento che avrà luogo nella notte fra l'8 ed il 9 dicembre a Toronto, Canada, si affronteranno nel main event il campione dei pesi piuma UFC Max Holloway (19-3) e lo sfidante Brian Ortega (14-0, 1 NC). Ortega è da molti considerato come la minaccia più grande finora al regno di Max Holloway. Non che l'hawaiano abbia avuto un regno molto longevo, ma il percorso di 11 vittorie consecutive lo presentava già come il piuma più dominante in circolazione prima ancora di battere per la seconda volta Jose Aldo.

Brian Ortega, grappler fenomenale, probabilmente il più pericoloso dell'intera divisione, si è detto preoccupato però per la salute di Max Holloway. Parlando con i media nella giornata di lunedì, Ortega non ha fatto mistero della preoccupazione per il suo avversario, che ha già avuto dei problemi nel primo match organizzato fra i due, poi saltato. L'incontro avrebbe dovuto aver luogo a UFC 226.

Holloway avrebbe dovuto difendere il titolo nella card di luglio, ma il campione ha dovuto rinunciare al match tre giorni prima a causa di problemi di salute. In occasione di una puntata di UFC Tonight con Michael Bisping, Holloway era sembrato stanco e con nette difficoltà a parlare. Il presidente Dana White disse che Holloway sarebbe stato fuori probabilmente per un periodo prolungato, ma così non è stato.

UFC 231, come sta Max Holloway?

In effetti, poco dopo l'avvenimento del fatto, il tutto si è dissolto in una bolla di sapone. Infatti, le notizie sulla salute di Holloway non sono più state al centro dell'attenzione e per un fighter ricoverato a causa di "sintomi di commozione cerebrale" sicuramente l'assenza di buone nuove non fornisce il massimo della sicurezza. Anche il suo avversario Brian Ortega si è detto preoccupato nel corso di un'intervista con MMA Fighting.

Siamo stati ospiti entrambi - ha detto Ortega - ad uno show in Canada. Era la prima volta che sentivo questa cosa. "Non sappiamo ancora cosa sia successo". Ero sconcertato. Che diamine significa che non sapete cosa sia successo? Ma stai parlando seriamente? Ed abbiamo un match a breve. Prego per lui e spero che starà bene. Ha fatto tutto bene nel camp, ma lo fa sempre. Non so se sia il taglio del peso a premere il grilletto e fargli del male. Non lo so io e non lo sa nemmeno lui. Ma c'è preoccupazione. Ovviamente il migliore è lui ed io voglio affrontarlo. È per questo che ha lui la cintura, combattere contro di lui fisserebbe il mio nome fra i grandi.

Renato Moicano a quanto pare sarà comunque a Toronto, pronto a combattere se qualcosa dovesse andar male con uno dei protagonisti, ma il brasiliano ha anche ricevuto in questi giorni il guanto di sfida di Artem Lobov, pronto a qualsiasi cosa pur di affrontarlo.

Combatterò - ha continuato Ortega - contro chiunque. A questo punto, se è per la cintura, anche se Max non potrà combattere non posso permettermi di deludere ancora una volta i fan. Sabato combatterò, non mi importa contro chi.

Circa il taglio del peso, si sa con certezza che Max Holloway taglia molto per raggiungere le 145 libbre. Quando Khabib Nurmagomedov combatté contro Al Iaquinta nel mese di aprile, la prima scelta era proprio Holloway. Ad ogni modo, La Commissione Atletica di New York non diede il via libera poiché il campione dei pesi piuma sembrava troppo provato per raggiungere non le 145, bensì le 155 libbre, 10 libbre più in alto della sua categoria d'appartenenza. 

Hanno fatto tutti i test, dico bene? Hanno valutato - ha continuato Ortega - come sta? I vertici UFC, con il loro buon nome, non credo lo farebbero combattere senza essere sicuri che stia bene. Ma pare che nemmeno loro siano sicuri circa quello che è successo. Dov'è la loro professionalità? O vogliono soltanto spingere il match? Non ne ho idea. La mia preoccupazione è per lui. L'ho già detto: dobbiamo combattere, ma lo rispetto. Ha una famiglia, un bambino, non voglio essere l'uomo che preme il grilletto per far accadere qualcosa di irreparabile. 

Ortega non ha mai nascosto l'affetto e la simpatia nei confronti di Max Holloway. 

Mi ci vedo, a far festa con lui. È hawaiano, ho molti amici lì con cui faccio surf. Peccato. Ci siamo noi due, lui è pazzesco, poi ci sono io, che mi considero un bravo ragazzo. Ma non c'è nulla da fare. O rende il titolo vacante e sale di categoria oppure dovremo combattere, che è ciò per il quale ci stiamo preparando.

UFC 231 avrà luogo nella notte fra l'8 e il 9 dicembre, a partire dalle ore 5.00 su DAZN.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.