Serie A, Pellissier parla al figlio: "Il Chievo non mollerà mai"

L'attaccante dei clivensi parla al figlio davanti alle telecamere di Sky Sport.

875 condivisioni 0 commenti

Share

A 39 anni ha segnato contro la Lazio raggiungendo quota 110 gol in Serie A. Una rete, quella nell'1-1 contro i biancocelesti, che ha permesso al Chievo di fare un altro piccolo passo verso un sogno chiamato salvezza. Sergio Pellissier ripensa proprio all'ultima esultanza e ne parla al figlio davanti alle telecamere di Sky Sport. Il piccolo Matteo era a bordocampo domenica ed è stato il primo a ricevere l'abbraccio di Pellissier. 

"Non te lo aspettavi che ti avrei chiamato?", chiede Pellissier al figlio che risponde: "Non avevo capito avessi segnato tu, credevo avesse segnato Meggiorini. Papà, come hai fatto a fare così tanti gol?". Sergio, autore di 151 gol in carriera, spiega: "Mi sono impegnato al massimo e ho sempre avuto voglia di segnare. Il mio ruolo mi porta a fare tanti gol, se non li faccio non gioco...".

Poi Pellissier rivela che il pensiero di smettere lo ha sfiorato: "Ci ho pensato. Quando senti di non avere la fiducia dell'allenatore ti fai delle domande. Alla fine però ha vinto il mio orgoglio. Non ho mollato per continuare a dimostrare il mio valore. A chi dice che sono vecchio dico che non spetta a loro decidere. Lasciare il calcio sarà una scelta mia".

Serie A, Pellissier: "Ventura non doveva rovinare l'ambiente"

Inevitabile parlare di Ventura e delle sue dimissioni:

La sua scelta va rispettata, ma Ventura non doveva rovinare l’ambiente. Mi sono sentito in dovere di dire qualcosa alla squadra, ai tifosi e alla società. Il Chievo non è mai finito, non molleremo mai. Pazienza se retrocederemo, ciò che conta è che lo faremo come Chievo, tutti uniti

 

 

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.