Calciomercato Milan, ufficiale Gazidis: ecco le sue prime mosse

Il sudafricano è il nuovo amministratore delegato del club: sfrutterà i suoi ottimi rapporti con l'Arsenal per rinforzare i rossoneri. Nel mirino ci sono Ramsey, Lacazette e Mustafi.

646 condivisioni 0 commenti

di

Share

In campo il Milan accelera e si prende il quarto posto, fuori la società va ancora più veloce e cresce senza soluzione di continuità. I rossoneri sono ambiziosi e per questo negli ultimi mesi sono stati molto attenti anche ad allargare (o ritoccare) l'organigramma societario. L'ultimo arrivato è Ivan Gazidis, ufficialmente nuovo amministratore delegato del club. Dovrà occuparsi in particolare della parte economico-finanziaria. E con lui ci si prepara anche alla prossima sessione di calciomercato.

Oggi Gazidis ha partecipato all'assemblea dei soci durante la quale ha chiarito ancora una volta i suoi piani: il suo modello è l'Arsenal, club nel quale ha lavorato per 9 anni proprio prima di passare al Milan. Il suo compenso sarà di circa 4 milioni di euro l'anno, anche se sarà strettamente legato ai risultati della squadra.

Avrà però margine di manovra anche sul calciomercato. Ieri, durante l'assemblea della Lega Calcio, Gazidis avrebbe parlato con il presidente della Lazio Lotito di Milinkovic. I rossoneri, per ammissione di Leonardo, erano già interessati al giocatore la scorsa estate, ma i romani chiedevano oltre 100 milioni di euro. Ora che il serbo non brilla (e di conseguenza il suo prezzo è calato), il Milan potrebbe tornare alla carica.

Gazidis, nuovo amministratore delegato del Milan, prepara i primi colpi di calciomercatoGetty Images
Gazidis, nuovo amministratore delegato del Milan, prepara i primi colpi di calciomercato

Calciomercato Milan, ecco le prime mosse di Gazidis

Oltre a Paquetà, giovane talento brasiliano che arriverà dal Flamengo a gennaio, Gazidis vuole chiudere altri affari durante il calciomercato di gennaio. Il nome più caldo è quello di Zlatan Ibrahimovic, che arriverebbe firmando un contratto di sei mesi. Con la trattativa per Christensen che si è complicata (Sarri non vuole lasci il Chelsea), si sta pensando a Rodrigo Caio del San Paolo. Per lui servirebbero però fra i 12 e i 15 milioni di euro. A centrocampo il sogno è Cesc Fabregas, in uscita dal Chelsea. I londinesi per lui chiedono 10 milioni.

Ibrahimovic ai tempi del MilanGetty Images
Ibrahimovic ai tempi del Milan

Per quel che riguarda il calciomercato estivo, invece, Gazidis vorrebbe provare a strappare alcuni giocatori dall'Arsenal, suo ex club. Arrivare a Ramsey, che ha il contratto in scadenza, non sarà facile (avrebbe già un accordo di massima con il Bayern Monaco), ma il Milan ci proverà. Discorso simile per Aubameyang, che già in passato ha fatto sapere di voler tornare a vestire il rossonero, e Lacazette. Tutti giocatori ai quali sarà però quasi impossibile arrivare senza gli introiti dovuti alla Champions League.

Vota anche tu!

Chi sarebbe più adatto al gioco del Milan fra Lacazette e Aubameyang?

Leggi di più tra 5

Annulla redirect

Dovrebbe invece effettivamente lasciare l'Arsenal Ozil, che piace tanto anche all'Inter. Qualcosa verrà sicuramente fatto anche in difesa, dove Gazidis punta altri due giocatori dei Gunners: piacciono sia Kolasinac e Mustafi, campione del mondo con la Germania nel 2014. Il primo sta trovando poco spazio (appena 6 presenze stagionali) e potrebbe quindi andarsene a fine stagione. Più difficile arrivare a Mustafi, che invece è titolare inamovibile. Ma con gli ottimi rapporti che Gazidis ha con l'Arsenal, tutto è possibile. Il Milan, d'altronde, dopo aver ritoccato l'organigramma societario, vuole rinforzare anche la rosa. E farlo in maniera significativa.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.