Pallone d'Oro 2018, i retroscena: ecco i voti più curiosi

Le schede di 176 giornalisti provenienti da ogni parte del mondo hanno incoronato come miglior calciatore al mondo del 2018 Luka Modric, ma non sono mancate votazioni sorprendenti.

1k condivisioni 0 commenti

di

Share

Il Pallone d'Oro 2018 è stato ufficialmente assegnato a Luka Modric. Il croato, principale favorito già da mesi, regista e anima in campo del Real Madrid campione d'Europa e della Croazia finalista ai Mondiali di Russia 2018, ha superato Cristiano Ronaldo, Antoine Griezmann, Kylian Mbappé, Lionel Messi e Mohamed Salah.

Una concorrenza agguerrita e di qualità che comprendeva i due vincitori delle ultime 10 edizioni del trofeo, due campioni del mondo con la Francia e il capocannoniere dell'edizione 2017/2018 di quello che viene considerato il campionato più spettacolare e seguito al mondo, la Premier League. Con la vittoria del Pallone d'Oro Modric mette fine all'era del decennale duopolio Cristiano Ronaldo/Messi e torna a far brillare individualmente un ruolo, quello del regista di centrocampo, troppo spesso bistrattato tanto dai tifosi quanto dalla critica specializzata.

È stata proprio la critica ad assegnare il premio a Modric: i 173 giornalisti chiamati a esprimere il proprio voto, indicando in una scheda sei preferenze che formavano il totale dei punti ricevuti dai calciatori, hanno dunque riconosciuto l'importanza del 33enne centrocampista nei successi del Real Madrid e nello straordinario exploit della Croazia nell'ultima Coppa del Mondo, ma naturalmente non sono mancati voti singolari, curiosi e volendo anche di difficile spiegazione.

Pallone d'Oro 2018, per i giornalisti di Spagna e Argentina Antoine Griezmann meritava il premio.Getty Images
Terzo nella classifica generale alle spalle del vincitore Luka Modric e di Cristiano Ronaldo, Antoine Griezmann può comunque dirsi soddisfatto: nel 2018 ha conquistato l'Europa League con l'Atletico Madrid e i Mondiali con la Francia.

I voti più curiosi del Pallone d'Oro 2018

Per i rappresentanti di Spagna e Argentina il migliore del 2018 è stato Antoine Griezmann: le Petit Diable, terzo nella classifica generale, è stato in effetti inserito a ragione tra i favoriti in virtù di una stagione che lo ha visto conquistare da protagonista l'Europa League e i Mondiali, pur finendo alle spalle di Modric nella classifica FIFA dei migliori giocatori del torneo in Russia.

Per Enrique Wolff, giornalista argentino di ESPN Radio, il connazionale Messi è finito terzo, davanti a Modric quarto ma alle spalle, oltre che di Griezmann, anche di Raphael Varane, roccioso difensore francese che per il corrispondente lussemburghese avrebbe addirittura meritato il premio essendo il perno difensivo tanto del Real Madrid campione d'Europa quanto della Francia campione del mondo. Originale anche il voto del rappresentante del Kirghizistan, che ha indicato come vincitore Thibaut Courtois, portiere del Belgio ai Mondiali e che a livello di club si è diviso durante l'anno tra Chelsea e Real Madrid senza brillare particolarmente.

Courtois e VaraneGetty Images
Thibaut Courtois e Raphael Varane, 7° e 14° in classifica: per i giornalisti rispettivamente di Kirghizistan e Lussemburgo avrebbero meritato il Pallone d'Oro più di chi li ha preceduti in classifica.

E se per il Lussemburgo il migliore era Varane, per il giornalista che rappresentava la Somalia il Pallone d'Oro 2018 sarebbe dovuto andare a Luis Suarez, attaccante uruguaiano del Barcellona che nella scorsa stagione ha conquistato la Liga ma non è riuscito a incidere in maniera determinante né in Champions League né ai Mondiali, dove la sua Celeste è stata eliminata proprio dalla Francia di Griezmann, Varane e Mbappé.

Francia dove spiccavano numerose assenze tra cui quella, decisa da tempo per motivi disciplinari, di Karim Benzema: l'attaccante del Real Madrid i Mondiali li ha vissuti da spettatore, e se è vero che ha sbloccato la finale di Champions League contro il Liverpool - grazie comunque a un regalo di Karius - lo è altrettanto il fatto che nella stessa gara il gallese Bale ha realizzato due reti, una con una splendida rovesciata, e che comunque tutto ciò sembra poco per ambire alla vittoria del Pallone d'Oro. Evidentemente questo non era il pensiero del corrispondente della Repubblica Centrafricana, che ha indicato proprio Benzema come il più meritevole del premio, con buona pace di Cristiano Ronaldo, Messi e soprattutto dell'effettivo vincitore Luka Modric.

Benzema beffa KariusGetty Images
Karim Benzema beffa Karius e sblocca la finale di Champions League 2017/2018: assente ai Mondiali per motivi disciplinari, per il rappresentante della Repubblica Centrafricana il centravanti del Real Madrid avrebbe comunque meritato il Pallone d'Oro.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.