NFL week 12: il fattaccio Hunt, i record di Brady e i lanci di OBJ

Il weekend NFL dal fattaccio fuori dal campo di Kareem Hunt, prontamente rilasciato dai Chiefs, ai record per Brady e OBJ.

Beckham Jr segna e fa segnare Getty Images

19 condivisioni 0 commenti

di

Share

Nel weekend la NFL è stata travolta dal caso di Kareem Hunt e dal suo video di violenza uscito allo scoperto. Questo ha cambiato in modo radicale il futuro prossimo dell’intera lega, perché i Chiefs hanno provveduto immediatamente a rilasciare il giocatore e questa mancanza andrà sicuramente a pesare sul prosieguo della stagione. Di certo le motivazioni sono legittime e fondano sulla mancata sincerità da parte del giocatore sul caso che già da tempo aveva creato scalpore. Contravvenendo a ogni principio etico e soprattutto di trasparenza nei confronti della squadra, la decisione della società è stata tanto repentina quanto perentoria, ma arriva in un momento in cui i Chiefs lottano davvero per arrivare in fondo. L’NFL ha aperto un’indagine per comprendere la questione e trovarne una soluzione e capire se la carriera di Hunt sia effettivamente a rischio.

Nonostante questa malefatta i Chiefs hanno comunque vinto la loro partita domenicale, confermando l’incredibile forza propulsiva in attacco e segnando 40 punti anche ai Raiders. Mahomes ha come sempre fatto pentole, coperchi, bambini e baffi con 295 yards lanciate, quattro touchdown e nessun intercetto per un ottimo 120 di passer rating. Mahomes arriva così a 41 TD in stagione e guida la classifica NFL, raggiungendo Peyton Manning (44 nel 2004 e 41 nel 2013) e Tom Brady (41 nel 2007) come unici giocatori con 40 o più lanci vincenti dopo 12 partite stagionali. Il buon precedente deriva dal fatto che entrambi i suoi predecessori abbiano poi vinto il titolo di MVP.

Di certo per Mahomes avere un target come Travis Kelce non è affare secondario, infatti con 12 ricezioni, 168 yards complessive e due touchdown ha contribuito, come fa da inizio stagione, a una vittoria di alta spettacolarità. Kelce arriva così a raggiungere le 1082 yards ricevute in stagione, bissando il traguardo della scorsa e raggiungendo così Greg Olsen (tre volte dal 2014 al 2016) come unico altri tight end della storia NFL con almeno 1000 yards ricevute in stagioni consecutive. L’annata dei Chiefs è storica per tanti versi, con la speranza che l’assenza di Hunt non infici i loro sogni di gloria.

Barkley e il futuro dei GiantsGetty Images

NFL: i lanci di OBJ e gli intercetti di Adams

I New York Giants hanno raddrizzato la loro stagione sebbene, nella pur mediocre NFC East, difficilmente potranno coltivare sogni playoffs. Dopo un inizio difficile è arrivata qualche vittoria, compresa quella di ieri in overtime contro i lanciatissimi Chicago Bears. Il rookie Saquon Barkley sta continuando la sua notevole stagione con 125 yards corse, ma il vero highlight della giornata arriva da Odell Beckham Jr che ha messo a segno un altro lancio in touchdown da 49 yards, diventando il secondo giocatore nella storia ad avere più di una partita con un touchdown lanciato e uno ricevuto nello stesso match, assieme a Eddie Kaw e Benny Boynton. OBJ ne ha lanciati due in stagione da più di 40 yards, mentre Eli Manning è ancora a zero in questa categoria (la critica non ha mancato di farlo notare) e quello di ieri ha fatto davvero sensazione per velocità e tocco.

Per chi pesca i ricevitori in endzone c’è chi come Andrew Adams, defensive back dei Tampa Bay Buccaneers, inscena una vera e propria no fly zone. Contro i Panthers, nella vittoria 24-17, ha totalizzato tre intercetti pareggiando il record di franchigia e iscrivendosi in un elitario gruppo con Ronde Barber (4 dicembre 2005 e 23 dicembre 2001) e Aqib Talib (4 ottobre 2009) come unici giocatori a compilare tre picks nella stessa partita. Dal 2010 a oggi solo altri cinque giocatori si sono resi protagonisti di un così elevato numero di intercetti e Adams è stato il primo dopo Kevin Byard, 22 ottobre 2017.

Brady a un passo dal tronoGetty Images

I soliti Rams e il solito Brady

A chiudere il quadro della giornata ci sono ancora loro, i Los Angeles Rams, che non hanno intenzione di allentare la presa e battono 30-16 i Detroit Lions, conseguendo così il titolo della NFC West con un “leggero” anticipo. È il secondo titolo consecutivo come non succedeva da 1978-79 e i protagonisti del successo sono sempre gli stessi: Todd Gurley corre per 132 yards e due touchdown arrivando a quota 19 totali e sfondando il muro della 1649 yards guadagnate dalla linea di scrimmage, insieme a lui c’è anche un Brandin Cooks ad altissimo livello, che con le quattro ricezioni da 62 yards, è arrivato a 1026 totali in stagione, sforando quota 1000 per il quarto anno consecutivo. A impreziosire il tutto c’è anche il fatto di averlo fatto per tre anni consecutivi con altrettanti team (Saints, Patriots, Rams).

È giorno di traguardi anche per Tom Brady, che ormai si è abituato a rompere record su record. Nella notte ha oltrepassato la quota 1000 yards corse in carriera, ma soprattutto con i 24 passaggi completati su 32, le 311 yards e il touchdown ha pareggiato Peyton Manning per lanci vincenti nella storia NFL con 579, raggiungendo Brett Favre invece nell’esclusiva categoria solo riservata alla regular season con 508. Siamo pronti quindi per accogliere entrambi i nuovi record di quello che, a tutti gli effetti, è il candidato principe ad essere il miglior giocatore che l’NFL abbia mai avuto.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.