Lokomotiv Mosca sotto shock: trovato morto il giovane Alexei Lomakin

Lomakin, trequartista classe 2000 della Primavera del club di Mosca, è stato ritrovato senza vita in una zona periferica della capitale russa. La polizia indaga per far luce sulla vicenda.

1k condivisioni 0 commenti

di

Share

Una notizia che nessuno vorrebbe mai apprendere arriva dalla Russia e scuote il calcio russo e non solo. La triste vicenda arriva da Mosca dove un giovane calciatore della Lokomotiv Mosca è deceduto. Alexei Lomakin è stato trovato morto nelle scorse ore: una nota del club moscovita conferma il decesso del ragazzo classe 2000 che in questa stagione aveva giocato tre partite nella Youth Premier Liga con la maglia della formazione giovanile. 

La Lokomotiv Mosca, nella nota diffusa anche tramite i profili sociale club, si dice "scioccata per la tragedia", si associa al dolore della famiglia e informa che le indagini della polizia sono in corso in queste ore. Lomakin era un trequartista, si ispirava al talento di Arshavin e anche lui di talento ne aveva. Le prime informazioni che la stampa russa sta diffondendo parlano di morte per ipotermia.

Il giovane calciatore sarebbe stato ritrovato in una zona paludosa nella periferia di Mosca, dopo una notte passata con un suo amico. Ivan, il nome con cui Alexei ha passato l'ultima notte, ha riferito agli inquirenti di aver passato con lui la serata bevendo alcolici, ma che non ricorda nulla di quali locali abbiano frequentato e chi abbiano incontrato in quelle ore. La madre del giovabe aveva denunciato la scomparsa del ragazzo già venerdì sera, recandosi alla polizia perché non riusciva più a parlare con il figlio.

Lokomotiv Mosca, le ultime ore di Lomakin e tanti misteri

Il giorno precedente, infatti, Alexei Lomakin si era recato presso uno dei centri della Lokomotiv Mosca per fare dei test medici, lì aveva passato la notte, dopodiché si erano interrotte le comunicazioni con la famiglia. La madre è allora corsa alla polizia, riferendo anche che il giovane calciatore faceva uso di colliri a base di tropicamide, sostanza che può dare problemi alla vista. 

La polizia sta indagando, ha ritrovato lo zaino col telefono cellulare di Lomakin su un taxi che Alexei e l'amico Ivan avevano preso per lasciare il centro sportivo della Lokomotiv Mosca e recarsi in uno dei locali per cominciare la loro notte brava. Da quel momento in poi, però, è mistero sugli spostamenti dei due ragazzi e sulle persone incontrate.

Misteri che la polizia russa sta cercando di risolvere in queste ore per far luce su un caso che ha scosso l'intera nazione e non solo il mondo del calcio russo. Tra le cause della morte di Lomakin, infatti, non è ancora escluso del tutto l'omicidio. Nella prossima partita di campionato tra Lokomotiv e Rubin Kazan sarà rispettato un minuto di silenzio in memoria del ragazzo. 

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.