Premier League, le pagelle di Liverpool-Everton: Pickford paperone

Un clamoroso errore del portiere dei Toffees permette a Origi di sbloccarla a pochi secondi dalla fine. Klopp coraggioso con i cambi.

869 condivisioni 0 commenti

di

Share

Il derby, a Liverpool, non è mai solo un derby. Non lo poteva essere a maggior ragione in questo momento. Perché i Reds sono in difficoltà (e a serio rischio eliminazione) in Champions League, e al fischio d'inizio, si trovavano a -5 dal Manchester City primo in Premier League. Una situazione delicata, specie prima di un derby, gara ideale per ripartire ma che rischiava di essere la certificazione di un momento di crisi.

Anche per l'Everton, fra l'altro, questa stracittadina era significativa. Dopo la recente striscia positiva in Premier League (7 punti nelle ultime 3) i blu di Liverpool si sono ritrovati al sesto posto in classifica, con Manchester United e Leicester che fanno però sentire il proprio fiato sul collo.

Non un caso quindi se la partita è stata ricca di emozioni e di palle da gol. La gara l'ha fatta il Liverpool, anche se l'Everton, in contropiede, ha creato alcune occasioni particolarmente nitide, come quando, al 21' Allison ha dovuto compiere una grande parata su André Gomes, sulla cui ribattuta è stato bravo Gomez a salvare sulla linea. Anche nella ripresa però la squadra di Klopp ha dato la sensazione di essere leggermente spenta in attacco, con gli ospiti che, di minuto in minuto, hanno preso sempre più coraggio alzando il baricentro e concedendo poco ai Reds. Nel finale il Liverpool è tornato a farsi vedere: prima ha chiesto un rigore per un fallo di mano di Sigurdsson, valutato però involontario dal direttore di gara, poi, in pieno recupero, ha trovato il gol con Origi, appena entrato. Ora i Reds sono a -2 dal City primo.

Gomez salva sulla linea nel derby di Premier League fra Liverpool ed EvertonGetty Images
Gomez salva sulla linea nel derby di Premier League fra Liverpool ed Everton

Premier League, le pagelle di Liverpool-Everton

Liverpool (4-2-3-1): Alisson 6,5; Alexander-Arnold 6, Gomez 7, Van Dijk 6, Robertson 6; Fabinho 6,5, Wijnaldum 6; Shaqiri 5 (dal 71' Keita 6), Mané 5,5, Salah 5 (dal 75' Sturridge 6); Firmino 5 (dall'84' Origi 7,5). Allenatore: Klopp 7.

Everton (4-2-3-1): Pickford 5; Coleman 6,5, Mina 6,5, Keane 6,5, Digne 6; Gueye 6, André Gomes 6,5; Walcott 5,5 (dal 63' Lookman 6), Sigurdsson 6 (dal 91' Zouma sv), Bernard 6,5; Richarlison 6. Allenatore: Marco Silva 6,5.

I migliori

Origi 7,5

Ha giocato meno di 10 minuti, ma è stato decisivo: appena entrato ha messo in difficoltà la difesa avversario con uno strappo, poi ha colpito il palo, e poi ha approfittato di un incredibile errore di Pickford per portare avanti i suoi, regalando al Liverpool 3 punti pesantissimi per la lotta al primo posto.

Origi in azione contro l'EvertonGetty Images
Origi in azione contro l'Everton

Gomez 7

Con il Liverpool sbilanciato in avanti si ritrova spesso a dover arginare gli avversari a campo aperto. Fenomenale al 21' quando ha salvato la porta di Allison respingendo il pallone sulla linea sulla conclusione del suo quasi omonimo André Gomes. Se il Liverpool non ha preso gol il merito è evidentemente suo.

Klopp 7

Vero che ha un'ottima panchina, ma avere il coraggio di togliere Salah e Firmino in una partita del genere non è da tutti. Significativo anche il fatto che le sue squadre, spesso, riescano a vincere le gare all'ultimo secondo. Segno che trasmette ai giocatori una mentalità vincente. E che lo spogliatoio lo segue.

Klopp in Liverpool-EvertonGetty Images
Klopp in Liverpool-Everton

I peggiori

Shaqiri 5

Troppo pesante il suo errore al 34'. Era solo, aveva spazio per avanzare, ha sprecato tutto calciando addosso a Pickford in uscita. Da uno con la sua esperienza ci si aspetta che sfrutti palle gol così nitide. In Premier League, in un derby, non si possono sbagliare occasioni così clamorose.

Shaqiri in Liverpool-EvertonGetty Images
Shaqiri in Liverpool-Everton

Pickford 5

La cosa migliore della sua partita la fa al 34', quando è bravissimo, in uscita, a chiudere su Shaqiri che si era ritrovato solo contro di lui. Fino al gol di Origi è fra i migliori in campo, forse il migliore. Quel blackout però è troppo grave. Bastava mettere la palla in angolo e la partita, probabilmente, sarebbe finita così. Non lo fa, e regala al Liverpool la vittoria.

PickfordGetty Images
Pickford

Salah-Firmino 5

Queste sono le partite che dovrebbero risolvere loro. Dovrebbero prendersi la squadra sulle spalle e trascinarla alla vittoria. In realtà non entrano mai in partita, faticano anche ad andare al tiro. Klopp li toglie entrambi, un segnale forte. E forse anche un messaggio: così non va.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.