Premier League, McTominay prova a imitare Brozovic ma gli va male

Il centrocampista del Manchester United esibisce la mossa del "coccodrillo" su un calcio di punizione a favore del Southampton. Risultato? Barriera scavalcata e gol avversario.

231 condivisioni 0 commenti

di

Share

Ha provato a imitare il "coccodrillo", la mossa con la quale il centrocampista dell'Inter Marcelo Brozovic si aggiunge alla barriera composta dai suoi compagni di squadra per difendere la propria porta su un calcio di punizione avversario, ma di epic qui c'è solo il...fail. Protagonista della magra figura sui campi di Premier League, Scott McTominay del Manchester United.

Il centrocampista scozzese, schierato da José Mourinho nell'undici di partenza dello United al St. Mary’s Stadium contro il Southampton si è reso protagonista dell'insolita trovata al 20' del primo tempo. Padroni di casa in vantaggio per 1-0 grazie alla rete di Armstrong e calcio di punizione per i Saints al limite dell'area, in posizione insidiosa. Mentre De Gea allestisce un folta barriera, McTominay - alto 193 centimetri - cosa decide di fare? Si stacca da Pogba, Lukaku, Fellaini e Matic, gli altri componenti della barriera, e si piazza alle spalle dei suoi compagni. Obiettivo? Distendersi e intercettare un eventuale tiro rasoterra dell’avversario.

Una trovata che ha presto ricordato la curiosa soluzione scelta da Brozovic al Camp Nou in Barcellona-Inter 2-0 dello scorso ottobre. Allora il numero 77 dell'Inter si era letteralmente sdraiato sul prato e la sua opposizione aveva impedito al catalano Suarez di superare Handanovic con una battuta rasoterra. Questa volta invece Cedric Soares, il tiratore libero scelto dal Southampton, ha optato per un destro a giro: palla che scavalca la barriera e supera De Gea. 2-0 e McTominay atterrito, nel senso più letterale della parola.

Premier League, McTominay come Brozovic: il "coccodrillo" non riesce, l'ironia è social

Alla quinta presenza stagionale in Premier League, per il 22enne scozzese quello sul campo del Southampton non è stato esattamente un pomeriggio da incorniciare. Per sua fortuna, il Manchester United ha rimesso in piedi la situazione, pareggiando già nel primo tempo con i centri di Lukaku e Herrera e portando a casa un punto. L'ironia del web si è però comunque scatenata sul conto di McTominay: da chi si chiedeva se stesse "giocando a nascondino", passando per chi ipotizzava che stesse pregando fino ai più semplici "senza parole", centinaia sono stati i commenti social nei riguardi del numero 39 dei Red Devils.

Laddove Brozovic era diventato una star della rete inventando - con successo - la mossa del "coccodrillo", replicata poi dal calciatore dell'Inter anche sul campo della Lazio, McTominay rischia di diventare uno dei calciatori più presi bonariamente in giro della Premier League. Tutta colpa di una strana decisione presa al momento di posizionarsi in barriera su un calcio di punizione. Da starne certi: lo scozzese non si ripeterà.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.