Serie A, Juve e Viola contro scritte su Heysel e Scirea: "Da arresto"

Allegri, Nedved, Della Valle, il sindaco di Firenze e Renzi condannano duramente quanto accaduto fuori dall'Artemio Franchi prima della partita.

475 condivisioni 1 commento

di

Share

Probabilmente (e ne siamo amaramente consapevoli) parlare di quanto accaduto non fa che inorgoglire gli autori di questo gesto spregevole. Già, loro sapevamo perfettamente quale potessero essere le reazioni di sconcerto nel momento in cui hanno deciso di scrivere quelle orrende parole, ma lo hanno fatto lo stesso, per diventare a loro modo "protagonisti" di quella che sarebbe in teoria una semplice partita di Serie A.

Non gli importava, insomma, in che termini si parlasse di loro in occasione di Fiorentina-Juventus. L'importante dal loro malato punto di vista era che se ne parlasse. Anche se per raggiungere l'intento è servito oltraggiare persone che non ci sono più.

Per questo motivo sarebbe dunque opportuno non fare pubblicità a "persone" di questo tipo, il dovere di fare cronaca però impone di riportare le reazioni dei protagonisti veri della partita di Serie A tra Fiorentina e Juventus. Che ovviamente non hanno potuto far altro che condannare in termini duri questi incivili. Gente che, tanto per farsi un'idea della loro cultura e alfabetizzazione, inizialmente Scirea lo aveva scritto con la "h" al posto della "c" (sì, Shirea), salvo poi correggersi successivamente.

Le reazioni in Serie A dopo le scritte su Heysel e ScireaGetty Images
Serie A, le reazioni di Allegri e gli altri dopo le scritte su Heysel e Scirea

Serie A, le reazioni alle scritte su Heysel e Scirea

Il fatto è stato commentato prima di tutto dall'allenatore della squadra in testa alla Serie A, Massimiliano Allegri:

È una questione di educazione e di rispetto. Non dipende dalle singole tifoserie, ma da persone singole. Chi ha scritto certe cose andrebbe quasi arrestato.

Sponda Juventus, anche il vicepresidente Pavel Nedved ha voluto dire la sua:

Nel giorno in cui i nostri giocatori con il cuore vanno ad omaggiare il capitano della Fiorentina (Astori, ndr), viene oltraggiato un nostro storico capitano, Gaetano Scirea. È inaccettabile, triste, diseducativo e vergognoso. Questo però non è solo un problema di Firenze, ma di tutti gli stadi. Difficile commentare situazioni del genere.

Per quanto riguarda la Fiorentina, a metterci la faccia è il presidente Andrea Della Valle:

Come società, condanniamo con forza il contenuto delle scritte ingiuriose e irrispettose nei confronti dell'ex capitano della Juventus Gaetano Scirea e delle vittime dell'Heysel.

Pure il sindaco di Firenze, Dario Nardella, ha voluto sottolineare la presa di distanza della città dal gesto:

Una squadra di pronto intervento ha cancellato le scritte vergognose su Scirea e Heysel fuori dal "Franchi", opera di qualche idiota che non rappresenta il vero cuore di Firenze.

In conclusione, si aggiunge con una nota scritta l'ex Premier e sindaco di Firenze, Matteo Renzi:

Chi ha scritto le frasi contro Geatano Scirea e contro i morti dell’Heysel non è degno di Firenze e della sua storia di civiltà. Un gesto idiota, da condannare senza esitazione da parte di tutti. Bene ha fatto il Sindaco Nardella a dare ordine di rimuoverle subito.

Il concetto, insomma, è sempre lo stesso. Chiunque sia stato non è altro che un povero imbecille.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.