Calciomercato Milan, Gazidis punta la Premier: asse con il Chelsea?

L'arrivo di Gazidis spalanca ai rossoneri le porte del mercato inglese. Occhi su alcuni Blues: Christensen favorito per la difesa, ma il sogno è Fabregas.

372 condivisioni 0 commenti

di

Share

Restituire al Milan una dimensione europea, riportarlo ai fasti degli anni d'oro e curarne l'espansione del brand nel mondo. Questi sono solo alcuni degli obiettivi che la società rossonera ha dato a Ivan Gazidis, manager 54enne scelto dal club pochi mesi fa come nuovo amministratore delegato. Portare Gazidis a Milano rappresenta un passo ben deciso verso il futuro: l'ex dirigente dell'Arsenal - che da molti viene ricordato per alcune sessioni di immobilismo sul calciomercato - negli anni ha dato prova di essere uno dei top nel suo campo, dato che proprio con i Gunners è riuscito a far crescere i ricavi e il marchio del club fino a portarlo ai vertici del calcio mondiale.

Si parla ovviamente, in primis, di aspetti economici, che però non devono essere assolutamente messi in secondo piano rispetto a quelli sportivi. Nel calcio moderno ricavi e successi vanno a braccetto, per questo il Milan ha deciso di affidarsi a una figura di caratura internazionale uscendo un po' da quelli che sono gli schemi classici delle società italiane.

Gazidis porterà molte novità dal punto di vista organizzativo, ma la sua lunga militanza all'Arsenal non potrà che tornare utile in particolare per il calciomercato, vista la serie di rapporti che il manager originario di Johannesburg ha intrecciato negli ultimi dieci anni. E proprio dalla Premier League dovrebbero arrivare la maggior parte dei rinforzi che il Milan, al momento, avrebbe intenzione di consegnare a Gattuso.

Cesc Fabregas, centrocampista del ChelseaGetty Images

Calciomercato Milan, per la mediana il sogno è Fabregas

La prima missione di calciomercato del Milan comincerà da Londra, proprio la città in cui Gazidis si è affermato in ambito sportivo. La società rossonera già da tempo ha aperto un canale di discussione con il Chelsea, dato che i Blues in squadra hanno alcuni elementi che non rientrano più nei piani di Sarri. Il nome che scalda di più i tifosi è sicuramente quello di Cesc Fabregas: il centrocampista spagnolo, transitato all'Arsenal durante i primi anni di Gazidis, piace molto a Leonardo che vorrebbe portarlo in Italia già a gennaio.

Abramovich però chiede 12 milioni, un prezzo abbastanza alto se consideriamo che Fabregas andrà in scadenza a giugno e, soprattutto, che ha già 31 anni. Portarlo a Milano significherebbe fargli firmare un triennale con ingaggio alto, almeno per i canoni del Milan attuale.

Così, se il Chelsea non dovesse abbassare le proprie pretese, il Milan potrebbe (ri)tuffarsi a capofitto su Stefano Sensi, un profilo decisamente più di prospettiva che rappresenterebbe ovviamente anche un investimento per il futuro. Sensi sta giocando un'ottima stagione a Sassuolo e, di recente, è stato anche convocato da Roberto Mancini in Nazionale.

Andreas Christensen, centrale danese che piace al MilanGetty Images

La difesa si tinge di "blue": Cahill è l'alternativa a Christensen

Di prospettiva dovrebbe essere anche l'innesto difensivo tanto bramato da Gattuso. Approfittando dei negoziati aperti col Chelsea per Fabregas, il Milan tenterà l'affondo decisivo per Andreas Christensen già nel calciomercato di gennaio. Il centrale danese ha 22 anni, non sta trovando spazio e soprattutto è un difensore molto duttile, dato che può agire indifferentemente in una retroguardia schierata a tre o a quattro.

Christensen andrebbe ad "aggiustare" un reparto che recentemente ha perso per infortunio Musacchio, ma soprattutto svecchierebbe ulteriormente la difesa diventando un'ottima alternativa a Romagnoli e Caldara.

Più defilata, ma ancora viva, la pista che porta a Gary Cahill. Il difensore inglese lascerà sicuramente il Chelsea, ma il Milan prende in considerazione soltanto l'ipotesi di un eventuale prestito gratuito. Il patto sarebbe questo: noi non paghiamo nulla e in cambio ti concediamo visibilità, in modo da poterti mettere in mostra per poi andare a cercare il tuo ultimo contratto della carriera.

Zlatan Ibrahimovic, ultima stagione in MLS ai GalaxyGetty Images

Telenovela Ibrahimovic: l'attesa è grande ma manca l'accordo

Zlatan Ibrahimovic vuole il Milan e viceversa. Le due parti si sono già incontrate, parlate, riviste per una seconda volta, ma al momento nulla è ancora stato deciso. Ibra per ora è in vacanza, dove si dedica alla caccia per dimenticare le delusioni stagionali legate al pessimo epilogo della MLS con i suoi Los Angeles Galaxy.

Negli Stati Uniti lo svedese si è trovato bene e potrebbe ritornarci dopo un prestito di sei mesi al Milan. I Galaxy chiedono 3 milioni, i rossoneri sono disposti a metterceli ma prima Gazidis vuole assicurarsi che la UEFA non faccia problemi di fronte all'eventuale spesa.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.